Come visitare Tortorella

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tortorella è un piccolissimo comune molto accogliente della provincia di Salerno. Il piccolo borgo è stato sin da sempre caratterizzato da un'intensa attività lavorativa. Oggi ancora si può ammirare in particolare la lavorazione del ferro, così come quella dei cereali. Il paese ebbe origine poco prima dell'anno mille. Dell'epoca rimangono testimonianze architettoniche come ad esempio la Chiesa Madre della Collegiata. Vediamo come visitare questo borgo.

25

La Chiesa di Maria SS. Dei Martiri

Tortorella sorge sulla sommità di un piccolo rilievo, a circa 580 metri d'altitudine, e domina dall'alto la profonda gola del torrente Bussentino. Appena fuori dal paese, è possibile visitare la piccola Chiesa di Maria SS. Dei Martiri, fondata dai monaci basiliani nel XII secolo e recante resti di affreschi risalenti all'epoca di costruzione. L'edificio, da poco ristrutturato, sorse anche con la funzione di ricovero per pellegrini e l'ampio spazio, adiacente la cappella, utilizzato per accogliere l'annuale fiera estiva di bestiame, la Fiera di San Basilio. Per ricordare quell'importante avvenimento, la sera tra il 31 Luglio e il 1 Agosto di ogni anno si celebra "l'inizio della Fiera di Sammasile" con la costruzione della caratteristica "barracca" e la degustazione di piatti tipici di un tempo accompagnati da balli e canti che durano fino a tarda notte. Risalendo il colle su cui si inerpica il borgo, si giunge alla Chiesa di San Vito, patrono di Tortorella. La struttura, costruita tra il XVII e il XVIII secolo, è stata ristrutturata circa cinquant'anni fa ed ospita un altare in stile basilicale ed un effige del santo. La piazza antistante la chiesa rappresenta un importante punto di ritrovo per i tortorellesi che, oltre alle celebrazione del Santo Patrono (15 Giugno), sono soliti organizzare in questa sede rappresentazioni storiche, iniziative ludiche e mercatini.

35

Belvedere

Addentrandosi all'interno dell'abitato, si giunge al Belvedere, zona così chiamata dagli abitanti di Tortorella per il colpo d'occhio mozzafiato che questo punto del paese regala: da qui è, infatti, possibile scorgere il mare del Golfo di Policastro, ad ovest, e le cime dei monti Gelbison e Cervati, a nord-est. A circa 200 metri, affacciata su Piazza Umberto I, sorge la Chiesa di Santa Maria Assunta, edificio risalente all'XI secolo ed ospitante le Reliquie di San Felice Martire, donate ai tortorellesi da Papa Clemente XIV nel 1769. La chiesa è costituita da tre navate con un abside impreziosito da un coro in legno pregiato. L'antistante Piazza Umberto I ospita il Monumento ai Caduti e alcune sagre estive, organizzate dalla comunità. Non lontano dalla Chiesa di Santa Maria Assunta si trovano i ruderi del Palazzo Baronale dei Conti Carafa, un tempo fulgido esempio di architettura cinquecentesca, che ospita al suo interno un caratteristico pozzo in pietra. Discendendo nella parte bassa del paese, si può apprezzare la Porta Suctana, risalente all'XI secolo quando rappresentava uno dei due punti d'ingresso nel paese, all'epoca interamente circondato da mura.

Continua la lettura
45

Organizzate un week end

È molto semplice da raggiungere il piccolo comune semplicemente con il supporto dei mezzi pubblici. Sarebbe ideale organizzare un week end a Tortorella. Una costante ricerca di relax unita alla esplorazione per la storia del piccolo borghetto medioevale. Non perdete l'occasione di andarci. Buona organizzazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come trascorrere una giornata a Sassello

Nell'entroterra savonese, al confine tra Liguria e Piemonte, si trova il borgo di Sassello, un comune di poco meno di duemila abitanti a 385 metri di altitudine, circondato da boschi di castagne. Il Touring Club Italiano gli ha conferito la bandiera arancione,...
Italia

Le migliori sagre della Lombardia

L'Italia è piena di sfaccettature e sicuramente eventi folkloristici e tradizionali che attirano turisti, visitatori e ravvivano un po' i piccoli borghi rianimandoli con feste e serate piacevoli dedicate alla gastronomia ed al turismo. Infatti le sagre...
Italia

Uno dei borghi più belli d'Italia: Lingueglietta

La nascita del piccolo borgo è databile intorno al millequarantanove, quando il conte di Lengueglia lo riceve in regalo dal marchese di Clavesana. Il borgo di Lingueglietta in tutto il ponente ligure è uno dei paesi la cui struttura medioevale è rimasta...
Consigli di Viaggio

Il Natale in italia: le tradizioni da nord a sud

A Natale si festeggia la nascita di Gesù, il 25 Dicembre. I festeggiamenti iniziano dalla Vigilia, il 24 Dicembre, protraendosi fino al 6 Gennaio, l’Epifania. Due dei più famosi simboli italiani sono l'albero di Natale e il presepe. Il presepe napoletano...
Europa

Come visitare il comune di Chiusi Della Verna

Chiusi della Verna è un piccolo comune montano (954 metri s. L. M.) di origine etrusca, che si trova in provincia di Arezzo, situato nel territorio del Casentino. Questo paesino è famoso per essere stato teatro di un evento straordinario: qui, San Francesco...
Europa

Come visitare Napoli in 24 ore

Napoli, una delle città più belle del mondo, per via della sua ricca storia e dei suoi panorami mozzafiato, così romantica e avventurosa allo stesso modo. Gente da tutto il mondo parte per poter venire a godere delle sue meraviglie. Città dalle mille...
Italia

10 cose da fare in Puglia in inverno

Finalmente anche in Italia ci stiamo convertendo alla “destagionalizzazione”, neologismo che identifica l'impegno che molti enti del turismo ed operatori turistici mettono nel promuovere le vacanze in localitá marinare, anche al di fuori del canonico...
Europa

Come e cosa vedere nel borgo di Pietracamela

Pietracamela è in piccolo borgo di circa trecento abitanti, in provincia di Teramo.Questo piccolo paradiso, si trova ai piedi del Gran Sasso d'Italia, a pochi chilometri dalla famosa località turistica Prati di Tivo.Andiamo ora a vedere come e cosa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.