Sultani o principi maomettani

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Attualmente sono due i sultani ancora in carica: quello del Regno Unito del Brunei, sul trono dal 1984, e quello del Regno Unito dell'Oman, che regna invece dal 1971. I termini "sultani", o "principi maomettani" indicano i sovrani delle dinastie arabe, ma anche non arabe, che hanno governato nei secoli scorsi sui territori del Vicino Oriente e del Medio Oriente islamico. Il termine "sultan" deriva dal siriaco "sulta", con cui originariamente si indicava il podestà e l'autorità. Successivamente acquistò l'accezione di "sovrano". Ecco una guida su Sultani o principi maomettani.

24

Le origini

La dinastia degli Ottomani ha mantenuto ininterrottamente la carica del sultano per molti anni. Pur ribadendo la propria estraneità alle vicende religiose, alla dinastia Ottomana, nel passato gli si è sempre stata riconosciuta la carica di protettrice della Mecca. Sull'operato della dinastia vigila il capo supremo degli Ulema, un gruppo di dotti musulmani avente il compito di verificare la condotta e le azioni del sultano, affinché esse si mantengano conformi alla "legge di Dio", ovvero alla "Sharia", la stessa legge a cui ogni musulmano dovrebbe attenersi.

34

Le sucessioni

Messo a capo dell'articolato sistema istituzionale ottomano, il sultano è dunque l'autorità suprema dell'impero e la sua carica si ottiene solo per successione dinastica, e non per elezione. Ancora oggi sussiste questa grave lacuna istituzionale che nel corso degli anni ha dato luogo a pesanti spargimenti di sangue. Gli unici requisiti che il potenziale candidato al trono deve avere sono la sanità mentale, essere uomo e essere pubere. Di conseguenza chiunque ha diritto a ambire a questo ruolo di comando. Questa posizione istituzionale ha fatto sì che negli anni si siano scatenate lotte senza pari e complotti familiari, che hanno dato luogo a veri e propri fratricidi per chi dovesse occupare l'ambito scranno. Tutte azioni, queste, fortemente contrarie alla sharia, la legge di Dio.

Continua la lettura
44

L'etimologia del termine

L'etimologia del termine, dunque, è abbastanza chiara. Su chi abbia utilizzato il termine "sultan" per la prima volta, invece, non esiste ancora altrettanta chiarezza. I termini "malik", ovvero "re", o "amir", traducibile con "principe" o "comandante", di fatto sono i termini che molto spesso sono stati preferiti a "sultan". La parola "sultan" è stata utilizzata a partire dal XXI secolo per riferirsi a governatori musulmani di stati molto piccoli il cui potere non ha alcuna valenza religiosa o spirituale. Attualmente la parola "sultan" è anche utilizzata come nome proprio maschile, abbastanza diffuso nella cultura araba.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Marocco: i migliori siti archeologici

Il Marocco, bagnato dal mar Mediterraneo e dall'Oceano Atlantico, è sviluppato su una vasta area: la più occidentale dei paesi del Nordafrica. Il periodo migliore per organizzare le vacanze in questa splendida terra è dopo settembre, in quanto superata...
Consigli di Viaggio

Come visitare Istanbul in tre giorni

Istanbul senza dubbio è la più grande città della Turchia e rappresenta il suo centro culturale ed economico. Inoltre è definita la "cerniera tra l'Oriente e l'Occidente". Questa capitale turca con oltre 2 mila anni di storia gloriosa sulle spalle...
Europa

I luoghi più antichi da visitare a Granada

La città spagnola di Granada, capitale dell'omonima provincia dell'Andalusia, è un luogo in cui si fondono storia spagnola e storia araba. La città visse infatti il suo periodo florido, la sua "età dell'oro" durante la dominazione araba, quando essa...
Consigli di Viaggio

Tanzania: Itinerari

La Tanzania è un territorio pianeggiante lungo la costa dell'Africa, sovrastata da un altopiano che occupa il suo entroterra. A nord-est troviamo invece la cima più alta, ovvero il famoso monte Kilimangiaro, e tre grandi laghi africani degni di interesse...
Europa

Itinerari: la Turchia in 10 giorni

Itinerari: la Turchia in 10 giorni. La Turchia è uno stato vastissimo che comprende la zona orientale della Tracia e la penisola dell'Anatolia, confina a Nord-Ovest con la Grecia e la Bulgaria, a Nord-Est con la Georgia, a Est con Armenia, Iran e Azerbaigian,...
Europa

Le migliori città europee da visitare

Partire per uno splendido viaggio assieme ai nostri amici od assieme ai nostri famigliari, è un qualcosa di molto divertente e di entusiasmante. Se abbiamo scelto come meta per il nostro viaggio l' Europa, nulla è meglio del visitare le migliori città...
Africa

Africa: dove andare in vacanza a luglio

L'Africa è un continente maestoso, ricco di foreste, di imponenti altopiani, sterminati deserti, attraversata da grandi fiumi. È una terra di incrocio di innumerevoli civiltà che hanno lasciato in eredità monumenti unici che ancora oggi possiamo...
Asia

Mascate: cosa visitare

La capitale dell'Oman è la città bellissima chiamata Mascate. Lo stato è posto nella porzione sud-orientale della penisola arabica. Il suo clima è molto caldo d'estate, con un clima secco. Se pensate alle temperature cambiato dai 35 ai 45 gradi (dove...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.