Guida alle "Strade del Vino" in Toscana

di Rosaria Pavone tramite: O2O difficoltà: media

In questo articolo, passo dopo passo, redigerò una guida alle "Strade del Vino" in Toscana, progetto a cui questa regione ha aderito come diverse altre. Tale iniziativa ha lo scopo di far conoscere sia ai turisti italiani che stranieri quella parte di territorio in cui vengono prodotti vini celebri in tutto il mondo. Tramite questo tipo di percorsi, sarà possibile visitare borghi interessanti ed abbinare a tutto ciò anche delle degustazioni di vini.

1 Le strade del vino Nella regione Toscana, fanno parte di questo progetto ben 14 strade. La più celebre è quella del Vino Chianti dei Colli Fiorentini, del quale fanno parte i territori prossimi al capoluogo Firenze. Si percorre questa strada da sud ad ovest e, oltre ai vitigni del Chianti, si potranno trovare borghi interessanti come Reggello, Scandicci e Fiesole, i quali sono noti in tutto il mondo per la produzione di ceramiche. A seguire abbiamo la strada del Chianti classico, la quale comprende paesi come Radda in Chianti e Barberino Val d'Elsa, che sono posti fra due importanti città d'arte come Firenze e Siena, raggiungibili in pochissimo tempo.

2 Zone di produzione del vino Un altro itinerario da tenere assolutamente presente è quello inerente al Chianti Rufina e Pomina, zona di produzione molto nota che si estende fra il Casentino ed il Mugello. Andando sia verso l'Emilia Romagna che la Liguria, è possibile trovare la Strada del vino dei Colli di Candi e della Lunigiana Toscana, dove si produce un vino bianco molto leggero, vale a dire il Candi. Si prosegue con la Strada delle Colline Lucchesi e di Montecarlo, precisamente nella zona di Lucca, città d'arte dove visitare siti come il Duomo di San Martino e piazza dell'Anfiteatro. Da tenere in considerazione la strada inerente alla Vernaccia di San Gimignano, vino riferito alla città omonima, nonché la Strada Medicea dei vini di Carmignano, nella provincia di Prato e quindi quella del Vino dei Colli Pisani nella provincia di Pisa.

Continua la lettura

3 La strada dei colli di Maremma Se ci si sposta sulla costa, in particolare all'Isola D'Elba, si arriva alla zona dove si produce un vino molto noto a livello nazionale, vale a dire il Sassicaia.  Di grande importanza è anche la Strada dei Colli di Maremma, zona di produzione del celebre Morellino di Scansano ed infine la zona dove si produce il Brunello di Montalcino, in provincia di Siena, un vino rosso toscano che è noto in tutto il mondo.  Approfondimento Come e cosa visitare a Siena (clicca qui) Attraverso queste informazioni, il turista sarà sicuramente invogliato a saperne di più, tenuto conto che questi sono itinerari molto suggestivi.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: http://www.ilmigratore.com/2017/04/toscana-guida-alle-strade-del-vino.html http://www.toskana.net/blog/it/strade-del-vino-in-toscana/ http://www.travelblog.it/post/4956/breve-guida-alle-strade-del-vino-in-toscana http://www.toscana.to/guida-alle-strade-del-vino-in-toscana/

Come visitare Le Zone Del Chianti Senza dubbio la Toscana viene considerata una delle regioni più rinomate ... continua » Come visitare I Colli Fiorentini I Colli Fiorentini sono delle incantevoli zone che rappresentano un vero ... continua » Come passare un bel weekend in Toscana A volte capita di aspettare con ansia il fine settimana, ma ... continua » Come visitare le crete senesi e il Chianti La Toscana è una terra ricca di paesaggi collinari, i quali ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Maremma: che cosa visitare

La Maremma è una parte di territorio compreso tra Toscana e Lazio, anche se generalmente si tende a parlare solo della parte toscana e, più ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.