Come visitare Tournai

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Tournai è un borgo molto antico di origine francofona del Belgio, posto nel bacino del fiume Schelda a poca distanza dalla capitale Bruxelles, importante sede culturale e di pittura fiamminga, conosciuto anche con il nome di Doornik in lingua olandese. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi forniremo dei consigli proprio su come visitare Tournai.

26

L'antica origine di Tournai è testimoniata da reperti archeologici risalenti ad insediamenti romani datati III secolo. Successivamente la vecchia Tornacum fu conquistata dai francesi, fino a quando, nel 1521 passò ai Paesi Bassi per poi divenire infine città belga con la rivoluzione del 1800 che separò definitivamente Belgio e Olanda, fino ad allora stato unitario chiamato, per l'appunto, Paesi Bassi. Dal punto di vista turistico, uno dei luoghi più interessanti della cittadina sono i cinque campanili che la caratterizzano. In particolare, è di notevole pregio quello presente nella cattedrale in stile gotico di Notre-Dame, dichiarata dall'UNESCO patrimonio dell'umanità, che risulta essere uno dei monumenti di culto più importanti del Belgio. Al suo interno, nella sacrestia antica, è presente un piccolo museo medievale nel quale è conservato il Tesoro che si compone di una collezione di vari oggetti religiosi, coppe, reliquie, arazzi di notevole fattura e di inestimabile valore.
Un'altra chiesa da visitare in assoluto è quella dedicata a Saint-Jacques del XIII secolo.

36

Tournai ospita anche diversi musei molto importanti, tra i quali il Musée des Beaux Arts dove può essere ammirata una collezione pittorica che include anche due opere di Edouard Manet. Invece, nel Musée des Arts Décoratifs è possibile ammirare una rara raccolta di porcellane. Il Musée de la Tapisserie e des Arts du Tissu è invece dedicato agli arazzi, di cui Tournai aveva una produzione famosa in tutta Europa. Infine, il Centre de la Marionette mette in mostra pupazzi, burattini e marionette, per la gioia di grandi e piccini.

Continua la lettura
46

Oltre a tutti i monumenti e ai musei, a Tournai si possono gustare molte specialità culinarie tra cui i ballons noir (caramelle preparate con zucchero bianco, nero e liquido) prodotti con una macchina del '900 e confezionati in scatola di metallo grigio. Altra specialità è il Gâteau Clovis, torta preparata con pasta ricoperta di mandorle e farcita con marmellata di albicocche. Ovviamente non manca nemmeno la produzione di cioccolata, famosa in tutto il Belgio.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare il Musèe National du Moyen Age a Parigi

Una visita a Parigi è prima di ogni cosa una lezione di storia e di cultura. Nelle strade parigine si respira la brezza sia del Medioevo che di quella del Rinascimento italiano. Si possono ammirare i numerosi monumenti assaporando i diversi stili tra...
Europa

10 cose da vedere a Bruxelles

Bruxelles, capitale del Belgio, si estende su un territorio che comprende il centro storico, che sorge su sette colli, e alcune zone periferiche ad esso legate per vicende storiche. La città inoltre ospita gran parte delle istituzioni politiche sia del...
Europa

Come visitare Il Musée Marmottan Monet A Parigi

Il museo Marmottan Monet sorge nel residenziale XVI arrondissement della bellissima città di Parigi e ospita una splendida collezione di dipinti di Monet. I paesaggi ritratti nelle opere del grande artista impressionista offrono una piacevole evasione...
Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare il Petit Palais a Parigi

Se sei in gita a Parigi, già sai di avere soltanto l'imbarazzo della scelta per visitare musei e luoghi della cultura che pervade la capitale della Francia. Tra i musei di importanza fondamentale, ricorda di andare a visitare Le Petit Palais di Parigi:...
Consigli di Viaggio

Come visitare il musée knok-on a Parigi

Parigi è tra le città d'Europa più belle che ci sono, essa è nota per le sue tante bellezze, basta infatti citare gli Champs Elysees oppure la Torre Eiffel, ma a questi va poi aggiunto il museo del Louvre. Ovviamente oltre i posti citati di caratteristico...
Consigli di Viaggio

Come visitare Nizza

La Francia è una paese pieno di posti stupendi da vedere, particolari e anche piuttosto romantici. Tra le città più apprezzate di questo paese possiamo trovare Nizza, divenuta famoso per il suo porto e luogo ideale per le riprese di molti film. Come...
Europa

Come Fare Un Giro In Battello Sulla Senna A Parigi

Che siate in coppia o tra amici o che abbiate a disposizione un'ora o anche di più, la crociera sulla Senna è una magnifica occasione per ammirare le bellezze di Parigi da varie prospettive come i suoi ponti, i suoi monumenti: Notre-Dame, la Tour Eiffel,...
Europa

Belgio: come visitare il complesso museale di Plantin-Moretus a Anversa

Il Belgio offre tante possibilità per visitare luoghi bellissimi ed affascinanti, ricchi di natura, scienza e storia come il famoso complesso museale di Plantin-Moretus a Anversa. Si tratta di un noto museo intitolato a due stampatori che ogni anno accoglio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.