I 10 più bei laghi dell'Asia

di Magda Maisano tramite: O2O

Il continente asiatico offre, in maniera piuttosto palese, una vastità di climi e di ambienti naturali per via della sua immensa dislocazione nel globo terrestre. Esistono infatti tantissimi luoghi immersi nella natura che piaceranno specialmente alle persone che amano distaccarsi completamente dal mondo tecnologico e dedicarsi anima e corpo alla vita rurale e tornare agli albori. Si sa, l'Asia contiene al suo interno una serie innumerevole di Stati diversi tra di loro: si spazia dal Giappone al Medioriente, per attraversare il Sud-est asiatico e la Russia che attraversa in fin dei conti tutto il continente.
In questa lista noi vogliamo spiegarvi quali sono oggettivamente i 10 più bei laghi dell'Asia. Vedrete che sarete d'accordo con noi nel momento in cui li visiterete.

1 Mar Caspio Immerso all'interno dell'Asia, uno dei laghi sicuramente più famosi di tutto il continente è proprio il Mar Caspio, denominato "mar" per la sua immensa vastità, anche se in effetti è delimitato dalla terra quindi non può parlarsi propriamente di mare.
Confina con la Russia, l'Iran, il Turkhmenistan e il Kazakistan. In ogni caso è un lago estremamente bello dove si è sviluppato specialmente negli ultimi anni un grande turismo.

2 Lago Bajkal Questo lago in particolare appartiene giuridicamente alla Russia ed è importante in questa lista perché è uno dei più belli del continente asiatico. Per il paesaggio che offre, è stato riconosciuto nel 1996 un patrimonio dell'umanità tutelato dell'Unesco.

Continua la lettura

3 Lago Balqas In Kazakistan troviamo invece il lago Balqas, il secondo più grande lago dell'Asia centrale.  Questo non è esattamente un lago in cui gli asiatici decidono di fare lunghi bagni rilassanti, perché viene usato più che altro come fonte di energia idroelettrica alternativa e rinnovabile.

4 Lago d'Aral Abbiamo appena finito di descrivere le caratteristiche più importanti del lago Balqas che confina con il Kazakistan; adesso dobbiamo parlare invece del lago che è il più grande dell'Asia centrale, cioè il lago d'Aral, che tuttavia appartiene non solo al Kazakistan, ma anche all'Uzbekistan.
Questo lago è molto famoso principalmente per i disastri ambientali che gli sono legati e le varie basi militari abbandonate nel corso della storia.

5 Lago di Urmia In Iran vi è un lago molto bello, anche abbastanza grande per essere parte di un paese non enorme come la Russia. Stiamo parlando del lago di Urmia, riconosciuto dall'Unesco questa volta come riserva della biosfera. A causa dell'alto tasso di evaporazione, si tratta di un fenomeno molto particolare perché in ogni istante la sua superficie si restringe.

6 Lago di Van Come non fare menzione del lago di Van, che si trova in Turchia? Ogni volta che vi ritroverete, semmai, a fare un viaggio in questo Stato o a passare da lì magari facendo un percorso spirituale nel Medioriente, dovrete necessariamente passare di qui!

7 Lago salato Rimanendo in terra turca, vogliamo parlarvi di un lago non molto grande rispetto ai precedenti, anzi, abbastanza piccolo in confronto, ma molto particolare. Si tratta di un lago che viene proprio chiamato "lago salato", secondo per vastità in Turchia, che proprio come suggerisce il nome, è un lago salato.

8 Ysykkol Un vero e proprio ritrovo balneare asiatico per chiunque non voglia spostarsi nell'oceano Pacifico o nell'oceano Indiano è il lago Ysykkol, situato per la precisione in Kirghizistan. Si tratta di un lago storicamente molto importante per via della peste nera.

9 Lago Zajsan In Kazakistan si trova un lago molto bello specialmente per via dei panorami che offre nel momento in cui sorge e tramonta il sole: stiamo facendo riferimento al lago Zajsan, che nonostante sembri molto profondo, in effetti non arriva a superare nemmeno i 15 metri di altezza.
Ideale anche questo per le gite balneari delle famiglie, ma, badate bene, non per fare il bagno! Bisogna considerare che questo lago è infatti quasi sempre gelato: al massimo potrete portare i vostri figli a pattinare sul ghiaccio.

10 Lago Tajmyr Infine, ma non per importanza, non potevamo non menzionare il lago Tajmyr della Russia orientale. Questo lago è ancora più ghiacciato del precedente e molto meno profondo.
Non è consigliabile stare molto a contatto con questo lago per via delle scorie e della contaminazione con il plutonio, forse dopo i vari test nucleari effettuati durante la guerra fredda.

10 cose da vedere in Uzbekistan Se non sei interessato al turismo di massa ma desideri visitare ... continua » Le città più belle dell'Asia L'Asia è un continente che da sempre esercita un certo ... continua » Fiumi e laghi più importanti dell'Oceania L'Oceania è il continente più lontano dall'Europa. Per gli ... continua » Kazakistan: usanze e costumi Il Kazakistan è uno stato dell'Asia Centrale, ed è il ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Scozia: i laghi più belli

La nazione della Scozia ha moltissimi posti che meritano di essere visitati, tra questi ci sono molti laghi che risultano essere un vero spettacolo per ... continua »

India: itinerari

Per riuscire a visitare completamente l’India, sarà necessario un mese di vacanza in questo Stato dell'Asia Meridionale. La Regione indiana presenta una molteplicità ... continua »

Lettonia: cosa vedere

L'Europa rappresenta un continente ricco di storia, cultura e natura, solo che molte volte non si possiede la piena consapevolezza di quanto grande e ... continua »

Come e perchè visitare la Macedonia

Nel Mondo, esistono moltissimi posti magnifici che vale veramente la pena visitare, dove potremo incontrare culture diverse dalla nostra, cibi differenti, architetture spettacolari, monumenti relativi ... continua »

Come visitare la Russia

Ancora toccata dai postumi del comunismo, la Russia è una nazione tanto vasta quanto complessa ed interessante, patria dei nuovi ricchi e di una fiorente ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.