10 cose da fare a Belgrado

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Abbiamo voglia di fare un bel viaggio ma senza andare oltroceano? Tante sono le mete tra cui possiamo scegliere, ma stavolta ci immergeremo nella splendida Belgrado. Ormai è una città in rapida crescita e sta diventando, ogni giorno di più, una tra le mete turistiche più gettonate e "cliccate". Belgrado è una città vibrante ed è stata definita "città della notte" per i suoi innumerevoli divertimenti. Vediamo allora cosa fare una volta sul posto: vi consigliamo 10 cose che assolutamente non dovrete perdervi!

211

Il Monumento al vincitore nella fortezza di Kalemegdan

La prima cosa che val la pena di vedere nella bellissima capitale della Serbia è senza dubbio il "Monumento al vincitore". Si tratta di una statua che regge in mano un falco, che simboleggia la libertà, e una spada con la punta rivolta verso il basso in segno di pace. Questo monumento fu eretto nel 1928 per celebrare la vittoria delle guerre balcaniche avvenute tra il 1912 e il 1913. Questa statua si trova nella fortezza di Kalemegdan, che era all'epoca una cittadella messa lì a protezione di Belgrado. Assolutamente da non perdere!

311

Il Kafane tra i due fiumi

Grande fermento anche sulle rive dei fiumi Danubio e Sava. Infatti, qui i belgradesi si divertono a pescare ed è bello passeggiare lungo le rive di questi due splendidi fiumi, fermandosi di tanto in tanto in un bar o in un Kafane, tipico locale dove si può gustare una magnifica frittura di pesce d'acqua dolce. A volte, se ci si siede a sorseggiare un aperitivo, quasi ci si dimentica di essere comunque in una grande città.

Continua la lettura
411

La vita notturna sugli splavovi

Belgrado è anche la città della musica che ne costituisce l'anima. È stata definita dal New York Times "la città del divertimento" ed è stata paragonata a Berlino, per il fascino che si respira per esempio nei "dehors", tipici ristoranti che già nel pomeriggio sono animati da intere orchestre. La notte, invece, si anima sugli "splavovi", ossia degli zatteroni enormi dove la vita notturna belgradese prende il via.

511

L'arte contemporanea del MoCAB e il Parco della Scultura

Adesso spostiamoci al museo d'arte contemporanea, unico nel suo genere, presente in Serbia. Il suo nome è "MoCAB" ed è un edificio dall'architettura moderna, simbolo della Iugoslavia socialista. È circondato tutto intorno da un grande parco chiamato "Parco della scultura", perché sono esposte le opere dei più rinomati scultori iugoslavi del nostro secolo.

611

La spiaggia di Ada e il lago artificiale

Il fiume Sava bagna una bellissima spiaggia: l'Ada, con al suo centro un lago artificiale dove i belgradesi trascorrono molte giornate estive. Infatti, su questa spiaggia ci si diverte giocando a tennis, pallavolo, si fanno gite in barca e in bicicletta. Molti belgradesi raggiungono l'isola anche per fare un barbecue con gli amici o per fermarsi in uno dei suoi tanti caffè e ristoranti.

711

I musei e la Casa dei Fiori

Nel nostro tour non può mancare una visita al museo della storia iugoslava, dove si può visitare anche la tomba del maresciallo Tito e di sua moglie. Il museo della storia iugoslava comprende anche il Museo del 25 maggio e la Casa dei fiori. Quest'ultima fu costruita nel 1975, ed è il luogo dove oggi vengono esposti i numerosi regali che Tito ebbe in dono da vari capi di stato.

811

Il borgo Zemun e il monumento Janko

Andando a Belgrado non si può non visitare Zemun, uno dei più bei borghi e sede di "Janko", monumento che celebra i 1000 anni dall'arrivo degli ungheresi. In questo suggestivo borgo non possiamo non visitare la chiesa di San Nicola, tutta in stile neobarocco. E poi le decine e decine di ristoranti a base di pesce, tutti affacciati sul bellissimo Danubio.

