Cosa e dove mangiare ad Aosta

di Rosa Buonocore difficoltà: media

Cosa e dove mangiare ad Aosta Aosta, un piccolo angolo di mondo circondato dalla natura e difeso da alte montagne che si stagliano a pochi passi dalle strade del centro. Aosta, una città sospesa tra sogno e realtà, tra maestose chiese e resti della cultura romana. Aosta, culla di una cucina unica in Italia tutta da scoprire. Ecco alcuni consigli su cosa e dove mangiare ad Aosta.

1 La Valle D'Aosta è la regione più piccola d'Italia situata tra le alte montagne che hanno contribuito ad isolarla e a donargli uno spirito autonomo che la rende unica nel nostro panorama nazionale. Anche la cucina risente di questo "isolamento", infatti tra le cucine regionali quella valdostana è quella che più si discosta dalla tradizione culinaria mediterranea.

2 La cucina valdostana sfrutta a pieno le capacità del territorio circostante, utilizza infatti molte verdure, cereali e selvaggina. Il prodotto tipico per eccellenza però è un formaggio, la fontina, che campeggia un pò ovunque. Sono da ricordare la fonduta e gli gnocchi alla bava. Molti diffusi sono anche i piatti a base di pesce di fiume (trote e lucci).

Continua la lettura

3 A differenza della cucina mediterranea la cucina valdostana non utilizza l'olio d'oliva ma come da tradizione francese punta tutto su burro e grassi animali.  Si tratta quindi di una cucina molto grassa in cui però ognuno potrà soddisfare i propri sensi.. 

4 Vediamo un po' più nello specifico i piatti che potrete gustare una volta varcata la Porta Pretoriana che accoglie con la sua maestosità i turisti ad Aosta. La pasta non è molto contemplata nella cucina valdostana ma di notevole pregio sono le zuppe con le verdure di stagione. Potrete scegliere tra la p eulà e la s orsa a base di pane e cereali, la zuppa di castagne e la s eupa à la vapelenentse a base di verza, burro, fontina e pane nero. Il pane nero è un prodotto tipico della Valle d'Aosta a base di segale.

5 Per quanto riguarda i secondi piatti è la selvaggina a farla da padrone. Da provare assolutamente il capriolo alla valdostana condito con una salsina di panna, ginepro, timo e pepe nero e la c arbonade un piatto a base di carne di manzo con cipolle e spezie cotta nel vino.

6 Anche la polenta fa spesso capolino sulle tavole Valdostane, viene servita solitamente con sugo di cinghiale o di lepre. Una variante è la p olenta concia servita con fettine di fontina gratinata al forno.

7 Tra gli antipasti non mancano mai formaggi e salumi. Oltre alla già citata fontina tra i formaggi tipici è bene ricordare la t ome, il r eblec, la r obiola e il s alignon. Tra i salumi ricordiamo il lardo di Arnad (che ha ricevuto la denominazione D.O.P.), il prosciutto di Bosses, il prosciutto di Saint-Oyen e la mocetta, un insaccato a base di polpa di capra.

8 Alla fine di ogni pasto che si rispetti il dolce è d'obbligo. Di derivazione francese è il Mont Blanc a base di castagne, panna montata e cacao. Prettamente Valdostane invece sono le rinomatissime Tegole, dolcetti di mandorle e nocciole preparati su piani ricurvi, devono il loro nome alla somiglianza con le tipiche tegole poste sui tetti delle baite. Di notevole pregio sono anche marmellate, confetture e miele, ricordiamo il miele millefiori di montagna, il miele di rododendro e il miele di castagno.

9 Non mancano vini di grande prestigio in particolare il Pinot Grigio e lo Chardonnay. Il liquore tipico invece è il Genepì, un digestivo distillato che si ricava da una pianta presente sulle pendici dei monti.

10 I migliori ristoranti di Aosta si trovano tutti nel centro della città, tra i vicoli e le stradine del centro storico, potete scegliere quello che fa per voi a seconda di quello che vorrete mangiare. Se anche in Montagna non riuscite a fare a meno della cucina Mediterranea potete far visita al Ristorante "Bataclan" centralissimo, dal design moderno che incontra la cultura del legno.

11 Ad Aosta potrete assaporare anche piatti della cucina francese al Ristorante "Vecchia Aosta". Qui potrete gustare piatti della tradizione francese reinterpretati creativamente. Al Ristorante "Il vecchio Ristoro da Alfio e Katia" potrete gustare piatti di cucina creativa molto ricercati, il locale ricavato in un antico mulino vi accoglierà in un ambiente molto raffinato ed elegante.

12 Se invece come è normale cercate un luogo in cui assaporare i piatti della tradizionale cucina Valdostana potete far visita a "Il Borgo Antico" o al "Pèlirin Gourmand". Il primo ristorante è accogliente e intimo, offre cucina tipica e un'ottima cantina, i piatti più apprezzati sono gli gnocchi gratinati in forno a legna e la fonduta al tartufo bianco. Il secondo, realizzato tra mura romane e mattoni rossi vi offrirà una cucina classica con menù che varia a seconda della stagione. La particolarità è una grande varietà di pasta fatta in casa.

13 Appena fuori dal centro città ci sono numerosi a griturismi che oltre alla cucina offriranno panorami spettacolari. Se avrete del tempo a disposizione e avrete la possibilità di raggiungere Saint Vincent e Courmayeur che sono più mondane di Aosta vi troverete oltre a locali extra lusso locande, casine e baite dal sapore altamente tradizionale.

Vacanze green in Valle d'Aosta Ristoranti economici a Londra Viaggi: le 10 migliori destinazioni per vegetariani e vegani Dove e cosa mangiare a Varsavia

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili