Come visitare Napoli sotterranea

di Annalisa D'Apice tramite: O2O difficoltà: facile

Chi pensa a Napoli e collega la città ai tristi eventi e alla cronaca ha una visione un po' riduttiva della città partenopea. Forse non tutti sanno che Napoli ha una storia millenaria, in quanto fu fondata direttamente dai Greci, si è ampliata con i romani fino ad arrivare alla splendida cittadina che è oggi. Non tutti sanno però che Napoli ha conservato un patrimonio unico al mondo e che nessuno può vantare, ecco allora in questa guida le istruzioni su come visitare Napoli sotterranea.

Assicurati di avere a portata di mano: biglietto autobus, biglietto d'entrata

1 Napoli è una città particolare che sorge su successive stratificazioni urbanistiche e culturali. La città racconta la sua storia mostrando ai visitatori la composizione del proprio tessuto urbano, attraverso luoghi magici come Napoli Sotterranea, un sito archeologico che la città partenopea vanta, e che consiste in una vera e proprio città che si estende 40 m sotto la Napoli attuale.

2 Proprio perché si estende sotto tutta Napoli, è facile immaginare quanto grande e dispersivo sia il percorso, perciò alcune associazioni culturali del posto si sono dedicate alla pulizia e segnaletica dei percorsi di questo fantastico sito archeologico. Si può entrare o da Piazza San Gaetano o dai quartieri spagnoli. I due percorsi sono leggermente diversi, in entrambi troverete cuniculi, vi racconteranno la leggenda del "munaciello" e ammirerete il tufo, ma nella Napoli di Piazza Plebiscito ammirerete sui muri testimonianze degli artisti di via Chiaia che si erano rifiugiati lì durante la guerra.

Continua la lettura

3 Il costo del biglietto in entrambi i casi è di 10 euro e per tutto il percorso, per i motivi spiegati poc'anzi, sarete accompagnati da una guida.  Se decidete di entrare da Piazza San Gaetano vi basterà, da piazza Garibaldi, prendere l'autobus R2 ed arrivare alla fermata di Piazza Nicola Amore, salire lungo via Duomo e percorrere via dei tribunali.  Approfondimento Come visitare napoli in un giorno (clicca qui) Altrimenti potreste prendere la metropolitana da piazza Garibaldi linea 1 e scendere a piazza Borsa percorrendo via Mezzocannone e ancora entrare su via dei tribunali.  Piazza San Gaetano si trova a metà di via dei tribunali e purtroppo essendo ZTL non è possibile raggiungerla con la macchina.

4 Se invece deciderete di entrare dai quartieri spagnoli, l'appuntamento è in piazza plebiscito di fronte al bar Gambrinius dove troverete un tabellone con le indicazioni e orari. In questo caso suggerisco di prendere la metro linea 1 e scendere a toledo percorrendo la strada via toledo fino alla fine in quanto spunterete proprio a piazza plebiscito.Buon Divertimento

Non dimenticare mai: non adatto a chi soffre di claustrofobia portate una magliettina poichè il tasso di umidità è molto forte

10 motivi per visitare Napoli Napoli, considerata capitale del Mediterraneo, è il capoluogo della regione Campania ... continua » I luoghi più belli di Napoli L'Italia è un paese stupendo pieno di luoghi meravigliosi e ... continua » Come arrivare a piazza del plebiscito a napoli Piazza del Plebiscito è una delle piazze più conosciute di Napoli ... continua » Come visitare San Gregorio Armeno San Gregorio Armeno è una famosissima strada appartenente al centro storico ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Napoli e dintorni in auto

Le strade di Napoli non sono mere arterie urbane o percorsi cittadini sui quali muoversi occasionalmente, ma ognuna di esse costituisce un proprio paesaggio culturale ... continua »

Dove mangiare a Napoli

La cucina napoletana è uno dei tanti tesori della cultura partenopea. È difficile elencare il numero di prelibatezze che la rappresentano. Infatti, scegliere dove mangiare ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.