Cosa visitare a Bangkok

di Alessandro Spasiano tramite: O2O difficoltà: facile

Bangkok è la capitale della Thailandia, conta circa 8 milioni e 200 mila abitanti e rappresenta una delle città asiatiche più gettonate dal turismo internazionale. L'odierna metropoli nacque come piccolo borgo commerciale e comunità portuale situato sulla riva ovest del fiume Chao Phraya circa 200 anni fa. Oggi, sebbene la città sia in rapida espansione, la preziosità e la gloria del suo illustre passato prevalgono ancora, grazie soprattutto alla presenza di antichi templi e palazzi che rievocano epoche lontane. Premesso questo, vediamo cosa visitare a Bangkok.

1 Khao San Road Uno dei centri della città è Khao San Road, via particolarmente affollata in quanto fulcro economico: tra intensi aromi di spezie e insegne luminose colossali, ci si può imbattere in numerose bancarelle che vendono cibi locali economici o, in alternativa, si può optare per uno dei ristoranti, a prezzo più elevato, dove si può però assistere a delle performance di musica tradizionale. In questa strada si concentrano poi gli alloggi offerti da Bangkok, che spaziano dalla categoria più semplice ed economica ed una nettamente più elevata.

2 Damnoen Saduak A 100 km da Bangkok si trova poi il paese di Damnoen Saduak, che vale la pena visitare, perlopiù tra le 7 e 10 del mattino, per il suggestivo mercato galleggiante che ospita. Arrivati alla città, infatti, ci s'imbarca nelle tradizionali longtail boat con le quali, attraverso la fitta vegetazione che circonda i canali, si giunge al mercato vero e proprio. Il primo tratto di questo, per quanto inusuale, è diventato ormai prettamente turistico, ma proseguendo si giunge ad una zona più pittoresca e tradizionale.

Continua la lettura

3 Siam Square Siam Square è invece l'anima economica della Bangkok moderna, dove vi sono enormi centri commerciali che offrono anche la possibilità di godere di un famoso massaggio thai e grandi schermi all'avanguardia.  È la zona più esclusiva della città, sempre al passo con le mode e per questo principale attrattiva dei giovani.  Approfondimento Le 10 migliori attrazioni di Bangkok (clicca qui) Degna di nota è poi la casa di Jim Thompson, abitazione di un commerciante americano di seta degli anni '60, dove si trova una collezione di oggetti artistici, provenienti da tutto il sudest asiatico.

4 Palazzo Reale Altra meta turistica è il Palazzo Reale, simbolo della cultura thailandese, che si può paragonare ad una città nella città, in cui si trovano pagode d'oro, vasti cortili, porticati e templi ornati oltre che da particolari dorati e vetrate multicolori. Il palazzo reale attualmente non è più sede del governo, ma viene sfruttato per cerimonie ufficiali.

I 5 luoghi da visitare assolutamente a Bangkok Una delle capitali mondiali più visitate è certamente Bangkok, capitale della ... continua » Come visitare Bangkok Per gli appassionati di viaggi e di vacanze all'estero, una ... continua » Come muoversi a Bangkok: trasporti, metro e bus I trasporti in Thailandia sono noti per la loro efficienza, vediamo ... continua » Come visitare la Thailandia Dal mare cristallino alle foreste inesplorate, dagli alberghi di lusso alla ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come visitare chang rai

La dolce Chang Rai, è una cittadina della Thailandia del Nord che costituisce un ottimo punto di partenza per il così detto Triangolo d'oro ... continua »

I 5 templi più belli di Chiang Mai

La Thailandia è uno dei luoghi più affascinanti del mondo, ricco di attrazioni, paesaggi naturalistici incontaminati, templi maestosi, un'arte culinaria e un artigianato locale ... continua »

Thailandia: cosa visitare

La Thailandia è una meta davvero imperdibile. Posta nel Sud-Est asiatico, ha paesaggi indimenticabili e città completamente del tutto diverse da quelle europee. Sappiate, quindi ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.