Trentino: come muoversi e cosa visitare

di Maria Liccardo tramite: O2O difficoltà: media

Il Trentino Alto Adige è una regione a nord d'Italia, il suo territorio è prettamente montuoso ed è caratterizzato dalle Dolomiti; il Trentino Alto Adige è rinomato per la Val dell'Adige e per le coste del Lago di Garda, uno dei laghi più grandi di Italia. Il capoluogo del Trentino è Trento e l'altra città più importante è Bolzano. In Trentino si parla sia l'italiano, che il tedesco. Questa regione è caratterizzata per la produzione delle mele della Val di Non e il turismo è molto sviluppato grazie alle sue bellezze paesaggistiche, tra i centri turistici più importanti c'è: Riva del Garda, Ortisei, Dobbiaco e Madonna di Campiglio. Ecco dunque come muoversi e cosa visitare in Trentino.

1 Le piste da sci Per chi ama lo sport, certamente il Trentino è la metà più adatta. Le piste da sci sono famose in tutta Europa soprattutto quelle della rinomata Madonna di Campiglio o San Martino di Castrozza; dove oltre a sciare o praticare snowbord, ci si può deliziare, tra un'attività e l'altra, dei piatti tipici della zona presso caratteristici rifugi e baie. La cucina è ricca di specialità come lo spezzatino di cervo con la polenta, il risotto speck e porcini senza dimenticare il famoso dolce alle mele chiamato strudel, dalla tradizione germanica. Per i più avventurosi l'attività di rafting lungo il Noce è da non perdere.

2 Le terme Se invece, cercate un po' di relax, niente di meglio delle terme di Levico dove, tra bagno turco, sauna e massaggi, potrete dimenticare lo stress lavorativo. Oltre al centro termale quasi tutti gli hotel sono provvisti di questi servizi, oltre a enormi piscine con acqua termale calda, esterne, dove in inverno si possono fare lunghi bagni accerchiati dalla neve.

Continua la lettura

3 Percorsi eno-gastronomici Optate per tre giorni dedicati al gusto: percorsi eno-gastronomici in Alto-Adige e degustazione di prodotti tipici e vini pregiati in Valsugana.  Una visita alle fattorie didattiche del territorio o un'esperienza tutta biologica in una delle tante aziende agrituristiche della catena Agritur del Trentino Approfondimento Cosa visitare in Trentino (clicca qui) Alla scoperta della vita rurale, per conoscere il lavoro dei contadini, la coltivazione dei campi, l'origine di tutti i prodotti naturali, per vedere da vicino gli animali, a stretto contatto con la terra e la natura, come ad esempio stambecchi, le marmotte e gli orsi del Parco Naturale dello Stelvio.

4 Castelli e musei Merita attenzione un'escursione presso i bellissimi castelli che ricordano quelli siti in Germania come stile, come ad esempio il Castello Ronconi, Castello del Buonconsiglio, Castel Tirolo e Castel Trostburg, solo per citarne alcuni. Nonostante il territorio sia quasi completamente montuoso, la regione è ben fornita di funzionali infrastrutture ferroviarie ed autostradali. Se si hanno a disposizione più giorni di vacanza, ci si può dedicare alla visita di numerosi musei, tra i quali il Museo di arte moderna e contemporanea, il Museo delle scienze di Trento e il Museo Archeologico dove si può visionare la famosa mummia del Similaun, Otzi, dell'età di circa 5300 anni.

Trentino: come divertirsi Quando si visitano luoghi nuovi, oltre a conoscere il lato culturale ... continua » Trentino: i parchi più belli Il Trentino è una delle venti regioni italiane, esattamente una delle ... continua » Trentino: i laghi da non perdere La Provincia autonoma di Trento, conosciuta semplicemente come Trentino, è la ... continua » Itinerari del Trentino-Alto Adige Il Trentino-Alto Adige è, senza alcun dubbio, una delle mete preferite ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.