Messico: i siti maya più belli

di Matteo D. tramite: O2O difficoltà: media

La civiltà Maya ha lasciato ai posteri numerose innovazioni architettoniche oltre a icone, bassorilievi, stele e templi che ancora oggi si possono ammirare specie in Messico. Lo studio del cielo e del cosmo, ci lascia inoltre un patrimonio ricco di tradizioni e di storia viva. In riferimento a ciò, ecco un elenco dei siti Maya più belli ed imperdibili.

1 Tulum Tulum è il sito archeologico forse più interessante tra tutti, ed un tempo era un importante porto costiero. La ricchezza di questa località ancora oggi pullula di misticismo e splendore. Tulum è una città dedicata al pianeta Venere, che secondo la civiltà Maya era una doppia stella che rappresentava il mattino quando sorgeva il sole ed il tramonto con la comparsa delle stelle. Numerosi sono i templi eretti ed oggi visitabili, tra cui quello del Dio Discendente che simboleggia la divinità di Kukulcan, e il famoso osservatorio in base al quale i Maya hanno studiato i movimenti dei pianeti. La vista spettacolare che si può notare, ci fa capire perché questa antica civiltà precolombiana l'aveva scelta per i suoi studi astronomici. Questo sito si trova a 45 minuti di auto dalla località balneare di Playa del Carmen.

2 Chichen Itza Chichen Itza che si trova nella penisola dello Yucatan è stata di recente catalogata come una delle 7 meraviglie moderne; infatti, sorprende per la sua simmetria e per l'importanza archeologica, che rappresenta un'eredità astrologica unica al mondo. Chichen Itza significa "bocca del pozzo degli Itza" ed è per eccellenza la città più importante della penisola, con un bellissimo complesso architettonico in cui c'è da visitare il Tempio di Kukulkan, con la sua spettacolare struttura di nove piani. Tra gli altri importanti Templi troviamo quello del Guerriero e il Pozzo Sacro, ovvero un imponente foro situato nell'area archeologica che si estende per 60 metri di diametro su una ripida scogliera. Infine a Chichen Itza non può mancare una visita all'Osservatorio, ovvero una struttura cilindrica in cui gli antichi sacerdoti Maya trascorrevano la notte per studiare le stelle.

Continua la lettura

3 Cobá Cobá dei siti archeologici di origine Maya, è quello che offre il più ampio tour culturale risalente a migliaia di anni fa.  Situato a circa 90 chilometri ad est di Chichen Itza, il sito di Cobá propone il fascino delle sue comunità Maya che continuano ancora oggi a mantenere la dinamica economica, e sono addirittura riuscite a rafforzare le loro tradizioni e costumi attraverso il turismo.  Approfondimento Viaggio in Messico: itinerari (clicca qui) Qui non mancano manufatti e laboratori di ceramica aperti al pubblico, che rendono la località un'attrazione culturale di massima importanza nella penisola dello Yucatan.

Come visitare le rovine di Chichen Itza e Uxmal in Messico Le rovine di Chichen Itza e Uxmal, sono due dei tesori ... continua » Cenotes: itinerario nei suggestivi pozzi naturali dello Yucatan Se siete in partenza per il Messico, in particolare verso la ... continua » Il Messico in auto: cosa vedere Il bellissimo Stato del Messico, con i suoi 10.000 km ... continua » Guida: tour del Messico in 10 giorni Il Messico è una delle zone più belle e culturalmente più ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Messico: cosa fare e vedere

Se soggiornerete in Messico, sappiate che qui potrete fare e vedere "di tutto". Per capire cosa fare e vedere in Messico, suddividete le varie parti ... continua »

Cosa vedere nei Caraibi

Viaggiare è ormai diventato un desiderio, se non di tutti, sicuramente della maggior parte delle persone. C'è chi predilige viaggi nel totale relax e ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.