I musei di Salerno da non perdere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Salerno è una delle più belle città della Campania. Sorge nella parte interna del Golfo omonimo e ha alle spalle una storia molto antica. Fondata dai romani, dopo la caduta dell'Impero venne esposta per secoli a parecchie invasioni. Queste incursioni lasciarono numerosi resti e segni del passaggio. La città oggi espone musei di ogni genere, dove vengono conservati reperti di quell'epoca. Ma anche del periodo più moderno. Un motivo valido per chi ha intenzione di recarsi a Salerno è di visitare i suoi interessanti musei. Nella seguente lista indico i musei di Salerno da non perdere.

26

Museo Diocesano San Matteo di Salerno

Il primo dei musei da non perdere a Salerno è quello Diocesano San Matteo. In passato il museo si trovava in un'altra sede. Mentre, oggi si trova nell'edificio del Seminario Diocesano. La costruzione è neoclassica e lo stile viene evidenziato sopratutto per i particolari posti all'esterno. Il museo espone opere d'arte risalenti al Medioevo fino al XX secolo. Le raccolte più importanti che si possono visionare sono: gli avori salernitani, il rotolo miniato dell'Exultet, la Croce dipinta e la Croce lignea. È possibile recarsi al museo tutti i giorni dalle ore nove alle tredici e dalle quindici alle diciannove. Tranne il mercoledì.

36

Museo Archeologico Provinciale di Salerno

Un altro museo da non perdere a Salerno è quello Archeologico Provinciale. Il museo si trova nella sede Provinciale di Salerno. Quando si arriva al museo, la prima aerea da visitare è un giardino. Questa espone reperti risalenti all'epoca romana. Mentre, l'interno della struttura si divide in diverse zone. Al pian terreno vengono conservati ritrovamenti della Preistoria e all'epoca romana. Infine, al primo piano vengono tenuti reperti etrusco campano sannita di Fratte. Gli orari di apertura del museo sono da martedì a Domenica dalle ore nove alle diciannove e trenta.

Continua la lettura
46

Museo Roberto Papi

Il museo Roberto Papi è un altro sito da non perdere quando si visita Salerno. Questo museo raccoglie una collezione di attrezzature della medicina che risalgono alla fine del 1700 al 1900. La struttura è composta da due piani, in cui si possono visionare molte aree telematiche e strumentazioni mediche di ogni tipo. Il museo si trova vicino al Duomo in Via Trotula de Ruggiero. È aperto la mattina e il pomeriggio dal giovedì al sabato. Invece la domenica resta aperto solo la mattina.

56

Museo dello Sbarco e Salerno Capitale

Un altro museo di Salerno da non perdere è quello dello sbarco a Salerno Capitale. Il sito si trova presso l'istituto Gallotta in via Generale Mark Wayne Chark, 5. Il museo raccoglie testimonianze storiche inerenti allo sbarco nel golfo di Salerno avvenuto nel 1943.

66

Museo della Ceramica Alfonso Tafuri

L'ultimo dei musei di Salerno da non perdere è quello della Ceramica Alfonso Tarfuri. Il museo espone una collezione di mattonelle dipinte a mano. Queste risalgono al Settecento napoletano e l'Ottocento vietrese. Inoltre, vengono messi in mostra altri pezzi che comprendono utensili e ceramiche vietrese del XIII secolo. Il sito si può visitare il martedì, giovedì e il sabato dalle ore dieci alle dodici e trenta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Cosa vedere a Salerno

Salerno è una tra le città della Campania più importanti e suggestive. Situata tra la costiera amalfitana, la piana del Sele e il Cilento, Salerno incanta da secoli i suoi visitatori. Storicamente nasce come centro osco-etrusco, per poi diventare sannita...
Italia

Dove e cosa mangiare a Salerno

Salerno è una città della Campania, vivibile, pulita e possiede un passato molto affascinante raccontato attraverso le rovine e i musei. La sua fama è la conoscono in tutto il mondo da quando divenne la capitale del Principato longobardo sotto Arechi...
Consigli di Viaggio

Come E Cosa Visitare A Salerno

Salerno è uno dei cinque capoluoghi di provincia della Campania, nonché la provincia territorialmente più estesa della regione. È considerata la città con il grado di vivibilità più elevato della Campania ed è conosciuta soprattutto per merito...
Europa

Come visitare Vietri sul Mare

Vietri sul Mare è una caratteristica località che fa parte della Costiera Amalfitana. Si tratta di una zona che vale senz'altro la pena vedere almeno una volta nella vita. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi,...
Italia

Come visitare Paestum

Paestum è stata nominata dall'Unesco patrimonio dell'umanità. Paestum fu costruita dai greci nel 600 a. C. Ed inizialmente gli venne dato il nome di Poseidonia. La città venne dedicata al Dio del mare Nettuno. Dopo una breve occupazione da parte dei...
Italia

Le migliori sagre della Campania

La Campania è una regione caratterizzata da molteplici tradizioni e da una vasta cultura culinaria, grazie alla varietà e all'abbondanza dei propri prodotti. Tante sono le prelibatezze, tra le quali il caciocavallo del Salento e la mozzarella di bufala....
Consigli di Viaggio

Come arrivare a cetara

Cetara è un piccolo centro di duemila abitanti circa, situato ai piedi del monte Falerio è uno dei caratteristici borghi marinari della Costiera Amalfitana. Si estende lungo un'ampia vallata punteggiata di agrumeti e vigneti, aprendosi sulla pianura...
Europa

Come organizzare un tour lungo la penisola sorrentina

Volete organizzare una vacanza romantica con il vostro partner o un tour vacanziero con i vostri amici per godervi con spensieratezza qualche località della penisola che non avete mai avuto il piacere di visitare, ma non volete correre il rischio di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.