Guida: tour della Spagna in 10 giorni

di Edvige Sanna tramite: O2O difficoltà: facile

La Spagna è uno dei più grandi stati europei: si tratta di un luogo molto variegato, per cultura, tradizioni, ambiente e patrimonio artistico e naturale. Ogni regione spagnola, infatti, possiede delle caratteristiche differenti ed è quindi difficile riuscire ad accomunare la sua cultura, la storia e l'arte in un'unica definizione. Generalmente, quando si fa un viaggio in Spagna, si decide di visitare una singola città, così da riuscire ad assaporare ogni suo aspetto; tuttavia, se si hanno a disposizione pochi giorni, è possibile fare un tour dell'intero stato, puntando l'attenzione sulle località più conosciute e particolari, oppure sulle proprie preferenze artistiche o naturali. In questa guida ci occuperemo proprio di capire come è possibile visitare la Spagna in 10 giorni.

Assicurati di avere a portata di mano: scarpe da ginnastica e gambe scattanti cappello e crema solare protettiva macchina fotografica le ali ai piedi

1 Appena arrivati in Spagna, la prima tappa inevitabile è sicuramente Barcellona! Si tratta di un'elegante metropoli, giovane, situata vicino al mare e con tante attrazioni turistiche. Qui potete trovare dei puri esempi di modernismo catalano, ma potrete anche ammirare le opere architettoniche di Gaudì. Tra le altre tappe fondamentali è bene ricordare la Sagrada Familia, ricca di opere d'arte, e i cimiteri monumentali di Montjuïc e del Poblenou. Infine, è possibile ammirare un panorama davvero mozzafiato salendo sulla statua di Colombo, caratterizzata dal dito puntato metaforicamente verso il Nuovo Continente. Inoltre, sicuramente da non perdere è il Museu Picasso, nel quale si possono ammirare molte delle opere di questo artista. Degna conclusione di questa giornata: Las Ramblas, ossia i caratteristici grandi vialoni, pieni di gente sia durante il giorno che di notte, con artisti di strada, negozi, bar, mercati, ristoranti e tutto l'immaginabile. Il secondo, terzo e quarto giorno potete dedicarli alla capitale, Madrid: si tratta di una città particolarmente ricca di cultura, di storia e di arte, ma anche patria dichiarata della Movida. Attraversate quindi la Gran via, dove si possono trovare numerosi bazar, bar, sale giochi, ristoranti. Giungerete così alla famosa Plaza Major, che soprattutto durante la sera si popola di una moltitudine di persone, perché offre bellissimi spettacoli e concerti. Mentre aspettate che iniziano, potete fare un bel giro tra le bancarelle e nei locali. Al Museo del Prado ed al Reina Sofia, potrete incantarvi di fronte ai quadri di Salvator Dalì e Pablo Picasso. Con i bus turistici per turisti, provvisti di guida, inoltre, avrete la possibilità di visitare in una mezza giornata tutta la città, partendo dal Santiago Bernabeu fino ad arrivare ai musei, passando per il centro storico e toccando i quartieri residenziali.

