Marche: come muoversi e cosa visitare

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Le Marche è una regione dell'Italia centrale, spesso, sottovalutata come meta turistica. Questa terra, invece, è ricca di molti luoghi caratteristici ed offre la possibilità di praticare escursioni. In questa guida vi illustreremo come muoversi e cosa visitare, in questa stupenda regione, ricorrendo all'uso dei vari mezzi di trasporto che si hanno a disposizione.

24

Come raggiungere le Marche

Il modo più semplice per raggiungere le Marche dalle diverse città italiane ed europee è rappresentato dall'aereo, mezzo non propriamente low cost, ma sicuramente veloce nel raggiungere mete più o meno lontane. L'unico aeroporto presente in questa regione è quello di Ancona, distante 18 km dal capoluogo e ben collegato tramite servizi autobus giornalieri.
Chi preferisce l'automobile deve sapere che le Marche sono attraversate da nord e da sud dall'autostrada A14 Bologna-Taranto e dalla strada statale SS16, parallela all'A14. I maggiori centri sono raggiungibili dalla costa, tramite varie strade che portano verso l'interno: la SS3 (la Flaminia), la SS76, la SS77 e la SS4 (la Salaria).

34

Centro storico di Urbino

Nelle Marche, è obbligatorio visitare il centro storico di Urbino, dove poter ammirare il Palazzo Ducale fatto costruire da Federico da Montefeltro e l'annessa Galleria Nazionale, ricca di opere appartenenti ad artisti come Raffaello, Tiziano e Piero della Francesca. Luogo particolare da visitare è la fortezza, presente nella città di Gradara, gradita tappa per gli amanti della letteratura, nonché teatro dell'amore di Paolo e Francesca, i noti amanti danteschi. Non è da meno, la casa di uno dei più importanti autori italiani, Giacomo Leopardi, presente a Recanati, città natale del poeta. Loreto, ospita invece un importante edificio per la religione cristiana, la così detta "Casa di Nazareth", legata alle crociate in Terra Santa. La leggenda narra che, nel 1294, è stata trasportata da un gruppo di angeli dalla Terra Santa fino a Loreto.

Continua la lettura
44

Parco Nazionale del Gran Sasso

Per gli amanti della natura è immancabile una passeggiata all'interno del Parco Nazionale del Gran Sasso, oasi naturale molto rinomata. Questo immenso parco è collocato, quasi esclusivamente in Abruzzo, ad eccezione di zone adiacenti che si trovano in provincia di Rieti (Lazio) e di Ascoli Piceno (appunto, nelle Marche). Non possiamo dimenticare le Grotte di Frasassi, che si trovano nella località di Genga, nei pressi di Ancona, all'interno del Parco Naturale Regionale della gola della Rossa e di Frasassi. Sono caratteristiche grotte carsiche, al cui interno sono presenti stalattiti e stalagmiti, delle vere e proprie sculture naturali da ammirare. Infine, per chi ama la natura ed il mare, non possiamo dimenticarci della riviera del Conero, che prende il nome da questo affascinante promontorio che si affaccia sul Mar Adriatico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Loreto

Loreto è un piccolo paese situato nella provincia di Ancona, nelle Marche. Celebre per il santuario mariano "la Basilica della Santa Casa", luogo di culto cattolico e meta scelta per gli amanti del turismo religioso. È possibile comunque visitarla durante...
Europa

Come e cosa visitare nelle Marche

La regione delle Marche è delimitata ad ovest dalla catena montuosa appenninica con rinomate stazioni sciistiche e con affascinanti sentieri escursionistici. Tra l'Appennino e la costa adriatica è presente anche un paesaggio collinare, nel quale viene...
Europa

Come visitare Ancona e dintorni

In questo tutorial vi diamo indicazioni su come visitare Ancona e dintorni. Il suo nome infatti deriva da ankon che in greco significa "gomito", facendo riferimento allo sperone roccioso che si protende nel mare, formando il porto naturale della città....
Consigli di Viaggio

I più bei borghi medievali delle Marche

Tra le varie regioni italiane, ce ne sono alcune molto belle e particolari ricche di storia e cultura, ad esempio la regione delle Marche. La regione delle Marche oltre ad essere ricca di storia e cultura, è una regione che possiede numerosi borghi medievali....
Europa

Come visitare Fabriano

L'organizzazione di una gita fuori porta può riservare degli spiacevoli inconvenienti e delle problematiche che spesso non vengono prese in considerazione. A tal proposito occorre prima di tutto focalizzarsi sulla meta da visitare e in secondo luogo...
Europa

Come visitare Jesi

In provincia di Ancona nelle Marche si trova Jesi, comune che conta oltre quarantamila abitanti. L'etimologia del nome proviene dalla parola "aesis", ovvero "acqua" o "fonte", che era il nome della città in età romana. Un'altra tesi attribuisce il termine...
Europa

Come visitare Osimo

Piccola cittadina in provincia di Ancona, Osimo è il posto ideale dove trascorrere un pomeriggio, passeggiando tra le vie del suo centro storico, per ammirare la bellezza mozzafiato del panorama, delle sue chiese, dei palazzi storici e molto altro ancora....
Consigli di Viaggio

Come arrivare agli scogli delle Due Sorelle ad Ancona

Nel mondo, e soprattutto in Italia, esistono luoghi meravigliosi da visitare almeno una volta nella vita. Il nostro Paese è infatti ricco di storia e tradizione. I bellissimi scogli delle "Due Sorelle", ad esempio, fanno parte del Parco del Conero, situato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.