Come visitare l'Île Notre-dame a Montréal

di Daniela Rho tramite: O2O difficoltà: media

L' île Notre-Dame è un'isola artificiale ubicata in Canada, più precisamente a Montréal sul fiume San Lorenzo. Si estende tra l'Isola di Sant'Elena, ad est, ed i canali San Lawrence Seaway, ad ovest. L'isola appartiene all'Arcipelago Hochelaga ed è stata costruita, nel 1965 in solo dieci mesi, con la finalità di festeggiare il centenario canadese con l'istituzione dell'Expo '67. L'Ile Notre-Dame insieme all'isola di Sant'Elena formano il Parc Jean Dapreau, il più immenso parco di tutta la provincia del Québec a cui appartiene Montréal. Andiamo a scoprire come visitare l'Île Notre-dame a Montréal.

1 Quasi tutti i padiglioni dell'Expo 67 sono stati smantellati per realizzare la piscina olimpionica per le Olimpiadi del 1976. Attualmente, la piscina è utilizzata come lago artificiale per il canottaggio. Il vecchio padiglione France-Quèbec è diventato la sede del Casino di Montreal e quello del Canada il centro amministrativo del Parco Jean Drapeau. Dal 1978, sull'isola si organizza il Gran Premio di Formula Uno. Sulla parte occidentale dell'isola si trova una spiaggia che si affaccia su un piccolo lago ed un grande giardino di 25 ettari ricco di piante e fiori di rara bellezza. Queste rarità crescono rigogliose grazie al micro-clima che si crea per merito delle correnti generate dalle diverse lagune presenti sull'isola.

2 Una volta giunti a Montréal, ti suggerisco subito di visitare questa fantastica città che dista solo 6 chilometri dell'isola. Soffermati ad ammirare la Basilica di Notre- Dame realizzata in stile neogotico agli inizi del 1800. Resterai sicuramente colpita dalla sue due torri campanarie oltre che dalla campana Jean Baptiste dal peso di 11 tonnellate. Entra nella struttura per ammirare la cappella; il suo soffitto colorato di blu ed abbellito con stelle dorate; le statue; i numerosi capolavori realizzati in legno; le vetrati riportanti alcune scene della Bibbia e l'organo con quattro tastiere.

Continua la lettura

3 Recati quindi nei pressi del fiume San Lorenzo per contemplare la parte vecchia della città.  Caratteristiche le sue vie a ciottoli, spettacoli gli edifici, i negozi, i ristoranti edle caffetterie presenti nella zona Jacques Cartier dove veniva allestito un grande mercato.  Approfondimento Come visitare Montréal in due giorni (clicca qui) Ti suggerisco di fare un giro in calesse per non perdere nulla della zona.

4 Non tralascaire il Porto Vecchio, un luogo molto suggestivo; il Museo di Scienze Naturali che ospita mostre di reperti di fauna e flora, collezioni di farfalle, il planetario, raccolte di meteoriti e numerosi video multimediali e giochi interattivi che spiegano i misteri sia del cielo che dell'ecosistema. Non tralasciare il Musée des Beaux Arts per scoprire le opere sia di pittori canadesi che europei. Degno di una visita anche la chiesa più vecchia della città, la Chapelle Notre-Dame de Bon Secours, un capolavoro datato 1770 dalla cui torre potrai ammirare una vista mozzafiato sul porto.

5 Raggiungi quindi l'Isola Notre-Dame. Percorrendo l'Avenue Pierre Dupuy potrai apprezzare le bellezze paesaggistiche del territorio. Giunta sull'isola, visita il Casinò, una grande costruzione formata da tre edifici tra loro collegati. Al suo interno, troverai oltre ai tipici giochi d'azzardo anche ristoranti, bar, un teatro e numerosi ascensori panoramici che ti permetteranno di contemplare ogni angolo suggestivo dell'isola.

6 Esplora quindi il Parc Jean Drapeau, formato dall'Isola Notre- Dame e da quella di San Elena, a piedi oppure in bicicletta noleggiandone una nei pressi della sua entrata. Sulla seconda isola troverai "La ronde", un immenso parco di divertimenti ed il Museo Steward dove sono custoditi amuleti, statuine in ceramica, oli su tela risalenti al XVIII secolo, medaglioni in argento e numerose esposizioni di oggetti vari ed insoliti.

7 Da non perdere il Circuito dedicato a Gilles Villeneuve che venne inaugurato nel 1978. Il circuito è formato da 15 curve ed ha una lunghezza di oltre 4000 metri. Da osservare anche il Parc Olympique, un centro sportivo con quattro piscine e un centro concerti. Nei suoi pressi, tu invoglio a raggiungere, tramite una funicolare, la famosa torre inclinata alta circa 175 metri. Ti consiglio anche di visitare il vecchio velodromo ed il Biodome ossia un'imponente struttura dove sono stati ricreati l'ecosistema della foresta pluviale, quello della foresta acero Laurenziana, quella del Golfo di San Lorenzo e quella delle coste sub polari delle due Americhe.

Cosa visitare a Montreal Senza sapere dove andare e quali sono i luoghi più importanti ... continua » Cosa fare e vedere a Montreal Montréal è una città molto popolosa che si trova in Canada ... continua » Come visitare Il Parc Du Mont-royal A Montréal Il Canada, nazione famosa per il grande afflusso di turisti in ... continua » Come fare una gita in barca sul fiume San Lorenzo a Montréal All'interno della presente guida, andremo in Canada, nella città di ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Wallis e Futuna: cosa vedere

La scelta di visitare le isole dell'Oceania Wallis e Futuna è veramente ottima. Esse si trovano posizionate nell'Oceano Pacifico, che è un territorio ... continua »

Gli itinerari in Canada

Per visitare con criterio il Canada, bisogna munirsi di piani di viaggio ben studiati al fine di affrontare l’esperienza nel miglior modo possibile. Vi ... continua »

Lione: cosa visitare

Lione è indubbiamente una delle più belle città della Francia ed attira turisti da ogni angolo del mondo. Capoluogo della regione Alvernia-Rodano-Alpi, è la terza ... continua »

Cosa vedere a Strasburgo

Strasburgo è una delle più belle città della Francia orientale. Situata nella regione Alsazia sul fiume Inn, è un vero e proprio gioiello di arte ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.