Ouagadougou: cosa vedere

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Andare a visitare Ouagadougou, la capitale del Burkina Faso, è una esperienza emozionante nonché istruttiva per le sue bellezze naturali da vedere e che offre i suoi centri culturali come il Museo Nazionale. La lingua ufficiale è il francese, ma esistono diversi dialetti locali. La popolazione del paese raggiunge i 12 milioni di abitanti di principale credenza musulmana. Vediamo allora cosa vedere in questa caratteristica capitale.

27

Occorrente

  • Biglietto aereo
  • Abbigliamento adatto
37

Visitare mercatini locali

L'Africa presenta dei luoghi straordinari e ricchi di tradizione. La capitale del Burkina Faso può sembrare una meta particolare, ma potrebbe arrichirci per tanti aspetti. Una volta arrivati, potremmo visitare il Mercato Centrale dell'artigianato per vedere all'opera i diversi laboratori che creano tessuti e oggetti unici nel loro genere, come i coloratissimi Batik, nonché mirabili quadri, monili, collane, ceramiche, tutti acquistabili con pochissimi euro. Inoltre è possibile effettuare una visita guidata a Manega, località a pochi chilometri dalla capitale ove è possibile vedere il variegato tesoro etnologico, fatto di maschere, feticci, pietre tombali, inerenti i rituali tribali del paese africano.

47

Conoscere la parte artistica

A pochi chilometri da Ouagadougou è possibile visitare il museo all'aperto di Laongo ove artisti, sia locali che internazionali hanno creato mirabili sculture sui massi di granito. Troveremo inoltre delle guide espertissime, in grado di illuminarci su ogni opera.

Durante il mese di dicembre potremmo partecipare allo spettacolare "Festival Lune du Sahel " che si tiene alla fine del mese, ove diversi gruppi di artisti provenienti da ogni angolo del Paese per 3 giorni si alternano esibendosi in danze tribali, musiche e costumi creando coreografie mascherate ispirate agli spiriti ancestrali degli antenati e ad animali di cui evocano le gesta.

Continua la lettura
57

Visitare le bellezze naturali

I luoghi da visitare sono molteplici come il citato museo nazionale del Burkina Faso con all'interno il museo della musica ove sono ospitati tutti i fantasiosi strumenti musicali creati dagli artisti dei gruppi etnici del paese. Inoltre non dimentichiamo di visitare il parco nazionale di Nazinga ove vivono molte specie di animali selvaggi nel loro ambiente naturale.

Il Burkina Faso è considerato un paese del terzo mondo ma nonostante la sua collocazione sotto la soglia di povertà, la sua gente è molto ospitale con gli stranieri. Naturalmente bisognerà sempre informarsi sulla presenza di eventuali guerriglie e situazioni politiche particolari, su cui dovremmo fare particolare attenzione prima di partire.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Facciamo attenzione all'abbigliamento, perchè le temperature possono essere davvero proibitive
  • Informiamoci bene sulla situazione politica e militare vigente prima di partire
  • Possiamo organizzare vacanze brevi se non vogliamo incappare in una situazione problematica
  • Svolgiamo prima della partenza tutte le vaccinazioni del caso

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Vacanze etiche e viaggi solidali

È, ormai, arrivata l'estate e con l'arrivo dell'estate arrivano anche le tanto desiderate vacanze che ci permettono di staccare dalla monotonia e dal grigiore della città.Purtroppo, però, questi sono anni di crisi in cui sempre più famiglie preferiscono...
Africa

Benin: usi e costumi

L'Africa è un continente molto vasto che conta al suo interno decine di Stati. Nella parte più occidentale dell'Africa troviamo lo Stato del Benin, una Repubblica Presidenziale nata nel 1975 e prima conosciuta con il nome di Dahomey. Benin ha un'estensione...
Africa

Niger: usanze e costumi

Il Niger è uno Stato dell'Africa Occidentale confinante a nord con la Libia e l'Algeria, ad est con il Ciad, a sud con il Benin e la Nigeria ed a ovest con il Mali e il Burkina Faso. Il suo nome si deve al fiume Niger che attraversa il paese con la sua...
Europa

Come visitare l'area archeologica di Brescia

Il 25 giugno 2011 l'area archeologica monumentale di Brescia diventa ufficialmente Patrimonio Mondiale dell'Unesco. Il Complesso Monastico di San Salvatore-Santa Giulia, che contiene 11000 opere d'arte e comprende: la Basilica di San Salvatore, la Chiesa...
Europa

Come visitare Il Prater Di Vienna

In questo articolo vedremo come visitare il Prater di Vienna. Esso ha un'espansione di 6.000 metri quadri circa. Esso inoltre non è soltanto un parco divertimenti, però è un polmone enorme verde, pieno di ristoranti, attrazioni, piscine, bar, aree...
Europa

Come visitare la villa di Tiberio a Sperlonga

Sulla meravigliosa Riviera di Levante a Sperlonga, Latina, si trova la villa di Tiberio costruita dall'imperatore alla base del monte Ciannito in una grande fossa naturale. Il museo da visitare lo si distingue anche per le bandiere che tendono a sventolare...
Europa

Come visitare la Museumsinsel a Berlino

L'Isola dei musei, che in tedesco si chiama Museumsinsel, si affaccia sullo Sprea e racchiude il Pergamon Museum e altre preziose collezioni di antichità egizie, romane, bizantine e medievali. Inoltre, in questa zona di Berlino è presente anche una...
Consigli di Viaggio

Come visitare Mantova

Mantova è detta la città dei tre laghi, ma in realtà non esiste alcun lago in quanto le acque che la bagnano sono quelle del Mincio. In questo tutorial vengono date delle notizie su come visitare questa città. Essa è raggiungibile in aereo mediante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.