Consigli per organizzare una vacanza a Napoli

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Napoli è una delle città più discusse dei nostri tempi. Contraddittoria, magica e imprevedibile, racchiude una vasta gamma di caratteristiche che la rendono unica al mondo. Terra che trasuda storia e cultura, è caratterizzata da sempre dal temperamento caldo e fantasioso dei suoi abitanti, che contribuiscono a renderla pittoresca. Seguendo questa guida troverai dei consigli per organizzare una vacanza a Napoli.

24

Napoli e le zone circostanti

Di cose interessanti da vedere a Napoli ce ne sono un'infinità. A parte la città, si potrebbero visitare anche le zone circostanti, come l'area flegrea, e le isole di Capri, Ischia e Procida. Quest'ultima ha ospitato il set cinematografico del film "Il postino", con la regia dell'attore napoletano scomparso prematuramente, Massimo Troisi, mentre meritano una capatina le terme di Ischia. Una vacanza a Napoli non può mancare nel diario di viaggio di ognuno di noi. Si potrebbe iniziare il tour partenopeo partendo dalla visita del famoso Palazzo reale. Il Palazzo Reale è una delle quattro residenze utilizzate dai Borbone durante il Regno delle due Sicilie, oltre alla reggia di Capodimonte, la reggia di Caserta e la reggia di Portici. Le sue dimensioni sono ampissime, si trova in Piazza del Plebiscito, che ospita anche altri poli attrattivi come la Basilica di S. Francesco di Paola, posta proprio di fronte al Palazzo Reale, il Palazzo della Prefettura e Palazzo Salerno.

34

Cappella di San Severo

Una imperdibile meta è la Cappella di San Severo, in via Francesco de Sanctis, adiacente a Piazza San Domenico Maggiore. Di Giuseppe Sanmartino, artista dell'epoca, è il Cristo Velato, opera suggestiva che lascia incantato chi la osserva, voluta dal Principe Raimondo di Sangro. Di forte impatto sono anche i due corpi, detti macchine anatomiche, del 1763 - 64, nei quali è stato conservato alla perfezione il sistema circolatorio, non si sa secondo quale procedimento.

Continua la lettura
44

Castel Nuovo

Procedendo a piedi, poco distante troviamo il Maschio Angioino, al lato dei giardini di Palazzo Reale e vicinissimo al porto di Napoli. Il suo vero nome è Castel Nuovo, la sua posizione fu stabilita da Carlo I d'Angiò e fu costruito tra il 1279 e il 1282 come residenza alternativa a Castel Capuano. Inoltrandoci per Via Medina, dopo aver percorso circa 300 metri svoltiamo a destra e ci ritroviamo nella famosa Piazza del Gesù nuovo. Questa piazza è considerata il simbolo del centro storico di Napoli, e la chiesa del Gesù Nuovo che si trova qui, è una delle principali chiese basilicali della città. Attraversata dalla celebre "spaccanapoli", così nominata perché divide in due la città, ospita le spoglie del famoso santo Giuseppe Moscati, medico che curava gratuitamente i malati e tanto caro ai fedeli, che si rivolgono alla sua anima in attesa della grazia di pronta guarigione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Napoli e dintorni in auto

Le strade di Napoli non sono mere arterie urbane o percorsi cittadini sui quali muoversi occasionalmente, ma ognuna di esse costituisce un proprio paesaggio culturale e geografico assolutamente da non perdere che rende la città Partenopea una delle più...
Italia

10 motivi per visitare Napoli

Napoli, considerata capitale del Mediterraneo, è il capoluogo della regione Campania. Il turista, girovagando tra le sue vie, scoprirà questa città affascinante, caotica e contraddittoria. Inoltre, apparirà ai suoi occhi come un universo da esplorare....
Consigli di Viaggio

Napoli e dintorni: cosa visitare

Stai cercando un posto da visitare ma non vuoi allontanarti troppo dal suolo italiano? Allora sappi che Napoli fa sicuramente a caso tuo! In questa guida, in particolare, vedremo cosa è possibile visitare di Napoli e dintorni. Napoli è un comune italiano,...
Europa

Come visitare Napoli in 24 ore

Napoli, una delle città più belle del mondo, per via della sua ricca storia e dei suoi panorami mozzafiato, così romantica e avventurosa allo stesso modo. Gente da tutto il mondo parte per poter venire a godere delle sue meraviglie. Città dalle mille...
Italia

Come visitare Napoli in 3 giorni

Napoli è sicuramente una delle città più caratteristiche e belle d'Italia. Fondata anticamente dai Greci nel V secolo a. C. Con il nome di "Neapolis", che significa "città nuova", divenne ben presto nota per i suoi scambi commerciali e per la sua...
Italia

Campania: come muoversi e cosa visitare

Se si vuole visitare una regione dell'Italia meridionale davvero affascinante questa è la Campania. È un territorio ricco di storia caratterizzato da continue colonizzazioni risalenti dagli antichi Greci e Fenici che si muovevano in queste acque per...
Europa

Come e perché visitare cappella Sansevero a Napoli

La cappella Sansevero figura tra i musei più importanti di Napoli. La struttura nella quale sorge il museo è una chiesa sconsacrata la cui costruzione risale al 1593 ed il cui completamento è datato al 1766. La cappella Sansevero è attigua al palazzo...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere Sorrento

Sorrento è un comune della Campania, distante da Napoli appena 46,5 Km. Si trova nell'incantevole panorama della Penisola Sorrentina; infatti, ogni anno migliaia di turisti rimangono affascinati dall'osservare il suo tipico paesaggio che vede l'alternarsi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.