Come visitare le spiagge di Villaputzu in Sardegna

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Le spiagge della Sardegna sono tutte quante belle; ognuna racchiude in sé una particolarità. Vediamo come visitare quelle di Villaputzu situate nella parte sud orientale dell'isola, sempre in provincia di Cagliari. Si trovano a pochi chilometri dal paese; guidando lungo la strada provinciale centoventicinque in direzione Tortoli, andando dritti per Villaputzu-Porto Corallo.

25

Il luogo è a circa 60 Km da Cagliari. Le spiagge più celebri del posto oltre a Porto Corallo sono Porto Tramatzu. Mare chiaro e poco profondo e spiagge formate da rocce e insenature che regalano all'ambiente un paesaggio fuori dalla consuetudine. In entrambe sorgono due Torri di epoca Spagnola che sovrastano il territorio. Torre Budello è a Tramatzu. Sono territori non eccessivamente frequentati d'estate, ideali per chi ama godersi le vacanze e prendere il sole in zone più tranquille. Oltre ai soliti servizi di cui il turista necessita, il luogo ha locali notturni dove passare le serate in compagnia.

35

L'isola ha un numero sempre crescente di spiagge riservate ai cani e hotel dove i nostri amici a quattro zampe sono i benvenuti. È una bella cosa per tutte quelle persone che non vogliono rinunciare alle ferie e non vogliono o non possono permettersi di pagare una pensione al loro amico. Può anche succedere che per diversi motivi neanche un conoscente può tenercelo. Per quanto riguarda questo punto ci sono delle clausole; non a tutte le razze di cane è possibile l'accesso. Per maggiori sicurezze è opportuno collegarsi sul sito attinente e leggere le informazioni.

Continua la lettura
45

Il territorio di Villaputzu ha beni archeologici e culturali interessanti quanto le spiagge. Con una visita guidata è facile la scoperta dei nuraghi e delle case delle fate. Il Castello di Quirra e la Chiesa di San Nicola costruita in cotto sono da visitare. Tanto praticato è l'artigianato. Durante l'anno ci sono mostre di antiquariato e di lavori fatti interamente a mano; famosissime le cesta. Si lavora la ceramica e il legno. Ma l'originalità in assoluto sono " le launeddas" strumento musicale antico costruito con tre canne di lunghezza e spessore divergente. Suonate in modo strano e paticolare per niente facile. Tutto questo non fa' che alimentare il turista che è alla ricerca di nuove scoperte. Sull'isola tutto questo non manca, ogni posto anche il più nascosto racchiude nelle sue origini la storia del popolo sardo che per chi è privo di pregiudizi può trasformarsi in interesse.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di partire per il viaggio, anche se per pochi giorni assicurarsi di portare via tutto il necessario. Non è sbagliato controllare borse e valigie più di una volta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come fare un road trip in Sardegna

La Sardegna è una meta nota in tutto il mondo, per la presenza di spiagge paradisiache e di località incantevoli. Si tratta di una terra in cui si fondano turismo e tradizione, donando alla località un fascino antico e naturalistico. Numerose sono...
Europa

Come visitare le spiagge di Cagliari in Sardegna

All'interno della presente guida, andremo a parlarvi di turismo, arrivando in Sardegna. Nello specifico, come avrete già compreso attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come visitare le spiagge di Cagliari...
Europa

Come visitare le spiagge di Muravera in Sardegna

Come è noto, le spiagge della Sardegna costituiscono, per il turista il sogno di una meta raggiungibile da dover visitare almeno una volta nella vita. Una tra le spiagge più suggestive è quella di Muravera, nel cui comune è possibile ammirare la...
Europa

Come Muoversi in Sardegna

La Sardegna, regione meravigliosa in mezzo al mediterraneo è conosciuta dai turisti per le spiagge splendide, però offre anche degli itinerari stupendi, favolosi paesaggistici storici, in tutto il suo territorio, non soltanto quello costiero, ma anche...
Europa

Come visitare Carloforte in Sardegna

In questo articolo vi chiarirete le idee e preparerete subito le valigie per partire e visitare Carloforte. È  l'unico centro abitato dell'Isola di San Pietro, perla della Sardegna meridionale che, insieme all'Isola di Sant'Antioco e ad altri isolotti...
Italia

Cagliari: cosa vedere

Cagliari è il capoluogo della Sardegna e una delle città italiane che mantiene ancora oggi inalterato il suo patrimonio naturale e artistico. La regione offre moltissimi panorami diversi, da quello marino, con le sue coste frastagliate e il suo mare...
Europa

Come Divertirsi Visitando La Sardegna

L'Italia è uno dei paesi più belli al mondo, ed è anche quello più visitato di sempre. Molti sono i turisti che ogni anno si riversano nel nostro paese per godere delle meraviglie e della buona cucina, e del divertimento che la nostra terra offre....
Europa

Come visitare le spiagge di Quartu Sant'Elena in Sardegna

Quartu Sant'Elena è una bella cittadina situata a sud della Sardegna, a pochi chilometri dal capoluogo. Cagliari e Quartu sono collegate tra loro non solo da una strada, ma anche dalla bellissima baia di Golfo degli Angeli: queste non sono altro che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.