Nettuno: le spiagge più belle

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Nel nostro paese sono numerose le spiagge, in quanto si tratta di una penisola che è bagnata per due terzi dal mare. Molti sono i litorali in cui i turisti durante l'estate vanno spostandosi anche molte volte da nord verso sud. Tra i litorali più belli c'è sicuramente quello laziale. Nettuno è diventata ormai una meta per molti ragazzi e famiglie durante l'estate, sia per lo splendido mare che bagna la sua costa e sia per le numerose attrazioni che sono state messe a disposizione dei turisti. Nei passi che seguono vi illustrerò più nel dettaglio le meravigliose spiagge di Nettuno e cosa si può fare una volta arrivati in vacanza in una di queste splendide spiagge.

24

Visitare la spiaggia Torre Astura di Nettuno

La prima spiaggia di cui vi illustrerò più nel dettaglio cosa potrete fare, è la spiaggia Torre Astura di Nettuno. Questa spiaggia che sorge in uno dei pochi punti in cui si trova un luogo senza cemento è caratterizzata da una sabbia chiara e molto fine anche se è stata messa li parecchi anni fa e questo fa di questa spiaggia, una spiaggia artificiale. Ha una lunghezza che è nella media di tutte le maggiori spiagge italiane, infatti è all'incirca di dieci chilometri. Su questa spiaggia c'è ad angolo la famose Torre Astura che da proprio il nome a questa spiaggia. È poco distante dalla terraferma, infatti è collegata alla spiaggia con una pedana in legno. Il mare che bagna la sabbia chiarissima, ha un colore che va dal turchese all'azzurro molto acceso e per la maggior parte del periodo estivo l'acqua è molto calda e questo fa di questa spiaggia, una delle più visitate proprio durante l'estate.

34

Visitare le Grotte di Nerone

In questo secondo passo vi illustrerò varie spiagge, queste spiagge si trovano a poca distanza da Nettuno. Stiamo parlando della spiaggia dei Gigli e delle Grotte di Nerone che si trovano ad Anzio. Iniziamo parlando delle Grotte di Nerone. Questo magnifico luogo si trova nella lingua di terra appartenente alla riserva naturale regionale di Tor Caldara. Questa spiaggia oltre ad avere una sabbia molto sottile e un mare splendido, ha anche molta storia, infatti sono rimasti dei ruderi di alcune case romane che sorgevano proprio in questo luogo.

Continua la lettura
44

Visitare la spiaggia dei Gigli

La terza ed ultima spiaggia di cui vi parlerò in questa guida è la famosissima spiaggia dei Gigli. La cosa più bella di questa spiaggia è il faro bianco che si vede da ogni parte della spiaggia. Ovviamente anche questa spiaggia possiede dune di sabbia alte anche fino ai dieci metri oltre ad un mare cristallino. Questa spiaggia è ottimale sia per le famiglie che per i gruppi di amici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Come organizzare un itinerario turistico in Emilia Romagna

L'unica vera difficoltà che si può riscontrare nel capire come organizzare un itinerario turistico in Emilia Romagna è nella varietà di scelta: troppe cose da vedere, e tutte troppo belle. Situata al Centro-Nord, e distribuita in 9 province, l'Emilia...
Italia

Guida alle spiagge del Lazio

Quando il mese di Giugno volge al termine, finiscono anche gli esami di maturità o universitari ed i primi lavoratori iniziano a prendere le ferie estive. L'estate rappresenta la stagione più attesa dell'anno, in quanto ci saranno le vacanze per ricaricare...
Italia

5 luoghi dove lanciarsi col paracadute in Italia

Quando vogliamo provare un'emozione senza eguali e non comunemente provata nella vita quotidiana (ed in quella terrena), un'attività estrema è quella che ci serve per scuotere i nostri animi e provare a sentire quelle emozioni che credevamo perse da...
Consigli di Viaggio

Come visitare il giardino di Boboli a Firenze

Il giardino di Boboli è un parco storico che si trova nella città di Firenze e che si estende in prossimità dell'imponente facciata di Palazzo Pitti, di cui costituisce il giardino granducale. Venne realizzato per volere di Cosimo I de' Medici, dopo...
Consigli di Viaggio

Come visitare Bologna: tour classico

Bologna detta anche la Dotta per via della sua antica e prestigiosa Università e la Grassa invece per via della sua cucina ricca e gustosa. Ma Bologna è anche una città carica d'arte e di storia, dove è possibile ammirare monumenti, chiese e palazzi...
Europa

Come E cosa Visitare in Sardegna: a nord di Capo Caccia

La strada a nord di Porto Conte, si snoda attraverso una zona agricola pianeggiante, conosciuta come la Nurra, ricca di coltivazioni cerealicole, vigneti e di testimonianze dell'antica industria mineraria sarda. Quest'oggi, nei successivi passi di questa...
Consigli di Viaggio

Come esplorare la sardegna da sportivi: itinerari

La Sardegna è una delle due grandi isole italiane situate nel mar Mediterraneo. Il punto di forza di questa regione, è dato sopratutto dal meraviglioso mare che la bagna, dalle incantevoli spiagge e dalla costa selvaggia. La costa sarda ed il selvaggio...
Europa

Come visitare la zona di Cuma e Puteoli

La Campania è una regione che andrebbe scoperta, essa infatti nasconde tantissimi tesori che aspettano solo di essere visitati. Bisognerebbe a tal proposito avere una maggiore conoscenza e soprattutto coscienza delle bellezze che l'Italia possiede. Questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.