Expo 2015: i padiglioni più belli da visitare

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'Expo 2015 è tutt'ora l'esposizione universale che dal primo maggio sta rappresentando l'Italia in una vetrina mondiale. Questo evento ha durata sei mesi e terminerà il 31 ottobre. Essa ospita padiglioni che presentano esposizioni universali di tutto il mondo e ogni giorno viene visitata da una vasta quantità di gente proveniente da tutti i continenti. Attualmente costituisce un'occasione per il nostro Paese e per la sua economia a cominciare dal tema della sua esposizione universale. Ma quali sono i padiglioni più belli da da visitare all'EXPO 2015? Seguite questa guida e lo scoprirete.

26

Padiglione Malesia

Il primo dei Padiglioni più belli da visitare all'Expo è quello della Malesia. Nello spazio espositivo vengono rappresentati quattro semi. Progettati per introdurre la nazione di cui riflette versatilità e dinamicità allo stesso tempo. Infatti, la struttura viene fatta così, per dare un'idea di quello che la nazione vuole esporre all'Expo. In questo caso una caratteristica Green e sostenibile. Quindi, a questo proposito la realizzazione di questo padiglione ha centrato il tema che ha richiesto l'Expo 2015.

36

Padiglione Francia

Il Padiglione Francia ha una struttura particolare e con un tema preciso. Esso viene evidenziato dalla sua costruzione dove emerge il tema alimentare in tutte le sue linee: autosufficienza alimentare, accesso al cibo e quantità. Questo particolare già si nota nell'architettura, che ricorda un mercato coperto.

Continua la lettura
46

Padiglione Azerbjain

Il Padiglione Azerbjain è uno dei più belli di tutta l''Expo. La sua struttura viene costituita da tre sfere che arricchiscono e rendono l'architettura unica e particolare. Progettato in più livelli e costruito con materiali di legno lavorato, metallo e vetro. Le sfere vogliono rappresentare tre biosfere.

56

Padiglione Vanke

Il quarto dei padiglioni più belli da visitare all'Expo è quello Vanke. Viene rappresentato dalla multinazionale cinese del settore immobiliare. Il progetto viene ideato per condurre il visitatore verso un viaggio, che attraversa i confini e lo spazio. A sua volta evoca lontane tradizioni e abitudini della società.

66

Padiglione Gran Bretagna

L'ultimo padiglione più belli da visitare all'Expo è il padiglione Gran Bretagna. La sua struttura è molto particolare e rappresenta un alveare. Questo padiglione idealizza un aspetto molto importante per il nostro ecosistema. Inoltre, il progetto risulta abbastanza comunicativo e lo si percepisce specialmente per la semplicità della sua realizzazione. L'argomento che evoca il padiglione da un contributo reale allo stesso tema: Nutrire il Paese, Energia per la Vita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

5 motivi per andare all'Expo con i bambini

Da quando EXPO ha aperto le porte il primo Maggio, sono state migliaia le persone curiose di scoprire cosa nascondesse questa manifestazione di cui si è tanto parlato.Un evento unico nel suo genere dedicato all'alimentazione, luogo d'incontro di diverse...
Consigli di Viaggio

I piatti migliori da provare ad Expo

Come ben sapete quest'anno si sta svolgendo a Milano il salone dell'Expo, precisamente da maggio a ottobre, dedicato all'alimentazione e la nutrizione. All'interno dei vari padiglioni rappresentativi di diversi stati europei e stranieri (dal nord Europa...
Italia

Dove mangiare gratis all'Expo 2015

Si è parlato e si continua a parlare dell'Expo, l'esposizione internazionale milanese che ha come tema il cibo. Si mangia in oltre duecento posti e tutta roba strana, alternativa, esotica come carne di coccodrillo, cioccolatini a base di insetti ed altre...
America del Nord e Centrale

Come visitare l'Île Notre-dame a Montréal

L' île Notre-Dame è un'isola artificiale ubicata in Canada, più precisamente a Montréal sul fiume San Lorenzo. Si estende tra l'Isola di Sant'Elena, ad est, ed i canali San Lawrence Seaway, ad ovest. L'isola appartiene all'Arcipelago Hochelaga ed...
Europa

Come visitare il Parco delle Nazioni a Lisbona

Di fianco alle banchine portuali di Lisbona, il Parco delle Nazioni costituisce la vetrina architettonica della Capitale portoghese edificata per "Expo 1998". Le costruzioni furono in seguito convertite in un insieme di attrazioni e unità abitative moderne....
Italia

Itinerari nella Milano in stile Liberty

Milano è una citta che ha un`innumerevole lista di cose tutte da scoprire anche per gli stessi milanesi, i quali non hanno piena concezione di tutte le meraviglie che hanno intorno. Sicuramente siamo tutti abituati a pensare al Duomo, ai Navigli e alla...
Consigli di Viaggio

Guida agli acquari più belli d'Europa

Ponendoci difronte a specie marine che siamo abituati a vedere solo nei documentari, i grandi acquari sono tra i luoghi più interessanti da visitare durante una vacanza, capaci di lasciare a bocca aperta grandi e piccini. Nel nostro continente gli acquari...
America del Nord e Centrale

Come visitare L'Île Sainte Hélène A Montréal

Se amate follemente i luoghi immersi nella natura, dove potrete trovare alberi maestosi e zone attrezzate per i bambini, dovrete assolutamente visitare l'Île Sainte Hélène a Montréal. Questa stupenda isola che si trova nel mezzo del fiume San Lorenzo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.