2 Il quinto giorno è riservato a Toledo, località nella quale si mescolano l'antico e la campagna. La città è situata su di un cucuzzolo, che dovrete raggiungere a piedi: armatevi, quindi, di energia e preparatevi a una bellissima passeggiata, tra salite e stradine di pietra. Qui potrete sostare all'Antico castello, all'Alcazar. Il fiume Tago vi accompagnerà con la sua corsa e potrete rilassarvi curiosando tra vecchi mulini e costruzioni diroccate. Bellissimo davvero il Museo di El Greco, notissimo pittore rinascimentale dai colori eccentrici, davvero innovativo, dallo stile drammatico ed espressionistico. Addentrandovi nelle viuzze piene di negozi potrete acquistare dei souvenir di tutte le fogge, come la spada di Don Chisciotte: si tratta di un oggetto simbolo che ricorda il problema di fondo dell'esistenza, ossia lo scontro dell'uomo con la dura realtà, che annulla l'immaginazione, la fantasia, ostacolando il progetto di esistenza che ci si prefigge, nonchè il bisogno di lottare strenuamente contro questo stato di cose. Uscendo da Toledo, potrete fermarvi un po' al paesino di Merida, davvero molto particolare e caratteristico. Il sesto ed il settimo giorno potrete trascorrerli a Siviglia, che senza dubbio rappresenta una delle più belle città di tutta la Spagna: qui potrete servirvi di un bus turistico, così da riuscire a fare una vera e propria full immersion. Più tardi, lungo il fiume di Siviglia il "Guadalquivir", potrete scoprire delle bellissime spiagge, feste, crociere, cocktail bar e chi più ne ha più ne metta. Meritano senz'altro la piazza con la Cattedrale, il parco, i tradizionali quartieri spagnoli, la Plaza del Toro dove avrete l'opportunità di assistere a spettacoli di corrida. Infine, per concludere il vostro giro turistico, potrete fare tappa nelle piazzette tutte fatte di mosaici. Inoltre, è da non perdere assolutamente il tramonto sulla Torre d'oro, situata sulla riva del fiume: quando la torre si illumina regala ai turisti uno spettacolo davvero mozzafiato.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 L'ottavo giorno è destinato a una visita a Cadice, dove avrete la possibilità di rilassarvi e trascorrere qualche ora tranquilla a Caleta, che è un molo in mezzo all'oceano, e nella vicina spiaggia che si estende vicino a un mare fantastico.  Strada facendo potrete sostare a Gilbiterra, così da poter visitare la Rocca, che all'interno presenta uno stile tipicamente britannico.  Approfondimento Come visitare l'Andalusia in 3 giorni (clicca qui) Per gli ultimi due giorni la vostra destinazione sarà innanzitutto Malaga, una località di mare particolarmente amata dagli artisti: questo significa che avrete l'opportunità di fare tanti incontri interessanti, oltre a poter ammirare le case caratteristiche e tutte variopinte.  A poca distanza, verso nord, incontrerete la città di Granada, dove non mancherete certo di fare una passeggiata all'Albajcin, che rappresenta la zona più famosa della città, caratterizzata dalla presenza di un castello in cima ad un colle, nel quale è permesso l'ingresso ai turisti.  Infine, per concludere questo lungo e intenso viaggio, si potranno ancora visitare delle altre piazze e fontane e viali pieni di locali e di gente.

Non dimenticare mai: cerca di dormire qualche ora ogni notte o al mattino non ti reggerai in piedi Alcuni link che potrebbero esserti utili: Guida italiana di Barcellona Informagiovani: Barcellona Spagna del nord in 10 giorni

Come visitare la Spagna in una settimana Visitare la Spagna in una settimana è una vera impresa ed ... continua » Come organizzare un week end a Siviglia Siviglia, capoluogo dell'Andalusia, si trova nella zona meridionale della Spagna ... continua » Le 5 città più belle della Spagna La Spagna è uno dei paesi più belli al mondo; ha ... continua » Itinerari: da Toledo a Madrid Negli ultimi anni la Spagna ha visto aumentare sempre di più ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Andalusia: cosa vedere

Se volete visitare la Spagna, avete sicuramente sentito parlare dell'Andalusia. Infatti, quest'ultima è una delle regioni più conosciute della Spagna, perché, oltre ad ... continua »

Toledo: cosa vedere

Una delle mete turistiche molto gettonate è Toledo. Situata al centro della Spagna a pochi chilometri della capitale Madrid, offre numerose bellezze naturali caratteristiche del ... continua »

Come visitare Mosca in 3 giorni

Viaggiare è sempre il modo migliore per accrescere la propria cultura, incontrare nuove civiltà, nuove persone, visitare luoghi sconosciuti prima di allora mai visti. I ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.