Come visitare Pordenone in un giorno

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Se abbiamo a nostra disposizione un giorno di ferie, tanta voglia di effettuare una gita visitando una città carica di storia, la meta giusta può essere la città di Pordenone. Anche se i luoghi da visitare sono tanti, e il tempo a nostra disposizione poco, è sufficiente programmare la gita nei minimi dettagli in modo da non tralasciare alcun luogo d'interesse. Vediamo allora di seguito come visitare Pordenone in un giorno. Ricordatevi di portare sempre con voi una cartina o un telefono con mappe aggiornate, dato che in ogni caso la guida è semplicemente indicativa. Buona lettura!

24

È possibile seguire due tipologie di percorsi, uno in auto e uno in treno, con seguenti tragitti. Nel primo caso il tragitto da compiere è il seguente. Imbocchiamo l'autostrada A4 percorrendo la tratta che collega Trieste a Venezia. Una volta arrivati a Portogruaro, imbocchiamo l'uscita e proseguiamo sull'autostrada A28 in direzione Conegliano. Arrivati finalmente a destinazione nella città di Pordenone imbocchiamo l'uscita che ci conduce in pieno centro città.

34

Alla fine della passeggiata troviamo davanti a noi il Duomo. Eretto in onore di San Marco, è sicuramente uno dei punti di maggior interesse all'interno della città. La sua realizzazione risale al 1200, il suo stile tardo gotico. Ma nel 1300 il Duomo subisce un opera di restauro e questa volta, oltre ad essere affiancato da un maestoso campanile, lo stile adottato è romano-gotico. Sulla facciata possiamo ammirare il massiccio portale, dove le figure della Creazione si mescolano sapientemente con i segni zodiacali, creando un'immagine che sicuramente lascerà a bocca aperta sia coloro che credono nell'astrologia sia coloro che sono esclusivamente interessati agli aspetti artistici e storici del posto.

Continua la lettura
44

Continuando la nostra passeggiata, possiamo dirigerci presso un'altro importante punto di interesse storico, Il Museo Civico d'Arte, situato all'interno di un palazzo le cui origini risalgo al tredicesimo secolo. Eretto per volontà della famiglia patrizia "Ricchieri", le sue caratteristiche di fortezza contro gli attacchi degli invasori, sono subito evidenti. Durante il quindicesimo secolo, il palazzo subisce importanti modifiche architettoniche. Proseguendo la nostra escursione possiamo dirigerci presso il Parco Fluviale del Noncello, il fiume che attraversa la città. Allontanandoci dal centro sarà comunque possibile ammirare le distese di verde situate oltre le delimitazioni urbanistiche della città, avendo così ulteriore occasione di scoprire un'altra ricchezza del luogo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare le Dolomiti, dall'Alpe di Siusi all'Alpe di Tires

Le Dolomiti sono un gruppo montuoso delle Alpi Orientali italiane comprese tra le province di Bolzano, Belluno, Trento e Pordenone. Denominate anche Monti Pallidi da un'antica leggenda, sono fortemente caratterizzate da uno specifico paesaggio "dolomitico"...
Consigli di Viaggio

Vacanze in montagna: come raggiungere le Dolomiti

Nel 2009 le Dolomiti vennero riconosciute a livello mondiale e dichiarate Patrimonio dell’Umanità. Questa catena montuosa si estende su una superficie di 231.000 ettari ed attraversa le città di Trento, Bolzano, Belluno, Pordenone e Udine. Le Dolomiti...
Consigli di Viaggio

Come visitare la diga del Vajont

La diga del Vajont fu lo scenario del disastro accaduto nel 1963, quando la frana del Monte Toc creò un'inondazione senza pari nella storia. Visitare un luogo con questo carattere di profonda identità culturale significa avere a che fare con sensibilità...
Europa

Come visitare Le Dolomiti, Dal Lago Di Tovel A Malga Flavona

L'Italia èun paese ricco di bellezze naturali, dai vulcani alle montagne, dai mari ai laghi, dalle pianure alle alpi. Con questa guida vi mostrerò come visitare le Dolomiti, passando dal lago di Tovel a al Malga Flavona. Prima però facciamo una breve...
Italia

Le migliori sagre del Friuli Venezia Giulia

La parola sagra deriva dal latino "sacrum" in quanto si trattava di una festa popolare con collegamenti alla religione. Le sagre venivano infatti celebrate, generalmente, sul sagrato delle Chiese e in determinati momenti dell'anno (come ad esempio la...
Europa

Come visitare matera

Se abbiamo intenzione di organizzare una gita fuoriporta, per visitare una delle meravigliose città presenti nella nostra nazione, dovremo prima di tutto scegliere la meta. Su internet troveremo tantissime guide che ci mostreranno per ciascuna città,...
Europa

Come visitare Sorano

Se ci troviamo dalle parti di Grosseto e la nostra voglia di scoprire paesi dove ancora oggi si possono ammirare le antiche vestigia di una grande civiltà, non possiamo certo non fare una scappata a Sorano. Sistemato su di una roccia in una posizione...
Europa

Come raggiungere e visitare Ariano Irpino

Se siamo appassionati di viaggi e nel nostro tempo libero ci piace organizzare delle gite fuori porta o dei piccoli week end, per riuscirci ci basterà utilizzare un computer dotato di connessione ad internet. In questo modo potremo consultare molto rapidamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.