Guida ai parchi di Sydney

di Stefania Lettieri tramite: O2O difficoltà: media

Sydney è una delle città più affascinanti del mondo e sicuramente cuore pulsante a livello finanziario e culturale dell'intera Australia. Ammirata in tutto il mondo per le sue coste e il clima cosmopolita, Sydney si distingue anche per la sua attenzione verso l'ambiente circostante. Da non perdere in un'eventuale visita, sono i numerosi parchi di cui di la città dispone. Nella seguente guida pertanto verranno date alcuni indicazioni sui principali parchi di Sydney.

Assicurati di avere a portata di mano: Mappa

1 Royal Botanic Gardens Per gli amanti del footing o delle passeggiate una tappa d'obbligo è quella ai Royal Botanic Gardens, il primo giardino botanico della città nato dall'impegno dello studioso Charles Fraser nel XIX secolo. In questo immenso parco, non sarà difficile imbattersi in famiglie accampatesi per l'occasione di un picnic e in coppie a passeggio in una vera e propria oasi del benessere, caratterizzata dall'imperversare ordinato della natura. Nei Royal Botanic Gardens gusterete il piacere di una passeggiata immersi nella natura e ritroverete la serenità del cuore, osservando i maestosi giardini di cui l'area è composta. I prati fioriti dei Royal Botanic Gardens sono impreziositi dalla presenza di installazioni artistiche disseminate tra la natura. I giardini delle camelie, quelli delle begonie e il Palace Rose Garden offrono degli angoli di verde tra i più suggestivi dell'intero parco.

2 Parco Centenario Un altro parco da non perdere nella meravigliosa Sydney è quello che in Australia chiamano "The Centennial Park", ossia Parco Centenario. Qui sarà possibile trovare grandi aree ricche di boschi da esplorare, laghetti e stagni abitati da cigni e papere che spesso si avvicinano ai tanti bambini che giornalmente si recano in prossimità della riva per nutrire i simpatici animali. Non mancano nemmeno le fontane e le illuminazioni che ricoprono gli stessi alberi per garantire la visibilità nei sentieri anche nelle ore notturne. Caratteristica è poi la presenza della statua di Charles Dickens, dove molti turisti non mancano di fermarsi per scattare numerose foto.

Continua la lettura

3 Chinese Garden of Friendship Per chi volesse poi qualcosa di diverso dai classici parchi trovandosi a Sydney non si può non pensare al Chinese Garden of Friendship.  L'ingresso al parco, collocato in pieno centro, mostra nettamente il contrasto che ogni passante potrà ben notare una volta entrato nel parco.  Approfondimento Dieci cose da fare a Melbourne (clicca qui) Infatti dopo pochi passi ci si lascia alle spalle un paesaggio contraddistinto da grattacieli e ritmi frenetici per entrare in contatto con una dimensione magica dove antiche case cinesi si mescolano a laghetti, fiori, bambù, giochi d'acqua e rocce tipicamente cinesi.

I migliori posti da vedere nei dintorni di Sydney Se siete in viaggio in Australia e volete scoprire i migliori ... continua » Le spiagge più belle di Sydney La stagione estiva è ormai alle porte e sempre più persone ... continua » Come visitare Sidney in 7 giorni Che fortuna! Stai finalmente per vedere Sidney dal vivo? Chissà che ... continua » I 10 giardini indoor più belli del mondo I 10 indoor più belli, sono giardini botanici di straordinaria bellezza ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Cosa visitare a Sydney

La meravigliosa città di Sydney è adagiata lungo uno dei porti più grandi e importanti del mondo. La più grande città dell'Australia possiede delle ... continua »

Cosa vedere a Singapore

Singapore è uno degli stati più importanti del Sud-Est asiatico, in particolare nei campi del commercio e della finanza. È una città-stato all'interno della ... continua »

I parchi più belli del Portogallo

Il Portogallo presenta numerose eccellenze naturali. Gli sconfinati paesaggi, le meravigliose spiagge, e le specie in via di estinzione, sono soltanto alcune delle attrazioni presenti ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.