Come visitare le spiagge di Cannigione in Sardegna

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Se pianificate una vacanza a Cannigione, questa guida vi darà alcuni consigli su come visitare le spiagge più belle della zona. Cannigione è una località balneare del comune di Arzachena, che si trova nella parte nord-orientale della Sardegna. Questo popolare luogo di villeggiatura è molto famoso per le lussuose strutture turistiche e, naturalmente, per le splendide spiagge e il loro mare. Le acque cristalline della zona hanno reso tutta la Costa Smeralda uno dei luoghi più desiderati per le vacanze estive.

24

Iniziamo da Capriccioli, una fra le più conosciute spiagge in località Cannigione. Si presenta ai bagnanti con le sue sabbie sottili e di colore chiaro, caratteristici scogli di granito e una vegetazione rigogliosa e tipicamente mediterranea. Non vi sfuggiranno infatti i profumi dei pini e degli olivastri.

34

Sicuramente andiamo a visitare la spiaggia di Cannigione, che incontrerete poco prima del centro abitato omonimo. La sabbia di Cannigione è chiara e più grossa rispetto alle precedenti spiagge, ma l'arenile è molto ampio e vicinissimo al polo turistico. Il luogo offre tantissimo verde e le acque sono limpide e ricche di sfumature di vario colore. Cannigione è dimora di diverse specie di volatili, come l'airone rosso o il falco di palude. Per raggiungere Cannigione dovrete semplicemente percorrere la strada costiera da Capo d'Orso verso sud.

Continua la lettura
44

In uno degli angoli più belli dell'intero nord Sardegna potete visitare la spiaggia di Portu Li Coggi. È facile da raggiungere partendo da Porto Cervo come riferimento principale. Raggiungete Cala di Volpe e procedete verso sud per almeno 2 km e mezzo. Prima di Capriccioli imboccate il bivio per Romazzino, verso nord-est. Le acque sono cristalline e il fondale è basso, offrendo un ottimo ambiente per le famiglie. Per visitare Capriccioli partendo da Olbia percorrete circa 7 km sulla SS 125 verso Palau, poi svoltate a destra verso la Costa Smeralda lungo la SP 73. Dopo altri 7 km e mezzo raggiungete il bivio di San Pantaleo e girate ancora a destra sulla SP 94. Dopo 8 km troverete un altro bivio per Cala di Volpe e Capriccioli. Procedendo verso nord per un km e mezzo svoltate a destra verso il mare. Dopo circa 300 metri di strada senza uscita incontrerete una sbarra che vieta l'ingresso alle auto. Da qui dovrete proseguire a piedi, ma basterà una gradevole passeggiata di 10 minuti per giungere all'arenile. Questa spiaggia sarà capace di stregarvi con la sabbia candida, i tipici graniti rosa e le acque smeraldo, caratteristiche del mare di Sardegna.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare le spiagge di Porto Cervo in Sardegna

Porto Cervo si trova lungo la costa nordorientale della Sardegna ed è un ottimo posto per trascorrere le vacanze estive, non solo per le magnifiche spiagge, ma anche per ammirare ciò che offre culturalmente (specialmente l'architettura). Potrete godervi...
Italia

Guida alle spiagge della Sardegna

La guida che andremo a scrivere lungo i passi che seguiranno, si occuperà di turismo, in quanto cercherà di offrirvi delle informazioni utili riguardanti le spiagge presenti in Sardegna. La Sardegna, isola stupenda, un vero e proprio paradiso, avente...
Europa

Come visitare le spiagge di Maladroxia in Sardegna

La Sardegna, senza dubbio una tra le più affascinanti Regioni d’Italia, ha il vanto di poter ospitare all’interno del suo territorio, in particolare nelle zone marine, aree uniche al mondo, dalla bellezza mozzafiato. Alcune più facilmente accessibili,...
Europa

Come visitare le spiagge di Badesi in Sardegna

Badesi si trova in Sardegna, precisamente nella costa settentrionale della regione. Splendida località di vacanza, la cittadina è immersa nella natura incontaminata ed è circondata da spiagge di abbagliante sabbia bianca. Se state pianificando la vostra...
Europa

Come visitare le spiagge di Trinità D'Agultu in Sardegna

Trinità d'Agultu e Vignola (La Trinitai e Vignola in gallurese) è un piccolo comune in provincia di Sassari, in Sardegna, di grande interesse turistico. Questo territorio è caratterizzato da una fascia costiera di grande bellezza e vasti litorali di...
Europa

Come visitare le spiagge di Capo Ferrato in Sardegna

Lungo la costa orientale della Sardegna, tra Villaputzu e Castiadas in provincia di Cagliari, la costa è inframmezzata da promontori ed arenili meravigliosi. Ecco qualche indicazione su come visitare le spiagge di capo Ferrato in Sardegna, usando le...
Europa

Come visitare le spiagge del Golfo degli Aranci in Sardegna

Golfo degli Aranci è una zona turistica della Sardegna situata nella parte nord-orientale dell'isola, più precisamente nella provincia di Olbia-Tempio. Trovandosi in Costa Smeralda, la zona è caratterizzata da spiagge di sabbia bianca e mare cristallino;...
Europa

Come visitare le spiagge di Chia in Sardegna

Chia è una splendida località balneare situata in provincia di Cagliari: si trova in una delle zone costiere più belle e suggestive della Sardegna. Si tratta di una meta turistica molto ambita e rinomata: qui, infatti, si possono trovare numerosi alberghi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.