Come visitare Termoli

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Forse alcuni di voi non lo sapranno, perché non tutti hanno avuto la fortuna di visitare Termoli, m la verità è che andare in quella cittadella significa proprio andare a scoprire una delle cittadine più vive e organizzate del sud Italia. Situata proprio a fianco del nostro Mare Adriatico, Termoli è considerata da sempre una tra le località marittime più frequentate ed apprezzate del versante abruzzese-molisano, sia dagli italiani che da tutti i turisti del resto del mondo. Termoli possiede una popolazione di circa 33 mila abitanti ed un fantastico Borgo Antico, lungo la quale si snodano viuzze interessanti e piazzette nei quali immergersi per scoprire le bellezze architettoniche termolesi. Vediamo ora come visitare Termoli.

25

Occorrente

  • Connessione a internet
35

Come probabilmente saprete, la cittadina di Termoli (che si trova in provincia di Campobasso) sorge sul mare Adriatico, nonostante la sua continua espansione verso l'interno che l'ha resa una dei principali siti industriali della regione del Molise. Diverse sono le fonti storiche che collocano la nascita di Termoli nel primo secolo Dopo Cristo; sicuramente Termoli fu resa una fortezza inespugnabile da Federico II, il quale diede splendore alla cittadina intorno al XII-XIII secolo dopo Cristo, grazie anche alla costruzione del Castello che domina il Borgo Antico. Il nome Termoli potrebbe derivare da "Thermulae" (per la presenza di siti termali), da "Thermae" (probabilmente dovuto da popolazioni greche che si insediarono lungo le coste) o da "Thernon" (dalla leggenda per la quale fu Diomede a fondare la città dopo la caduta di Troia).

45

In giro per le vie e le strade antiche della città di Termoli, potrete (e vi consiglio fortemente) visitare numerosi monumenti come il bellissimo Castello Svevo (XI-XII sec.), o la famosa Cattedrale (X secolo, la quale conserva i resti dei santi Basso e Timoteo), la Chiesa di Sant'Anna (XVI-XVII sec.) e la Chiesa di Maria SS della Vittoria in Valentino ('a Madonn 'a ll'unghe, XVI sec.). Da non perdere nemmeno sono sicuramente le varie feste legate alla tradizione marittima come la festa di San Basso (4 agosto), dove il santo viene portato in mare da varie imbarcazioni fino a ritornare alla città vecchia.

Continua la lettura
55

Per raggiungere la città di Termoli, sia da Nord che da Sud, dovete per forza percorrere l'autostrada A14; il casello al quale dovete sboccare per l'uscita corretta è il casello di Termoli, dopodiché imboccate la statale SS87 Pescara/Campobasso (all'uscita Campobasso) ed entrate nella NSA250. Se provenite da città di Roma, prendete la A24 (uscita Pescara/Chieti), imboccate la A14 (uscita casello di Termoli), proseguite sulla SS 87 Pescara/Campobasso ed entrate nella NSA250. Raggiunta la città potete entrare in auto in molte zone limitrofe al centro o servirvi di mezzi di trasporto pubblici! Buon viaggio e buon divertimento!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Isole Tremiti: cosa sapere prima di visitarle

Le Isole Tremiti si trovano a 40 km al largo della costa adriatica sud-orientale dell'Italia. Esse formano un arcipelago straordinario di piccole isole. Sono dominate da paesaggi aspri, imponenti scogliere e distese d'acqua magnifiche. Queste isole inoltre...
Italia

Come raggiungere le isole Tremiti

Posizionate poco più su del Gargano, le Isole Tremiti appartengono al territorio pugliese, sebbene si affaccino di fronte al Molise. Note anche col nome di Isole Diomedee, sono situate nella provincia di Foggia e appartengono alla riserva marina protetta...
Italia

Molise: itinerari

Il Molise, piccola ma suggestiva regione dell'Italia meridionale, vanta la presenza di numerose testimonianze archeologiche di epoca preistorica e preromana oltre che un litorale attrezzato che permette un turismo estivo. Meta ideale per chi è alla ricerca...
Europa

Come visitare Campobasso

La città di Campobasso appare distesa lungo il declivio di un colle, con la parte moderna sviluppata in pianura. Le origini della città risalgono probabilmente all'epoca dei Longobardi. Dopo il 1943, Campobasso è stata teatro di duri combattimenti...
Italia

I 10 borghi più belli del Centro Italia

Come tutti ben sappiamo, l'Italia dispone di un patrimonio storico, artistico e culturale da far invidia a tutto il mondo. Non vi sono solo le grandi città ricche di monumenti storici, ma anche centri più piccoli, lontano dal caos della città, ma ciò...
Italia

Cosa visitare in Molise

Il Molise, penultima regione italiana per estensione e popolazione, si trova tra la dorsale appenninica ed il Mar Adriatico. Probabilmente, non ha mai ottenuto i giusti riconoscimenti. Dai paesaggi incontaminati, tipicamente montuosi e collinari, è ricco...
Europa

Come visitare Pontelandolfo

Il nostro Bel Paese ci offre miriadi di opportunità per quanto riguarda viaggi ed escursioni. Se ci facciamo caso, il nostro territorio è ricco di bellezza nascoste tutte da scoprire. I luoghi caratteristici di ogni singola regione. La storia e l'arte...
Consigli di Viaggio

Guida ai borghi antichi dell'Abruzzo

Sei attratto dai borghi antichi? Ti affascinano gli scorci medievali, le torri, le feritoie, i castelli, i palazzi signorili, le chiese affrescate e tutti quegli elementi ormai diventati patrimonio storico culturale che ricordano un passato lontano? Se...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.