Come visitare Legnago

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

In questa guida ci soffermeremo sulla descrizione di Legnago, un piccolo comune di circa 25000 abitanti situato in provincia di Verona, nella regione Veneto. È una località molto elegante, ricca di storia e antiche tradizioni. Legnago è un piccolo borgo visitabile particolarmente dagli appassionati di storia, culture e tradizioni antiche, i parametri essenziali per una rilassante vacanza. Nel caso in cui vi troviate nelle vicinanze, o perché no, pensate di organizzare un facile week end, allora non perdete l'occasione di visitarlo. In questa guida vi illustrerò come visitare Legnago per vivere a pieno tutta la sua bellezza.

25

In primo luogo, è consigliabile visitare il Duomo di san Martino Vescovo, realizzato in epoca neoclassica, sito in Piazza della Libertà. In questo luogo la vostra attenzione verrà attirata indubbiamente dal suo stile architettonico, semplice ma al contempo estremamente elegante. Al suo interno, sono custodite moltissime opere d' arte importanti, tra cui la Pala di San Martino, posizionata nelle vicinanze dell'abside, e in più il dipinto la Madonna in trono con bambino.

35

È consigliabile successivamente visitare anche la chiesa dell'Assunta, sita in corso della Vittoria. La chiesa ha un bel rosone sopra il protiro pensile, nella cui lunetta è raffigurata la Madonna Assunta. Sull'altare maggiore campeggia il dipinto dell'Arvari, che raffigura la Madonna della Misericordia. L'edifico risalente al 1900, presenta una facciata dallo stile neogotico con finestre ogivali e rosoni. Al suo interno è possibile ammirare magnifici affreschi derivanti chiaramente della scuola veneta, e numerosi dipinti restaurati ad opera di Giuseppe Trecca e una Madonna col Bambino in Grembo attribuita a Ranuccio Arvari.

Continua la lettura
45

Per spostarvi da un viaggio immerso nell'arte e nella cultura, ad un viaggio prettamente storico, è assolutamente consigliata una visita al Torrione, sito in piazza della Libertà, che rappresenta l' unica struttura difensiva oggi visibile a Legnago, e Palazzo Scodellari, risalente al XV secolo, distinguibile per le bifore neoclassiche della facciata e le dimensioni imponenti del catino absidale, recentemente restaurato dal Comune, che ha agito con importanti interventi di rafforzamento strutturale. Per terminare, dunque, visitare Legnago è praticamente consigliabile agli amanti della storia e della cultura dei vecchi borghi antichi, dai quali è possibile respirare tutta l'aria ricca di tradizioni, che solo i piccoli paesini sanno trasmettere. Buona organizzazione e buon viaggio.

Ecco un link che potrebbe fornire ulteriori informazioni utili sull'argomento appena trattato in questa guida ------》http://m.paesionline.it/veneto/legnago/da_visitare_legnago.asp (Cosa vedere a Legnago).

Ecco un altro link da leggere solo a titolo informativo ------》http://www.minube.it/cosa-vedere/italia/veneto/legnago (COSA VEDEREA A LEGNAGO).

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Il Borgo Di Garbagna

Uno dei Borghi più belli borghi d'Italia è Garbagna, in provincia di Alessandria, conosciuta sia per l'artigianato dei mobili antichi sia per la coltivazione delle prestigiose " Ciliegie di Garbagna". Parte del fascino di questo comune è racchiuso...
Europa

Come visitare Scarlino e le sue costiere

Scarlino è un comune italiano situato in provincia di Grosseto, regione Toscana. Ha una popolazione di circa 4000 abitanti e si estende su una superficie di circa 90 metri quadri dalle pendici del massiccio collinare di di Poggio Ballone fino ad arrivare...
Europa

Come visitare Tarcento nel Friuli Venezia Giulia

In questa guida forniremo indicazioni su come visitare Tarcento nel Friuli Venezia Giulia, percorrendo un interessante itinerario che da Nimis, altra località di grande interesse storico e paesaggistico, ci porterà a Tarcento. Si tratta di una delle...
Europa

Come visitare il Santuario Maria Assunta a Varallo Sesia

Se ambirai a visitare questo bellissimo santuario, dovrai prepararti anche spiritualmente ad affrontare un percorso per giungere in cima. Esso è infatti situato sul Sacro Monte Varallo, che tra i Monti Sacri è il più antico e riveste un grande interesse...
Europa

Come e cosa visitare a Narni

Narni è una piccola ma bella cittadina nel cuore dell'Umbria, a Terni. Si tratta di una città abitata fin dall'era neolitica, con le prime costruzioni importanti nate nel 300 av. Cristo per opera dei romani, ma la città è realmente sbocciata durante...
Europa

Come visitare Burano e Torcello

Se stiamo pensando di organizzare una piccola vacanza per staccare dalla vita di tutti i giorni, sicuramente potremo scegliere di visitare una delle moltissime bellezze presenti sul territorio italiano.Esistono, infatti, mete adatte ad ogni gusto come...
Italia

Guida alla scoperta di Erice

La cittadina di Erice si erge sul monte omonimo, ad un'altezza di circa 751 metri sul livello del mare. La sua distanza da Trapani è di circa 15 chilometri. Apprezzata a livello globale per le bellezze artistiche e il famoso centro culturale "Ettore...
Europa

Come visitare Ferrandina e dintorni

Ferrandina è un comune sito in Basilicata, in provincia di Matera. Esso è situato su una zona collinare e presenta un clima caldo d'estate e fresco - freddo in inverno. Il nome le fu dato da Federico d'Aragona, per onorare il padre Ferrante. In questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.