Le 10 cose da vedere a Roma

di Chiara De Matteo tramite: O2O difficoltà: facile

Conosciamo tutti la storia di Roma: l'abbiamo studiata sui libri, ne abbiamo ammirato la grandezza, la maestosità, il fascino storico, letterario, culturale. Meta turistica molto ambita, Roma è una città che, almeno noi italiani, dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Non sempre però riusciamo a visitarne ogni anfratto. Ma ci sono alcune cose che non possiamo assolutamente perderci. Così, seguendo questa guida, potrete capire quali sono le 10 cose da vedere a Roma.

Assicurati di avere a portata di mano: Mappa della città e della metro Scarpe comode

1 Il colosseo La prima è il Colosseo. È il più grande anfiteatro della storia, di cui è rimane in piedi solo una parte. Ciò non lo rende meno affascinante! Poteva contenere 50 mila persone, che vi si recavano per assistere agli spettacoli pubblici. Alcuni di essi erano anche particolarmente cruenti, come lotte tra animali, uccisioni di condannati da parte di animali feroci, e combattimenti tra gladiatori. Lo chiamiamo anche anfiteatro Flavio perché la sua costruzione cominciò con Vespasiano, un esponente della dinastia imperiale flavia.

2 Gli edifici religiosi Per quanto riguarda gli edifici religiosi, non potete assolutamente perdervi il Pantheon, il tempio dedicato a tutti gli dèi. Agrippa lo volle far costruire e Adriano lo convertì a basilica cristiana, dandogli il nome di Santa Maria ad Martyres. È uno dei monumenti romani meglio conservati, e potete vedere i suoi orari di apertura sul sito http://www.sbap-roma.beniculturali.it/index.php?it/116/pantheon.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Le chiese L'altra chiesa da vedere assolutamente a Roma è quella di San Giovanni in Laterano, famosa perché sulla sua piazza si svolge ogni anno il concerto del Primo Maggio
Chiamiamo la basilica di san Pietro e la basilica di San Giovanni in Laterano, insieme a quella di Santa Maria Maggiore, San Paolo fuori le mura, san Lorenzo fuori le mura, Basilicae maiores.  Approfondimento Come visitare la Roma Sotterranea (clicca qui) Fanno cioè parte della Pentarchia, delle cinque basiliche papali.

4 Gli edifici Oltre a queste chiese, gli altri edifici da vedere a Roma sono due. L' Arco di Costantino, un arco trionfale di circa 26 metri che presenta dei rilievi che raffigurano le varie parti della battaglia affrontata dall'imperatore, quella di Ponte Milvio, in occasione della quale il senato dedicò proprio il monumento a Costantino. La Colonna di Traiano, che fu fatta innalzare dall'imperatore per farci iscrivere, attraverso bassorilievi, tutti i momenti salienti della conquista dacica. È una particolarità perché rappresenta una sorta di libro raffigurato dell'antichità. Esso è il primo esempio di questo "esperimento" da parte di un imperatore.

5 Le piazze Le altre piazze che non potete non vedere sono Piazza di Spagna e Piazza Navona.
Piazza di Spagna deve il suo nome alla presenza dell'ambasciata dell'omonimo paese, ed è famosa per la presenza della scalinata che porta alla chiesa della trinità dei Monti.
Piazza Navona è anch'essa legata al nome di un imperatore, poiché era lo stadio di Domiziano. Adesso la vediamo così come è in seguito alle trasformazioni in età barocca.

Non dimenticare mai: È indispensabile muoversi in metropolitana È consigliabile prenotare le visite guidate Non dimenticate la macchina fotografica! Alcuni link che potrebbero esserti utili: Metro Consigli

Roma: 10 luoghi che rimarranno nel cuore Roma, con la sua egemonia ed il suo innato splendore, ha ... continua » Guida: tour dell'Italia in 10 giorni Negli ultimi anni, gli italiani hanno preferito trascorrere le proprie vacanze ... continua » Roma: come organizzare una vacanza a Roma Roma è tra le città più belle al mondo. La capitale ... continua » Come e cosa vedere lungo Via dei Fori Imperiali a Roma Roma, si sa, è da sempre considerata la capitale dell'antichità ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.