Come visitare San Pietroburgo in 3 giorni

di Matteo D. tramite: O2O difficoltà: media

Se decidiamo di fare un viaggio in un luogo ricco di storia e di musei, possiamo visitare San Pietroburgo denominata "la Venezia del nord". Per apprezzare tutte le sue meraviglie non basterebbero tre giorni, quindi se abbiamo poco tempo a disposizione, allora conviene preparasi un itinerario dettagliato in modo da vedere le cose più importanti. In riferimento a ciò, vediamo nei passi successivi di questa guida come visitare San Pietroburgo in tre giorni.

1 Museo Hermitage Un primo consiglio è di scegliere un hotel o qualsiasi altra struttura ricettiva in una zona centrale, in modo che ci si può spostare facilmente senza perdere del tempo tra bus e metropolitane. Innanzitutto la prima cosa da vedere è il famosissimo museo Hermitage, ed essendo enorme conviene già farsi un itinerario e decidere su quali sale soffermarsi maggiormente. Inoltre per evitare lunghe code alla biglietteria, è consigliabile prenotare il biglietto di ingresso online sull'apposito sito web.

2 Prospettiva Nevskj Il secondo giorno sempre al centro, si possono visitare le cattedrali del Salvatore e di Sant'Isacco ricche di mosaici ed affreschi. Inoltre non può mancare una passeggiata lungo la Prospettiva Nevskj, ossia un viale ricco di bar, ristoranti e teatri. La vita notturna di San Pietroburgo offre molte opportunità di divertimento a seconda del gusto e del portafoglio, con ristoranti a discoteche nella piazza Konjushennaja. Oppure in maniera informale si può visitare la via Dumskaja, dove più tranquillamente si possono ammirare le bellezze del luogo e visitare i tanti negozi artigianali. Una zona meno turistica è quella di Kupchino con i suoi grandi palazzi, oppure l'isola di Kristovskij dove rilassarsi nel periodo estivo prendendo il sole sulle rive del parco.

Continua la lettura

3 Il Palazzo di Caterina e Peterhof Il terzo giorno non può mancare una visita alle bellissime residenze imperiali, come il Palazzo di Caterina e Peterhof, che si trovano entrambi fuori città ma raggiungibili con la metropolitana o un taxi.  Il primo in stile rococò è stata la residenza estiva della zarina, dove all'interno si può ammirare la famosa camera d'ambra e le maestose sale dorate.  Approfondimento Cosa vedere a San Pietroburgo (clicca qui) Peterhof è un'altra meravigliosa reggia, con le sue fontane ed il parco che rendono unico il luogo.  San Pietroburgo offre opportunità di visitare musei e palazzi, senza trascurare il divertimento sfrenato o le serate anche in locali tranquilli o movimentati.  Sicuramente alla fine del viaggio San Pietroburgo rimarrà nel cuore dei viaggiatori, per il suo fascino e le sue bellezze indimenticabili.

10 cose da fare a San Pietroburgo San Pietroburgo è una grande metropoli russa che vanta un patrimonio ... continua » Come organizzare un viaggio a San Pietroburgo San Pietroburgo è una delle città più belle d'Europa, ricca ... continua » Come visitare l'Hermitage Il Museo di Stato dell'Hermitage di San Pietroburgo è stato ... continua » Guida a un viaggio in Russia La Federazione Russa è il paese più esteso al mondo; questo ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come e cosa visitare a budapest

Viaggiare è il modo migliore per aprire la propria mente, per conoscere nuovi posti, avvicinarsi alla cultura e alla conoscenza di una determinata civiltà. Il ... continua »

Abuja: cosa visitare

La maggior parte delle persone che sono state nella città di Abuja potranno dirvi che è frustante e noiosa come città, e credo che un ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.