Le città più belle dell'Asia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'Asia è un continente che da sempre esercita un certo fascino sulla mente degli occidentali. Quando pensiamo all'Asia ci vengono in mente pagode altissime, templi e luoghi misteriosi, una natura incontaminata e aliena. Ma anche metropoli iper-moderne, brulicanti di esseri umani indaffarati. Un mondo diverso, ma affascinante.
Questo articolo è per tutti coloro che sognano di visitare queste terre, e non sanno da dove iniziare. Per quelli che non vogliono concentrarsi su un paese solo, attratti dal Giappone e dalla Cina come dall'idea di visitare mete meno famose, ma non meno interessanti. In questa lista troverete un elenco delle città più belle dell'Asia: Kyoto (Giappone), Pingyao (Cina), Siem Reap (Cambogia), Luang Prabang (Laos) e Chiang Mai (la seconda città più grande della Thailandia).

26

Kyoto

Kyoto è una delle antiche capitali del Giappone, e lo è stata per oltre mille anni. Ma anche senza saperlo, è impossibile non accorgersene visitandola. Molte stradine ricordano più quelle di un paesino che di una metropoli moderna; si respira ovunque un'atmsfera antica, tradizionale. Ci numerosi templi risalenti al periodo Edo, immersi in giardini di un'eleganza incantevole.
Oltre ai templi, Kyoto ospita l'antica residenza dello shogun, il Nijo Castle, terminata nel 1926.
Si tratta di un sito UNESCO e di una delle testimonianze più affascinanti e meglio conservate dell'epoca Edo.
Tra i luoghi sacri meglio noti ci sono Kinkaku, il Padiglione d'Oro, il tempio di Kyomizu, e il Fushimi Inari Taisha, tempio rosso shintoista dedicato al riso e alle volpi. Il Padiglione d'Oro è una delle attrazioni più fotografate di tutto il giappone per la sua bellezza, impossibile che non ne abbiate mai visto almeno una foto. Si tratta di una maestosa costruzione d'oro immersa in un lago idilliaco, nel bel mezzo di una natura lussureggiante.
Dal tempio di Kyomizu si può godere di una delle viste più belle dell'intera città. Si erge infatti su una collina, sorretto da palafitte di legno molto alte. Una cosa curiosa è che all'interno del tempio ci sono tre piccole cascate, chiamate otowa. La leggenda narra che bevendo da quella di sinistra si migliora negli studi, quella centrale rende più longevi, mentre quella di destra sarebbe persino afrodisiaca!

36

Pingyao

Pingyao è una piccola città cinese con un patrimonio artistico e culturale incredibile. Interamente circondata da una muraglia alta 12 metri, Pingyao è una delle ''città antiche'' della Cina. Le residenze dei Quiao, Chang e Wang risalgono all'epoca delle dinastie dei Ming e dei Quing. Ottimi lavori di ristrutturazione hanno fatto si che queste complesse meraviglie architettoniche rimanessero quasi immutate. Questa città risulta ancora più distante dal nostro secolo di quanto non lo sia Kyoto. È un luogo magico, che appare sospeso nel tempo, nella Cina più arcaica e remota.
Il tempio più famoso di questa città è lo Shuanglin. Oltre all'aspetto maestoso, questo tempio custodisce al suo interno oltre mille statue coloratissime di buddha. Non è l'unica opera d'arte a celare un'opera d'arte di questa città: le antiche residenze sono dei veri e propri musei, con affreschi, incisioni e pitture antiche suggestive e affascinanti.

Continua la lettura
46

Siem Reap

Siem Reap è la principale meta turistica della Cambogia, e una delle poche città al mondo a esser stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Qui si trova infatti una delle 7 meraviglie del mondo, l'Angkor Wat. Si tratta del complesso di templi sacri più vasto del pianeta! Anche con una ventina di visite non avreste il tempo di esplorarlo tutto.
I templi da vedere assolutamente sono il Tah Prohm, il tempio Bayon e l'Angkor Wat, il più celebre tra tutti. Questi edifici sacri sono dei veri e propri gioielli, rifiniti in ogni particolare, dalle guglie maestose ad i complicati intarsi sulle pareti, soprendentemente ben preservati. L'alba ed il tramonto sono i momenti migliori per esplorare questi luoghi. Le tinte dorate del cielo rendono l'atmosfera ancora più mistica, particolare e suggestiva.
Varrebbe la pena di visitare Siem Reap solo per il Angkor Wat, ma l'intera cittadina è di una grazia incantevole, piena inoltre di buoni hotel, ristorantini e piccole spa a prezzi bassissimi.

