Parco nazionale Kakadu: come organizzare una gita

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Situato nel Territorio del Nord dell'Australia, a poco più di due ore di auto da Darwin, il Kakadu National Park è uno dei parchi più belli di tutto il paese, dal 1981 inserito fra i Patrimoni dell'Umanità dell'Unesco. Culla della cultura aborigena, questo parco custodisce una moltitudine di dipinti rupestri, risalenti anche a duemila anni fa, oltre naturalmente ad una natura incontaminata e spettacolare. All'interno del parco si alternano infatti i paesaggi più diversi: vaste pianure, foreste pluviali, savana erbosa, paludi, fiumi e cascate di diversa portata. Anche gli amanti degli animali non resteranno delusi data l'ampia varietà di esemplari presenti. Con questa semplice guida vediamo quindi come organizzare una gita al Parco Nazionale Kakadu.

28

Occorrente

  • Auto a noleggio
  • Scorte di acqua
  • Mappa del parco
  • Scarpe comode
38

Come arrivare al Kakadu National Park? La riserva dista circa 170 chilometri da Darwin, la città più vicina e da cui, con tutta probabilità, partirete per raggiungere il parco. Vi è un'unica strada asfaltata, la Arnhem Highway, dunque non avrete possibilità di sbagliare. Alcuni consigli pratici. Noleggiate un'auto che sia 4X4 altrimenti non avrete modo di raggiungere tutte le zone del parco e assicuratevi che il chilometraggio sia illimitato: le distanze sono enormi ed essere vincolati a percorrere una quantità massima di chilometri al giorno sarebbe disagevole. Prestate molta attenzione perché i distributori di benzina sono rari, ne incontrerete uno ogni 100 km quindi organizzatevi per tempo sia per il carburante che per le scorte d'acqua. Quando andare al Kakadu National Park? Diciamo che non esiste un periodo migliore, le stagioni sono essenzialmente due, quella secca e quella umida ed entrambe offrono spettacoli della natura incredibili, sebbene molto diversi. La prima, che va da maggio ad ottobre, renderà i vostri spostamenti più agevoli, dato che le strade sono normalmente tutte agibili, ma le cascate saranno meno suggestive. Vi sono due modi per organizzare la vostra gita all'interno del parco: spostandovi in totale autonomia seguendo i percorsi che preferite, oppure prenotando una visita guidata nel centro visitatori di Jabiru. In questo secondo caso vi verranno proposti diversi itinerari fra cui scegliere.

48

Cosa vedere all'interno del Kakadu Nation Park? Il primo punto di interesse che incontrerete arrivando da Darwin sarà il Corroboree Billabong, un lago dove trovano rifugio molti coccodrilli, affascinante ma anche piuttosto pericoloso. Vi troverete a questo punto nella regione denominata South Alligator, che include anche le Mamukala Wetlands, dove ogni anno migliaia di oche arrivano per nutrirsi durante la stagione secca. In questa zona troverete anche un motel dotato di tutto (piscine, ristoranti e persino campi da tennis) dove poter soggiornare. Se proseguite verso est arriverete a Jabiru, l'unico centro abitato del parco, dove troverete il Bowali Visitor Center per prenotare un tour guidato della riserva. Qui troverete anche diverse soluzioni per l'alloggio (dal classico hotel al campeggio) e per i pasti. Spostandovi ancora verso est da Jaibiru, andando però verso nord, arriverete a Ubirr, situata nell'area di East Alligator, e che costituisce uno dei siti aborigeni di maggior interesse. Qui potrete infatti osservare graffiti risalenti a duemila anni fa. Cercate di rispettare la cultura locale evitando di consumare alcolici.

