Come visitare Osimo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Piccola cittadina in provincia di Ancona, Osimo è il posto ideale dove trascorrere un pomeriggio, passeggiando tra le vie del suo centro storico, per ammirare la bellezza mozzafiato del panorama, delle sue chiese, dei palazzi storici e molto altro ancora. Situata in un poggio che sovrasta le vallate dell'Aspio e del Musone, Osimo dista pochi km dalla riviera del Conero, ed è a 20 minuti di auto da Ancona (percorrendo la A14, l'uscita è quella di Ancona Sud). Vediamo come visitare al meglio quest'incantevole perla delle Marche.

25

Lungo il corso principale, si possono ammirare bei palazzi storici, per lo più di epoca rinascimentale, fino ad arrivare in una piccola piazzetta dove sorge il Teatro La Nuova Fenice. Edificato nella seconda metà del Settecento, venne abbattuto e ricostruito un secolo dopo. Tutt'oggi contribuisce ad animare la vita culturale osimana, ospitando diverse rassegne teatrali, con spettacoli di prosa e danza, nonché rappresentazioni liriche.

35

Dietro la piazza del Comune è possibile visitare la Chiesa di S. Giuseppe da Copertino, patrono della città e protettore degli studenti, le cui spoglie sono conservate all'interno. In suo onore viene organizzata annualmente una grande festa cittadina, il 18 settembre, giorno dell'anniversario della morte, avvenuta proprio a Osimo.

Continua la lettura
45

Una delle attrattive del centro storico di Osimo è sicuramente il Duomo, tra i migliori esempi di architettura romanico-gotica delle Marche. La cattedrale, dedicata a S. Leopardo, è collocata sulla cima di un colle, facilmente raggiungibile a piedi dalla piazza del Comune. Da tale piazza, si può ammirare l'atrio dello storico Palazzo Comunale, all'interno del quale sono custodite delle statue acefale rappresentanti dei personaggi romani in toga. Proprio dalla peculiare caratteristica di tali sculture deriva il soprannome attribuito agli osimani, conosciuti anche come i "senza testa". Se amate l'arte sacra, non potete fare a meno di visitare il Museo Diocesano, al quale si accede dal Duomo, passando per il cortile dello splendido Palazzo Vescovile.

55

Per concludere la visita a Osimo, una tappa d'obbligo è rappresentata dalle sue grotte. I sotterranei della città sono stati valorizzati solo di recente e offrono la possibilità di effettuare un'escursione misteriosa e dal fascino unico. Queste cavità artificiali si snodano in svariati cunicoli che conservano un'atmosfera antica e magica, con bassorilievi di ispirazione religiosa ed esoterica, tra i quali alcuni riconducibili all'Ordine dei Templari.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Idee per un weekend indimenticabile

Il trend delle vacanze lunghe, nel solito posto, sempre durante lo stesso periodo dell'anno, è ormai calato. Sempre più famiglie, coppie e gruppi di amici preferiscono concedersi dei weekend fuori porta, scegliendo di volta in volta la stagione più...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere Urbino: Treno, Autobus, Aereo, Auto

Urbino è una cittadina delle Marche, situata sull'Appennino, a 30 Km dalla costa Adriatica. Sorge in una posizione decisamente affascinante ed è ricca di monumenti che meritano di essere visti, come il Palazzo Ducale, il centro storico e il Duomo. Non...
Consigli di Viaggio

I più bei borghi medievali delle Marche

Tra le varie regioni italiane, ce ne sono alcune molto belle e particolari ricche di storia e cultura, ad esempio la regione delle Marche. La regione delle Marche oltre ad essere ricca di storia e cultura, è una regione che possiede numerosi borghi medievali....
Italia

Le migliori sagre delle Marche

La Regione Marche è conosciuta come una delle regioni italiane con il maggior numero sagre. Ciò è dovuto sia all'enorme quantità di prodotti e piatti tipici, sia perché è una delle poche regioni che cerca di valorizzare degnamente i propri prodotti...
Europa

Come visitare Ancona e dintorni

In questo tutorial vi diamo indicazioni su come visitare Ancona e dintorni. Il suo nome infatti deriva da ankon che in greco significa "gomito", facendo riferimento allo sperone roccioso che si protende nel mare, formando il porto naturale della città....
Europa

Come visitare Jesi

In provincia di Ancona nelle Marche si trova Jesi, comune che conta oltre quarantamila abitanti. L'etimologia del nome proviene dalla parola "aesis", ovvero "acqua" o "fonte", che era il nome della città in età romana. Un'altra tesi attribuisce il termine...
Consigli di Viaggio

Come arrivare agli scogli delle Due Sorelle ad Ancona

Nel mondo, e soprattutto in Italia, esistono luoghi meravigliosi da visitare almeno una volta nella vita. Il nostro Paese è infatti ricco di storia e tradizione. I bellissimi scogli delle "Due Sorelle", ad esempio, fanno parte del Parco del Conero, situato...
Europa

Come e cosa visitare nelle Marche

La regione delle Marche è delimitata ad ovest dalla catena montuosa appenninica con rinomate stazioni sciistiche e con affascinanti sentieri escursionistici. Tra l'Appennino e la costa adriatica è presente anche un paesaggio collinare, nel quale viene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.