Nuova Zelanda: i laghi da non perdere

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La Nuova Zelanda è una terra di laghi pittoreschi che sono stati spesso dipinti e fotografati per via della loro naturale eleganza e del loro pacifico splendore. La disarmante bellezza di questo paese è rimasta relativamente intatta nel corso dei secoli, cosicché, ancora oggi, l’incanto dei suoi paesaggi appare inalterato. “Aotearoa” (nome usato dal popolo autoctono dei Maori per indicare la Nuova Zelanda) è lontana dal resto della civiltà, ma la sua incredibile storia geografica l’ha fatta conoscere a tutto il mondo e l’ha resa una meta da segnare assolutamente sulla mappa di ogni viaggiatore. Ad attirare i numerosi turisti sono soprattutto le vedute mozzafiato e i laghi stupefacenti. Qui di seguito vi proponiamo una piccola guida proprio sui laghi da non perdere in Nuova Zelanda.

24

Lago Taupo

Il lago Taupo è un lago di origine vulcanica che è situato esattamente nel mezzo dell’Isola del Nord della Nuova Zelanda. Non è solo il lago con l’estensione maggiore di questo paese, ma è anche il più grande lago d’acqua dolce di tutta l’Oceania grazie alla sua superficie pari a 616 Km². Il lago Taupo si trova nella caldera di un vulcano, l’Oruanui, che ha eruttato circa 26.500 anni fa. Si tratta di un tipo di formazione lacustre che è tipica dell’Isola del Nord della Nuova Zelanda, dove molti vulcani sono tutt’oggi attivi.

34

Lago Wakatipu

Il lago Wakatipu, che è il lago più lungo della Nuova Zelanda, deve la sua notorietà al fatto che le sue sponde costeggiano Queenstown, la città conosciuta nel mondo come la “capitale dell’avventura”. Migliaia di visitatori vengono a Queenstown ogni anno per gettarsi in qualche attività adrenalinica e rimangono sempre stupefatti dalla bellezza senza tempo del lago Wakatipu. I Remarkables, la catena montuosa su cui sorge un famoso campo da sci e che ha costituito l’ambientazione di alcune scene del film “Il Signore degli Anelli”, si innalzano proprio al di là del lago Wakatipu, creando uno scenario naturale mozzafiato.

Continua la lettura
44

Lago Tekapo

Situato sull’Isola del Sud della Nuova Zelanda, il lago Tekapo è una meta turistica molto popolare e, fatta eccezione per il lago Wakatipu, potrebbe essere considerato il lago più famoso della Nuova Zelanda. Il suo colore turchese acceso deriva dai sedimenti che sono stati lasciati dal processo di scioglimento dei ghiacciai, quando si è formato il bacino del lago Tekapo. Il lago Tekapo è circondato dalle Alpi Meridionali e, in una giornata limpida, dalle sue rive è possibile ammirare il Monte Cook (chiamato “Aoraki” dai Maori), la montagna più alta della Nuova Zelanda (3.754 m).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Oceania

Come visitare L'Isola Del Sud Della Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è la nazione situata esattamente agli antipodi rispetto all'Italia. Dal clima mite, è scarsamente abitata, in particolar modo l'isola del Sud che conta meno di un milione di abitanti. Tuttavia, questo meraviglioso posto, ospita un considerevole...
Consigli di Viaggio

Danimarca: guida ai migliori laghi

La Danimarca è formata da una penisola, chiamata Jyllard e circa 400 isole che si estendono tra il Mar Baltico e il Mare del Nord. È un paese per la maggior parte pianeggiante; i suoi rilievi sono per lo più "alte colline" ed è ricco di acque interne....
Consigli di Viaggio

I 10 Road Trip più belli al mondo

Cari lettori vi illustrerò i 10 "viaggi in viaggio" i Road Trip le migliori mete per chi non si vuole fermare nemmeno in vacanza.I Road trip a mio avviso sono i viaggi più belli i viaggi che più rimarranno nel cuore, viaggiare con questo metodo significa...
Oceania

Come visitare I Catlins In Nuova Zelanda

Catlins si trova esattamente nella parte sud orientale dell'isola meno abitata della Nuova Zelanda, ovvero quella del sud. In questa particolare e splendida città, vi sono davvero pochi i mezzi pubblici in grado di raggiungerla velocemente, infatti la...
Oceania

Cosa vedere in Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è situata a sud-est dell'Australia, da cui è separata dal Mare di Tasman. È costituita da due isole maggiori e da varie isolette minori. Possiede un clima piacevolmente temperato: raramente si scende sotto lo zero o si superano i 30...
Oceania

Auckland: 5 cose da fare e vedere in Nuova Zelanda

Siete appassionati di viaggi ed amate scoprire sempre luoghi nuovi da visitare? Se la vostra risposta è affermativa vi consiglio assolutamente di visitare la bellissima città di Auckland, in Nuova Zelanda. Questa meravigliosa località merita certamente...
Oceania

Nuova Zelanda: come muoversi e cosa visitare

Lontanissima dall'Europa e dal cuore delle Americhe, l'Oceania è un continente selvaggio e poco esplorato, che nasconde al suo interno meraviglie naturali da lasciare a bocca aperta ogni genere di turista. Nonostante il ruolo di rilievo che occupa la...
Consigli di Viaggio

Le mete da visitare in inverno

Vacanza non è sempre sinonimo di sole, mare e caldo. Anche l'inverno è una stagione perfetta per viaggiare soprattutto quando si tratta di luoghi troppo caldi in estate o, al contrario l'inverno è ideale per quei posti dove si possono praticare sport...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.