56

Luang Prabang

Luang Prabang è la città più bella del Laos, e una tra le più belle dell'asia. Anche gli edifici comuni sono una delizia per gli occhi. Gli austeri ma eleganti edifici neocoloniali costruiti dai francesi offrono uno strano ma particolare contrasto alle delicate costruzioni tipicamente asiatiche.
L'atmsfera è quieta, spirituale. Ovunque si possono vedere monaci e monache buddisti nei colorati abiti tradizionali.
In questa città ci sono ben 34 templi, tra i quali il Wat Xieng Thong, un classico esempio di architettura laotiana. Questo edificio sacro contiene reperti risalenti al 16 esimo secolo.
Ma le opere d'arte e i reperti archeologici più interessanti di Luang Prabang si trovano all'interno del museo Haw Kham. Questo museo, costruito proprio in riva al lago, era in origine la residenza della famiglia reale. Contiene una vasta collezione di oggetti artisti e storici appartanuti alla dinastia Lan Xang.

66

Chiang Mai

Questa città thailandese è un paradiso a due volti: uno antico, e uno moderno. La parte più arcaica di Chiang Mai, denominata ''città vecchia'', è la parte più suggestiva e pittoresca, ma non per questo risulta rovinata dal tempo. Le strade, che si snodano tra templi, hotel ed edifici tradizionali, sono infatti pulite ed in ottimo stato.
Tutto è a misura di turista. Dai ristoranti accoglienti da cui esalano i profumi tipici della cucina Thai, alle sale massaggio. Ci sono molti bazar, mercati delle pulci dove si trova di tutto e dove l'odore di spezie misto a cibo ed incenso impregna l'aria. Il più famoso è il ''Mercato di Notte'', aperto fino alle 23.
Come tutte le città thailandesi anche Chiang Mai vanta numerosi templi buddisti dall'architettura splendida. Tra i più celebri c'è il What Chiang Man, il tempio più antico della città. Per un breve periodo abitazione reale, questo edificio sacro è meglio noto come ''il tempio degli elefanti''. Una fila austera di elefanti finemente scolpiti fa la guardia all'entrata del Chiang Man, infatti. Al suo interno si trovano due statue di buddha immense: il buddha di marmo ed il buddha di vetro.
Il folklore locale le vuole dotate di poteri soprannaturali; sarebbero infatti in grado di richiamare la pioggia!
Oltre a queste, la città possiede numerose statue particolari (tra le quali dei massicci draghi dorati) e si trova poco lontano da alcuni dei luoghi naturali più belli del paese. Meraviglioso è anche il giardino botanico di Sai Nam Pung. Al suo interno, distese infinite di orchidee Thailandesi, colorate, fragili, bellissime. E la popolazione locale è una colonia di farfalle. Chi visita questa città non può non fare un salto a vederlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Asia

10 tappe imperdibili della Cambogia

La Cambogia è uno stato millenario ricco di storia, pieno di monumenti e di città tipici dell'oriente. La Cambogia ha vissuto una storia molto travagliata, tra conquiste, invasioni e dittature. L'ultima risale agli anni '70, dove il dittatore Pol Pot...
Asia

Itinerari: la Thailandia in 10 giorni

Almeno una volta nella vita si dovrebbe partire alla scoperta dell'Asia, per conoscere una fetta di mondo totalmente diversa dall'Occidente e vedere luoghi indimenticabili. Tra le varie mete a Oriente, la Thailandia è sicuramente una delle più gettonate....
Asia

Come Scoprire Le Meraviglie Di Luang Prabang In Laos

Luang Prabang è una delle città più visitate del Laos e sorge su una penisola che si trova alla confluenza del Mekong e del fiume Nam Khan. Dichiarata Patrimonio Unesco nel 1995, questa piccola città ospita numerosi templi buddisti. Inoltre, è possibile...
Asia

I migliori posti da visitare in Giappone

Se state programmando una visita in Giappone, la sfida principale sarà sicuramente scegliere quali località visitare. Questo paese è talmente ricco di attrazioni storico-turistiche che diviene difficile selezionare le aree di interesse. In questa guida...
Consigli di Viaggio

I 10 templi buddisti più belli del mondo

Il tempio buddista è in onore di Buddha, il precursore della religione buddhista. La parola "buddha" è il participio passato di "budh", che significa prendere coscienza, risvegliarsi. Secondo la religione Buddhista, si tratta di un essere che ha conseguito...
Asia

Sri Lanka: monumenti e attrazioni principali

L'Asia è ricca di territori fantastici; isole perse nel tempo che hanno un fascino insuperabile. Una di queste nazioni è lo Sri Lanka. Grazie alla sua forma molto particolare, lo Sri Lanka è denominata la "lacrima dell'India". Non è una nazione facilmente...
Italia

I luoghi più belli della Thailandia

La Thailandia, una delle mete predilette dai viaggiatori di tutto il mondo. Paese conosciuto ai più soprattutto per le splendide spiagge bianche bagnate da acque cristalline, l'ex Siam racchiude nei suoi territori una grande moltitudine di paesaggi:...
Asia

I 10 posti più belli da visitare in Asia

Il continente asiatico continua ad incuriosire migliaia di turisti, soprattutto europei, attratti dalla sua storia, dalla sua cultura, dall'intreccio di credi religiosi e di tradizioni, di leggende, e perché no, anche dalle sue interessanti contraddizioni....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.