Le 10 isole più belle della Scozia

di Gino Varinaltro tramite: O2O

La Scozia è senza ombra di dubbio una delle mete più affascinanti per compiere un viaggio che valga la pena fare. Un paese ricco di storia, custode di paesaggi meravigliosi, tra i più belli in tutto il mondo. In questi termini meritano di essere annoverate le isole che caratterizzano largamente la morfologia territoriale scozzese. Le isole della Scozia, poco meno di 800 di cui 130 abitate, possono essere raggruppate in tre arcipelaghi più importanti, ovvero quello delle Ebridi, delle Orcadi e delle Shetland; questi tre arcipelaghi possiedono alcune delle isole più belle dell'intera Scozia, gemme di inestimabile bellezza e di grande valore, essendo mete famosissime per il turismo scozzese in tutto il mondo.
Vedremo, dunque, le 10 isole più belle della Scozia, facendoci ammaliare dalla loro straordinaria bellezza.

1 Jura Quest'isola appartiene all'arcipelago delle Ebridi, nello specifico delle Ebridi interne e si trova a poca distanza dalla costa sud-occidentale della Scozia.
Il suo nome si ispira alla parola norrena che sta ad indicare il cervo, animale autoctono che vive ancora in numerosi esemplari sulle colline dell'isola. Jura è costituita da un territorio collinare e montuoso, con tre principali montagne, di cui la più alta, soprannominata "la montagna d'oro", raggiunge i 785 metri.
Nella località di Barnhill, situata nella zona più a nord dell'isola, si trova la casa in cui il grande scrittore George Orwell ultimò il suo capolavoro: "1984".

2 Islay L'isola di Islay, denominata non a torto "regina delle Ebridi", è tra le isole delle Ebridi interne quella che si trova più a sud, a ovest dall'isola di Jura e a circa 25 miglia a nord rispetto alla costa irlandese.
Il capoluogo, Bowmore, è famoso per la distilleria di whisky, una delle più importanti per l'intera produzione scozzese.
Caratterizzata prevalentemente da un paesaggio collinare, Islay è famosa anche per "Kildaton cross", una delle più belle croci celtiche giunte fino a noi, risalente all'VIII secolo, e per le rovine del castello che sorgeva sull'isola.

Continua la lettura

3 Mull L'isola di Mull è la seconda per estensione delle Ebridi interne ed è, sicuramente, una delle più caratteristiche per i turisti affascinati dai suoi colorati piccoli porti ancora in uso, e anche perché da quest'isola è possibile raggiungere la disabitata isola di Staffa, che dopo una traversata di 50 minuti offre le splendide colonne naturali uscenti dai flutti marini e la splendida grotta naturale di Fingal, scolpita dalla natura con colonne e elementi di color grigio scuro.  Paesaggi e scorci naturali che stupiscono per la potenza creatrice della natura.

4 South Uist L'isola di South Uist è la seconda per dimensioni delle Ebridi esterne, che si distinguono dalle Ebridi interne per una maggiore varietà del paesaggio. Quest'isola è caratterizzata prevalentemente da lunghe spiagge, rispetto alle quali si trova poco lontano il cosiddetto "machair", una pianura molto fertile formata da dune erbose. La zona orientale dell'isola è invece caratterizzata da rilievi montuosi di cui il più alto raggiunge i 630 metri. Sull'isola sono presenti anche quattro fiordi marini che testimoniano la straordinaria eterogeneità della morfologia del paesaggio.

5 Lewis e Harris L'isola di Lewis e Harris è la più grande tra tutte le isole della scozia ed è anche l'isola britannica più grande dopo la Gran Bretagna e l'Irlanda.
Nonostante quest'isola sia tutta unita, solitamente viene distinta la zona settentrionale, chiamata "Lewis", da quella meridionale, denominata "Harris". Queste due parti sono unite grazie ad un istmo che unisce le due località di Reasort e Shipoirt.
Nello specifico la zona di Lewis è costituita da un paesaggio montuoso, una costiera caratterizzata da parecchi fiordi (loch), mentre la zona di Harris è molto nota per la bellezza eterogenea dei suoi paesaggi che comprende montagne, colline, estese dune erbose, coste frastagliate e splendide lunghe spiagge sabbiose.

