Umbria: come muoversi e cosa visitare

di Ant Adi tramite: O2O difficoltà: media

L'Umbria è una regione dell'Italia centrale di 910.285 abitanti situata nel cuore della penisola Italiana. Il territorio è prevalentemente collinare, la regione offre una grande varietà di caratteri geomorfologici e paesaggistici attraverso le sue vallate, catene montuose, altipiani e pianure. Il clima umbro è generalmente mite e piuttosto piovoso. Le province dell'Umbria sono Perugia (il capoluogo) e Terni. E molto facile muoversi sul territorio per visitare i suoi beni naturalistici e i suoi monumenti, ecco come fare!

1 Visitare Perugia Perugia. Il capoluogo di questa regione è una città fondata dagli etruschi e si trova nell'Umbria centrale. Questa città è caratterizzata dalle sue stradine, dalle bellissime Chiese, dai suoi palazzi maestosi e dalla sua storia millenaria. Inoltre questa meravigliosa città ospita un'antica università edificata nel 1308. Al centro di piazza IV novembre sorge la fontana Maggiore di Perugia, una delle fontane più celebri d'Italia e simbolo della Perugia medievale. La più importante Chiesa della città è la Cattedrale di San Lorenzo costruita tra il 1345 e il 1490.

2 Recarsi a Terni Terni nasce in un'ampia pianura laddove il fiume Serra e il fiume Nera si incontrano. Questa città custodisce monumenti come la Chiesa di San Salvatore e la Cattedrale Romanica, ma la torre futuristica che si erge sul palazzo comunale vecchio testimonia una città che guarda in avanti. Terni è una città molto conosciuta anche grazie alla cascata delle marmore, bellezza naturale posta vicino al confine con il Lazio. La cascata è tra le più alte d'Europa ed ha un dislivello di 165 metri, suddiviso in tre salti. Altra città importante è Assisi, una delle città più importanti dell'Umbria, qui visse San Francesco e Santa Chiara, proprio queste due figure hanno fatto di Assisi il centro religioso della regione. Le Chiese più importanti sono la Basilica di San Francesco e la Chiesa di Santa Chiara.

Continua la lettura

3 Raggiungere Gubbio Gubbio è situata a nord dell'Umbria ed è il centro più antico di questa regione, che ha da sempre mantenuto il suo aspetto medievale.  Il centro principale della città è Piazza Grande, partendo da lì e facendo un giro tra i monumenti, dal Palazzo dei Consoli al Palazzo del Capitolo fino al Duomo ed alla Chiesa di Santa Maria dei Servi, vi permetteranno di conoscere la storia e le leggende di Gubbio.  Approfondimento Come visitare Montone in Umbria (clicca qui) Per quanto riguarda i trasporti, le più importanti città umbre sono collegate fra di loro attraverso la rete ferroviaria.  Arrivare in Umbria è molto semplice, infatti vi si può andare con l'aereo atterrando all'aeroporto di Perugia.  Per arrivare nelle varie città umbre è necessario percorrere le strade provinciali o comunali oppure percorrere la rete ferroviaria.

Come organizzare un week end in Umbria Molto spesso per organizzare un viaggio, preferiamo rivolgerci a degli esperti ... continua » I migliori alberghi in Umbria Piccola regione dell'Italia centrale, situata nel cuore della penisola, l ... continua » 10 località da non perdere in Umbria L'Umbria è una delle più belle regioni italiane, posta nel ... continua » Come visitare Corciano L'Italia è una nazione tanto ricca di belle città come ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come arrivare ad Assisi

Assisi è un bellissimo comune situato in provincia di Perugia ed è conosciuta perché è la patria di San Francesco e Santa Chiara. Proprio per ... continua »

Come visitare Pietralunga

Pietralunga, luogo di origini antichissime in provincia di Perugia, ancora oggi conserva l'aspetto di un borgo medievale: questo aspetto, insieme ala bellezza e il ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.