911

La Piazza Terazije e l'Hotel Moskva

Facciamo poi un giro nel cuore di "Terazije", che è la piazza centrale di Belgrado. È proprio qui che saremo incantati dalla magnificenza dell'Hotel Moskva, molto antico, fatto d'oro splendente e verde smeraldo, che oggi è forse il miglior albergo della città.

1011

La sacralità di San Sava

Ma Belgrado non è solo musica e divertimento, è anche sacralità. Infatti San Sava è un luogo dove si respira tanta spiritualità. All'epoca, nel lontano 1594, l'ammiraglio turco Simon Pascià decise di incendiare pubblicamente le reliquie di San Sava, che era uno dei santi più importanti per gli ortodossi. Solo nel 1894 si decise di erigere un tempio al santo, e anche non fu mai finito, ad oggi, da ogni parte della città si può ammirare San Sava.

1111

Il quartiere contemporaneo di Savamala

Non può mancare una visita a Savamala, quartiere molto popolare ma giovane e contemporaneo, che è tappa dell'Orient Express. Il suo nome rievoca una piccola città sul fiume. Ecco le dieci meraviglie che possiamo visitare durante una vacanza a Belgrado, perla della Serbia. Buon viaggio e buon divertimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Serbia: cosa visitare

Viaggiare è il migliore modo per scoprire luoghi nuovi, per conoscere persone, culture e tradizioni diverse. La Serbia è sicuramente una meta molto interessante da scoprire, sia per la bellezza della sua natura sia per i monumenti storici, ma soprattutto...
Europa

Europa in treno: i 10 percorsi più suggestivi

Non è soggetto a tassazioni pesanti (né al traffico) come l'automobile, è più comodo dell'autobus, meno burocratico dell'aereo, più sicuro di moto e biciclette e più veloce di una barca. Oltre a questo, il treno è anche fascino e storia. La lista...
Europa

Come Raggiungere La Turchia

La Turchia è una di quelle mete che tantissime persone sognano di raggiungere almeno un volta. I suoi paesaggi mozzano il fiato; inoltre, si possono ammirare una miriade di colori e gustare sapori esotici. Andare in Turchia è davvero un'esperienza unica,...
Europa

Come organizzare una vacanza in Serbia e Montenegro

Le due Repubbliche di Serbia e Montenegro sono di recente nascita, originate dalla dissoluzione della ex Jugoslavia, ma se politicamente sono molto "giovani" dal punto di vista turistico e culturale vantano siti bellissimi e di antico splendore. Questa...
Europa

Come trascorrere un weekend in una città europea

Trascorrere un weekend in una città estera, vi permetterà di staccarvi dalla routine e vi lascerà un bellissimo ricordo. Per non sostenere una spesa eccessiva è fondamentale muoversi, per tempo ed organizzarsi al meglio. Le migliori città economiche...
Europa

Come visitare Sarajevo in 3 giorni

Sarajevo è la capitale della Bosnia Erzegovina, una città ricca di fascino e misticismo, posta letteralmente al centro dei Balcani, teatro di avvenimenti importantissimi come lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, unisce in sé il gusto dell'oriente...
Europa

Balcani: destinazioni imperdibili

Organizzare un viaggio nei Balcani significa lasciare l'Italia ad ovest e spostarsi verso est, oltre la vecchia cortina di ferro, e spingersi negli stati di quella che fu la ex Yugoslavia, fino a proseguire per l'Albania, arrivando alle porte della Grecia....
Europa

Come visitare l'isola di Sylt in 2 giorni

Una delle località più turistiche e affascinanti della Germania è l'isola di Sylt. Senza ombra di dubbio, è l'isola più caratteristica della Germania grazie alle larghe spiagge o ai paesaggi di rara bellezza; quest'isolotto, situato nella regione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.