Come visitare Penne

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Antichissima e magnifica città d'arte, ricca di storia e cultura, chiamata "città del mattone" per l'abbondante uso di mattoni "a vista" sia nelle costruzioni che nella pavimentazione dei ripidi e stretti vicoli del centro storico. Città ducale cara ai Farnesi, famosa per i suoi conventi e monasteri, fu antica capitale dei Vestini con il nome di "Pinna virens" e visse un fulgido periodo sia all'epoca romana (nell'anno 87 acquistò il diritto di 'civitas'), sia nel periodo medievale. Se amate i viaggi tranquilli e rilassanti, che sappiano coniugare storia, arte e natura, Penne è la meta che fa per voi. Piccolo borgo in provincia di Pescara, ospita nel suo nucleo storico interessanti tesori architettonici e, a pochi km dall'abitato, il suo lago (divenuto riserva naturale) costituisce una meta ideale per gli amanti della natura e delle passeggiate all'aria aperta. Con questa guida vi aiuterò a Come visitare Penne.

26

Occorrente

  • scarpe comode
  • macchina fotografica
36

Iniziamo il nostro tour da Porta S. Francesco, sulla sinistra della quale troviamo una superstite torre quadrata della cinta muraria e sulla destra l'ottocentesca chiesa di S. Nicola. Proseguiamo poi per la chiesa di S. Agostino, della cui originaria struttura duecentesca rimangono soltanto deboli tracce.
Prendendo Via Muzio Pansa possiamo ammirare la medievale casa Vestini, il cinquecentesco Palazzo Bono, i palazzi Tirone e Castiglione. Fermiamoci ora ad ammirare la cattedrale, dedicata a S. Maria degli Angeli e a S. Massimo, sorta prima del Mille, probabilmente sul luogo di un tempio dedicato a Vesta. Proseguiamo ora per il complesso di S. Domenico, costituito da chiesa e convento: la prima di origine quattrocentesca, il secondo di fondazione duecentesca.

46

Proseguiamo la nostra visita con le chiese di S. Giovanni, S. Croce, S. Chiara e S. Ciro, accanto alla quale troviamo l'incompiuto edificio dalla facciata rinascimentale che fu residenza di Margherita d'Austria e che ora ospita le Suore della Sacra Famiglia. Terminiamo la nostra visita a Penne con la chiesa conventuale di S. Maria in Colle Romano, di origini molto antiche ma non documentate, in stile di transizione tra romanico e gotico e con il lago, ora Oasi del WWF, dove è stato creato un ambiente idoneo alla reintroduzione della Lontra. Penne sorge su una collina molto panoramica, nell'alta valle del Tavo.

Continua la lettura
56

Meritano particolare menzione, tra i tanti, la scenografica Porta San Francesco, principale accesso alla città, l'antica cattedrale di S. Maria degli Angeli e S. Massimo Martire, la chiesa e l'ex convento (attualmente sede municipale) di S. Domenico, la chiesa di S. Giovanni Evangelista, la chiesa, con l'annesso convento, di Santa Maria in Colleromano e il Palazzo Del Bono. Da visitare il Museo Civico-Diocesano di Arte Sacra e il Museo Archeologico.
In questa meravigliosa città d'arte ha sede la celebre sartoria Brioni, che veste alcuni degli uomini più potenti e ricchi del mondo (tra i più noti Barak Obama, Donald Trump, Kofi Annan, Andrea d'Inghilterra, Nelson Mandela).

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • seguite questa guida e vi aiuterò passo dopo passo su cosa vedere
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Pietrelcina

Pietrelcina è un comune italiano in provincia di Benevento. Questo piccolo borgo di circa tremila abitanti è conosciuto da religiosi e non, per essere il paese natale di Padre Pio. Venne distrutta più volte in passato, la prima da Ruggero II di Sicilia...
Europa

Come visitare Cascia in Umbria

Nel sud del territorio della provincia di Perugia, in Umbria, si trova il paesino di Cascia. Noto per aver dato i natali a Santa Rita, è un paesino di poco più di tremila abitanti. Ogni anno è meta di pellegrinaggio di numerosi fedeli. Nel verde dell'Umbria...
Europa

Come visitare il Santuario Maria Assunta a Varallo Sesia

Se ambirai a visitare questo bellissimo santuario, dovrai prepararti anche spiritualmente ad affrontare un percorso per giungere in cima. Esso è infatti situato sul Sacro Monte Varallo, che tra i Monti Sacri è il più antico e riveste un grande interesse...
Europa

Come visitare Camerino

Camerino è una piccola cittadina che si trova nell'entroterra delle Marche in provincia di Macerata. Situata vicino ai Monti Sibillini dell'Appennino, è nota soprattutto per le sue università e come uno dei piccoli centri storici più ricchi d'arte...
Europa

Come visitare Ferrandina e dintorni

Ferrandina è un comune sito in Basilicata, in provincia di Matera. Esso è situato su una zona collinare e presenta un clima caldo d'estate e fresco - freddo in inverno. Il nome le fu dato da Federico d'Aragona, per onorare il padre Ferrante. In questa...
Consigli di Viaggio

Come arrivare ad Assisi

Assisi è un bellissimo comune situato in provincia di Perugia ed è conosciuta perché è la patria di San Francesco e Santa Chiara. Proprio per questo motivo la città è sempre meta di pellegrinaggio. La città è ricca di antiche chiese, tra cui hanno...
Europa

Come visitare Trevi e dintorni

Sorta in epoca romana nei pressi della via Flaminia e delle rive del Clitunno, vicino alla città di San Francesco e alla patria del Sagrantino, Trevi è la città dell'olio ed è inserita nel club Borghi più belli d'Italia. Immersa tra gli ulivi, conserva...
Consigli di Viaggio

Guida ai borghi antichi dell'Abruzzo

Sei attratto dai borghi antichi? Ti affascinano gli scorci medievali, le torri, le feritoie, i castelli, i palazzi signorili, le chiese affrescate e tutti quegli elementi ormai diventati patrimonio storico culturale che ricordano un passato lontano? Se...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.