Cosa e dove mangiare a New York

di Salvatore Rinella tramite: O2O difficoltà: media

Per tutti coloro che hanno scelto New York come meta delle proprie vacanze, o perché devono andarci per motivi di lavoro o di studio, ecco alcuni utili consigli su cosa e dove mangiare. La città della grande mela è uno di luoghi più visitati degli Stati Uniti d'America e da qualcuno è considerata come una città non alla portata di tutti, in cui per vivere si è costretti a spendere delle enormi cifre. In realtà, le cose non stanno proprio così poiché, a New York, esistono dei posti in cui è possibile mangiare a prezzi accessibili senza però rinunciare alla qualità del cibo. Vediamo quali sono.

Assicurati di avere a portata di mano: Biglietto Budget

1 Scegliere il Bricklane Curry Houses per i cibi speziati Se si amano i cibi speziati, è possibile fare un salto al Bricklane Curry Houses. Il ristorante è famoso per la cordialità, l'organizzazione e la qualità del cibo che offrono. Qui si può gustare una grande varietà di cibi, tutti a prezzi contenuti. Situato in tre diverse zone, il Bricklane Curry Houses offre alla clientela cibi indiani come i Samosa, Pakoras, Imli Baingan, Tikka Masala, misti vegetali ed anche solo cibo per vegetariani. Inoltre, il Bricklane Curry Houses ha una vasta scelta di bibite, vini e bevande analcoliche.

2 Recarsi in uno dei ristoranti di Gordon Ramsey Per i palati più fini, è possibile andare a trovare Gordon Ramsay, il cuoco diventato famoso grazie alla trasmissione televisiva sui ristoranti da incubo. Proprietario di tre locali, il primo è il London Bar, dal carattere dinamico e sofisticato, che offre ai proprie clienti una deliziosa prima colazione, e sul finire della giornata, aperitivi e stuzzichini. Il secondo è il ristorante "Gordon Ramsay at The London", che serve abilmente cucina di ispirazione francese con una raffinatezza impeccabile. La squadra culinaria offre ai suoi ospiti una cucina innovativa accompagnata da una lista di vini senza precedenti, che ha recentemente ricevuto il prestigioso Award of Excellence da Wine Spectator Magazine. Il terzo, "MAZE da Gordon Ramsay" offre un ambiente meno formale ma sofisticato in cui gli ospiti godono la cucina innovativa da parte del team culinario compiuta dello chef stellato Gordon Ramsay. MAZE offre un menù stagionale francese durante il pranzo, la cena ed il brunch.

Continua la lettura

3 Preferire il Katz's Deli per la carne Infine, se si preferisce la carne, la scelta giusta è il Katz's Deli, uno dei migliori ristoranti in qui si possono gustare piatti a base di carne grigliata o cotta al vapore, come pure insalate, omelette e squisiti pancackes; tutto a costi molto contenuti.  Il Katz's Deli è diventato da poco famoso anche per la recente visita di Adam Richman (Man vs.  Approfondimento Guida ai ristoranti di New York (clicca qui) Food) che lo ha classificato come uno dei migliori ristoranti della grande mela.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Cosa mangiare a New York e dove (senza spendere troppo) Dove mangiare a New York spendendo poco? Dove mangiare a New York: ristoranti e street food New York: dove mangiare e spendere poco

I ristoranti più cool di Londra Una meta molto ambita per un viaggio, adatto sia ai più ... continua » I ristoranti più cool di Londra Una meta molto ambita per un viaggio, adatto sia ai più ... continua » Come visitare Las Vegas in 5 giorni Un famoso adagio riguardo la "Città del peccato" diceva che "dopo ... continua » Trasferirsi in Inghilterra: 5 cose da sapere Negli ultimi dieci anni abbiamo assistito a un boom di giovani ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.