Spagna: i 5 parchi naturali da non perdere

di Priscilla Politi tramite: O2O difficoltà: media

La Spagna è uno dei paesi europei che può vantare un paesaggio naturale incontaminato molto vasto e zone selvagge dove vivono in libertà orsi bruni e lupi. Oltre 200 riserve naturali e ben 13 parchi nazionali sono destinati a proteggere questo amplissimo ecosistema. Se le tue prossime vacanze ti portano a visitare la Spagna, puoi approfittare del tuo viaggio per visitare uno di questi magnifici "parques naturales " che mostrano l'incredibile diversità delle diverse zone del paese, dalle montagne innevate alle località semi-desertiche e sono di importanza eccezionale per il patrimonio ecologico e geomorfologico. Seguici alla scoperta dei 5 parchi naturali da non perdere in Spagna.

Assicurati di avere a portata di mano: scarpe adeguate preferibilmente da trekking acqua a sufficienza cappello e crema solare numeri telefonici da chiamare in caso di emergenza binocolo per osservare gli animali macchina fotografica

1 Ordeda y Monte Perdido Il Parco nazionale di Ordeda e Monte Perdido, offre i paesaggi più spettacolari dei Pirenei spagnoli, oltre alla possibilità di affascinanti escursioni adatti a qualsiasi tipo di preparazione fisica. La spina dorsale del parco è una catena di rilievi calcarei che corrono lungo il confine francese e che comprendono il Monte Perdido, la terza vetta più alta dei Pirenei. Da questi monti discendono vallate ricoperte da foreste, pinete e più in basso stelle alpine e fiori selvatici. È possibile avvistare camosci selvatici e avvoltoi. Il punto di partenza per visitare il parco è il paese di Torla dove l'ufficio turistico offre una cartina dei sentieri e degli itinerari nel parco.

2 Aiguestortes i Estany de Sant Maurici Nel Parco Nazionale d'Aiguestortes i Estany de Sant Maurici, in Catalogna, plasmato dall'erosione glaciale nel corso di due milioni di anni, vallate ricoperte di pinete e abetaie, sullo sfondo di vette frastagliate di granito e ardesia, racchiudono circa 200 piccoli laghi e innumerevoli torrenti e cascate, che creano un paesaggio di rara bellezza. Il principale punto di accesso al parco sono i villaggi di Espot e Bot, dove trovare informazioni turistiche e mappa dei sentieri.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Sierra Nevada Il più grande parco della Spagna, la Sierra Nevada, si estende su 850 km in Andalusia, da Granada fino alle fertili valle montane di Las Alpujarras.  Più di 20 vette superiori ai 3.000 metri, coronano le alture della Sierra Nevada, innevate dal tardo autunno fino a luglio inoltrato.  Approfondimento Itinerari: Andalusia e sud della Spagna (clicca qui) La vicinanza al mare Mediterraneo e l'altitudine sono i motivi della straordinaria varietà di flora e fauna di questo ecosistema, dove si annida l'aquila reale e vivono alcune specie rarissime di farfalle.  Si possono realizzare escursioni spettacolari, gite in mountain bike e praticare sci in alcuni periodi dell'anno.

4 Picos de Europa Il parco che contiene le impervie catene dei Picos De Europa, si estende tra le Asturie, la Cantabria e la parte orientale della Castiglia-Leon ed è il secondo parco nazionale spagnolo in ordine di grandezza. Le vette spettacolari e le magnifiche gole richiamano un flusso costante di turisti, escursionisti e scalatori. Affascinanti i numerosi villaggi compresi nel parco, come il suggestivo Posada de Valdeon, attraversato dal Rio Cares.

5 Caldera de Taburiente Ci spostiamo nelle isole Canarie, a La palma, dove si trova un affascinante contesto naturalistico, il parco di Caldera de Taburiente che protegge una zona di grande interesse geologico e botanico. Si tratta di un massiccio cratere vulcanico, largo più di 8 km che domina la parte centrale dell'isola, sulla cui vetta si trova l' Osservatorio Internazionale di Astrofisica. Le foreste che ricoprono i fianchi dei rilievi sono solcate da ruscelli che formano cascate. Il paesaggio è unico e incantevole.

Non dimenticare mai: Non disturbate gli animali, non danneggiate le piante e non uscite dai sentieri segnati. Se volete dormire nei rifugi del parchi dovete prenotare almeno con un mese di anticipo per evitare di non trovare posto Alcuni link che potrebbero esserti utili: Sito del turismo spagnolo con info. sui parchi

Come visitare il Parco Nazionale di Andringitra Dopo un anno di lavoro finalmente arrivano le adorate ferie e ... continua » I 10 parchi più belli d'Italia La nostra Italia è una terra meravigliosa ed è costellata di ... continua » USA: West Coast cosa vedere La West Coast USA comprende gli stati della: California, Nevada, Utah ... continua » Repubblica Ceca: guida ai migliori parchi naturali Viaggiare è un'attività che affascina molti. Visitare località nuove e ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come e perchè visitare Picos de Europa

La Spagna offre scenari incredibili, paesaggi incantevoli e variegati, che variano dal deserto, alle montagne innevate, alla rigogliosa vegetazione, oltre alle splendide spiagge. Nelle Asturie ... continua »

Come visitare Ciudad Perdida

Il parco archeologico Ciudad Perdida è una delle più grandi testimonianze culturali del Sudamerica. Il luogo, conosciuto anche come Buritaca o Teyuna, si trova nella ... continua »

Cosa visitare in Abruzzo

L'Abruzzo è una regione dell'Italia centrale il cui capoluogo è l'Aquila. Si tratta di una regione principalmente montuosa e collinare, ma non ... continua »

Cosa visitare in Irlanda

L'Irlanda è una delle isole più spettacolari d'Europa (a cui è dedicata la famosa canzone di Fiorella Mannoia). L'errore più comune è ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.