6 Mainland Mainland è l'isola più estesa dell'arcipelago delle Orcadi e si trova nel Mare del Nord, poco distante dalla costa settentrionale della Scozia.
Quest'isola è sicuramente l'emblema dell'arcipelago a cui appartiene, caratterizzato da una bellezza struggente, un'atmosfera quasi irreale con la grande varietà delle coste e dei paesaggi e con la diffusa presenza dei resti archeologici di una storia molto antica ed importante.
A questo proposito va assolutamente citata la caratteristica cittadina di Kirwall, la più popolosa dell'isola, famosa per il suo frenetico e stupendo porto e per il suo centro storico risalente al XVII secolo.

7 Hoy Al secondo posto per estensione dell'arcipelago delle Orcadi troviamo l'isola di Hoy, una delle più suggestive tra tutte le isole scozzesi.
Questa stupenda isola abitata da circa 300 persone è nota per la meravigliosa caratterizzazione delle sue coste, selvagge e inaccessibili quelle alte e frastagliate, brulle ed erbose quelle delle dune sabbiose e pianeggianti, che ospitano inoltre uno struggente faro, principe solitario in questa bellezza incontaminata.

8 Rousay L'isola di Rousay, appartenente all'arcipelago delle Orcadi, si trova nella zona nord-orientale del Mare del Nord, al nord della Scozia.
Quest'isola dall'aspetto selvaggio e nebuloso è nota come "Egitto del nord", poiché ospita sulla sua superficie circa 170 siti archeologici, appartenenti al patrimonio archeologico scozzese meglio conservato.

9 Mainland (Shetland) L'isola di Mainland -omonima dell'isola che appartiene alle Orcadi- appartiene all'arcipelago delle Shetland di cui è l'isola più grande, ed è, per estensione, la quinta isola più grande del Regno Unito.
Il territorio è prevalentemente collinare e caratterizzato da una grande asprezza delle coste, che si presentano molto frastagliate, alte e inaccessibili. Data la grande estensione dell'isola, è possibile trovare paesaggi molto diversi tra loro, aspri e selvaggi nella zona settentrionale e più "umani" nella zona meridionale.
Degni di nota sono anche molti siti archeologici, che testimoniano gli antichi insediamenti scandinavi della zona.

10 Unst L'isola di Unst è l'isola abitata che si trova più a nord tra tutte quelle della Gran Bretagna, appartiene all'arcipelago delle Shetland.
Quest'isola, dall'aspetto molto selvaggio e nebbioso, vista la sua posizione geografica, è caratterizzata da vaste e lunghe scogliere, ma quello che rende quest'isola molto degna di nota, è la presenza di un deserto sub-artico. Importanti per il turismo sono anche i notevoli siti archeologici che l'isola di Unst ospita.

Come visitare l'isola di St. Kilda Prima di trattare su come visitare l'isola di St. Kilda ... continua » Le 10 più belle isole d'Europa Il tuo pensiero corre alle vacanze e sogni un'isola dove ... continua » Scozia: itinerari Se decidete di recarvi in Gran Bretagna, una delle mete maggiormente ... continua » Grecia: le 10 isole più belle Le isole della Grecia sono una delle mete preferite per le ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Guida alle Isole della Sicilia

Molto spesso si parla delle più famose isole sparse in tutto il mondo, dimenticandoci dell'esistenza delle meravigliose e suggestive isole presenti nella nostra bella ... continua »

Tonga: le spiagge più belle

Il paesaggio e il clima dell'arcipelago delle isole Tonga sono davvero sensazionali. In questo angolo di paradiso, ancora intatto dall'urbanizzazione e ricco di ... continua »

Cosa vedere in Scozia

Ogni qualvolta si sceglie una meta lo si fa per le sue attrazioni e per tutto ciò che ha da offrire ai suoi visitatori. Si ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.