Continua la lettura
58

Proseguendo poi verso sud (sempre dal lato est del parco) arriverete nella zona di Nourlangie, il posto ideale per gli escursionisti dato che vi sono diversi itinerari di varia intensità e natura. Il Gubara, è un percorso che vi impegnerà per circa mezza giornata e che vi porterà alla scoperta della della foresta monsonica; il sentiero di Bubba vi condurrà invece nelle paludi. I più esperti potranno raggiungere la cima del monte Cahill, percorrendo il sentiero Mirrai, arrivando ad uno dei punti panoramici più belli di tutto il parco. Un altro percorso da non perdere è il Nanguluwur, che vi condurrà verso altri graffiti aborigeni. Sempre a sud-est si trova l'area delle Jim Jim Falls, raggiungibile però solo con un'auto 4x4.  

68

Qui troverete una bellissima cascata che nella stagione umida crea una piscina naturale, offrendo uno spettacolo davvero indimenticabile. Lungo la stessa strada incontrerete anche le Twin Falls, considerate una delle attrattive imperdibili del parco. Evitate però di fare il bagno nel fiume, dato che qui trovano rifugio molti alligatori. Come potrete immaginare, essendo il Kakadu Nationl Park davvero immenso, una sola giornata non basterà per la vostra escursione. Prevedete quindi almeno 3 giorni da dedicare interamente a questo gioiello della natura australiana.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Siate rispettosi della cultura aborigena, prima di recarvi al parco informatevi sugli usi e costumi locali
  • Il campeggio è l'opzione migliore per osservare le incredibili notti stellate (solo nelle apposite zone attrezzate)
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Oceania

Australia: le migliori 10 cose da vedere

L'Australia è una nazione dalle mille risorse ed i posti da vedere sono davvero un'infinità, facendo il pensiero di giungere in luogo così straordinario si dovrà pensare a quale mete raggiungere per godersi il soggiorno al meglio. La lista che ci...
Oceania

Come organizzare un viaggio low-cost in Australia

In un periodo di crisi come quello attuale, il risparmio ormai è diventato un ritornello costante e ciò vale anche per i viaggi. Pochissime persone sono disposte a rinunciare al viaggio dei sogni, anche se si dispone di un piccolo budjet economico....
Oceania

Cosa vedere in Australia: i 10 migliori luoghi da visitare

Il paesaggio australiano offre un'incredibile vastità di attrazioni per i turisti di tutto il mondo grazie alle sue infinite ricchezze naturali. In queste terre è infatti possibile trovare canyon, cascate, immense metropoli, spiagge meravigliose e una...
Oceania

Itinerari: l'Australia in 10 giorni

L'Australia è il settimo Paese più grande del mondo per estensione. Essa è inoltre il maggiore di tutta l'intera Oceania. Deve il suo nome alla posizione geografica, si trova infatti, nell'emisfero australe. L'Australia è bagnata a Ovest dall'Oceano...
Asia

Come visitare le zone limitrofe di Bangalore in India

L'India è un paese affascinante e ipnotico. Si può amare o detestare questa terra ma sicuramente un viaggio alla sua scoperta vi scuoterà. Come molti paesi dell'Asia, sta cambiando velocemente e forse Bangalore, nello stato del Karnataka, rappresenta...
Asia

Come visitare i giardini di Bangalore in India

La città di Bangalore in India è conosciuta come la 'Città Giardino', oggi Città dei pub, grazie infatti alle sue vaste distese di verde e giardini lussureggianti, un tempo luogo di villeggiatura per colonizzatori inglesi, oggi, invece, è la quarta...
Europa

Come organizzare una gita da Lagonegro a Maratea

Se trascorrerete qualche giorno di vacanza in Basilicata, potreste organizzare una gita da Lagonegro a Maratea. Lagonegro sorge nel territorio della Valle del Noce. È una zona ricca di sorgenti e di laghetti. Incanterà facilmente il turista! Maratea,...
Asia

Cosa vedere a Nagasaki

Tristemente conosciuta per i tragici eventi legati alla bomba atomica lanciata durante la seconda guerra mondiale Nagasaki, capitale dell'omonima prefettura nonché attrazione principale dell'isola di Kyushu, è invece un luogo davvero interessante e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.