10 cose da non fare quando si viaggia all'estero

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Se è vostro desiderio vivere per qualche tempo all'estero o programmare una vacanza in un Paese esotico, lontano dalle abitudini quotidiane, e non avete mai vissuto tale esperienza, non preoccupatevi solo di costruire un piacevole itinerario, ma anche di informarvi sulla meta che avete scelto dal punto di vista sociale, culturale ed economico, in modo da evitare rischi per la vostra sicurezza e imprevisti sgradevoli. Ecco 10 cose da non fare quando si viaggia all'estero.

211

Non gesticolate

Gesticolare mentre si parla è un'abitudine naturale per noi italiani, ma è una cosa da non fare quando si viaggia all'estero. Questa caratteristica tutta mediterranea è infatti da controllare, perché in molti Paesi del mondo, non solo non è compresa, ma a volte può anche essere fraintesa. Ad esempio il segno OK, eseguito comunemente con il pollice alzato o con il cerchio formato congiungendo il pollice e l'indice, è normalmente accettato come segno di approvazione negli Stati Uniti e nei paesi anglosassoni, ma in America Latina, in Francia, in Iran o in Turchia, significa ben altro! Di conseguenza prima di soggiornare all'estero è utile informarsi anche sui gesti da evitare, proprio per non incorrere in spiacevoli situazioni.

311

Non toccate l'interlocutore mentre parlate

Spesso molti italiani tendono a parlare toccando il braccio o il viso del proprio interlocutore, ricercando strette di mano, abbracci e baci. Quando si viaggia all'estero questo modo di entrare in contatto con gli altri può non essere gradito e quindi è una cosa che bisogna cercare di non fare. Ad esempio nei Paesi di religione buddhista sfiorare la testa altrui è considerato un insulto, perché è una parte del corpo sacra, da trattare con rispetto. Quindi all'estero è buona norma mantenere le giuste distanze, perché "il tocco" non è accettato da tutte le culture.

Continua la lettura
411

Non utilizzate la mano sinistra in modo improprio

Nei Paesi musulmani e in Estremo Oriente, è noto che la mano sinistra è considerata impura. Di conseguenza, quando si viaggia all'estero e in particolare in questi luoghi, per evitare di offendere involontariamente la popolazione locale bisogna ricordarsi, ad esempio, di consegnare regali o mangiare con la mano destra, in modo da non provocare la suscettibilità di qualcuno.

511

Non gridate o esasperate il tono di voce

Alzare la voce, ridere e scherzare in modo eclatante è una caratteristica di molti italiani. Quando si viaggia all'estero, tuttavia, questi atteggiamenti non sono accettati positivamente dovunque. Quindi è bene imparare a controllare la propria espansività e le proprie emozioni, perché in molti Paesi del mondo, nel Nord Europa o in uno Stato anglosassone, le persone sono più distaccate e fredde per specifici condizionamenti culturali e ambientali e considerano fastidioso un temperamento troppo esuberante.

611

Non dimenticate di lasciare la mancia, ma solo in Occidente!

In Italia non è obbligatorio lasciare la mancia al cameriere, perché rappresenta un extra che il cliente può versare o meno in tutta discrezionalità, magari per aver ricevuto un servizio eccellente. Quando si viaggia all'estero, però, le regole sono diverse. Negli Stati Uniti, in Australia e nei Paesi europei in generale, se non si vuole incorrere in una figuraccia, non bisogna dimenticare di lasciare sul tavolo una percentuale del conto come mancia. Viaggiando verso est, tuttavia, la consuetudine si attenua fino a scomparire del tutto in Estremo Oriente dove lasciare una mancia è un atto da maleducati e insistere nel farlo potrebbe essere inteso come una grave offesa.

711

Non cercate la cucina italiana a tutti i costi

Viaggiare all'estero significa entrare in contatto con la realtà di un altro popolo e quindi anche con la sua cucina, rivelatrice dell'identità etnica, culturale e sociale del Paese in cui ci troviamo. Di conseguenza quando si viaggia all'estero è bene accostarsi ai fornelli locali con curiosità e grande spirito di adattamento, evitando di ordinare piatti italiani con molta probabilità preparati in modo deludente. In generale può essere utile ricordarsi, entrando in un ristorante all'estero, di non ordinare "all'italiana", chiedendo più portate e pane fresco. Infatti in Europa e in molti Stati extraeuropei il piatto unico, accompagnato da un contorno è l'abitudine più diffusa.

811

Non pensate in euro

Quando si va all'estero, specialmente per lunghi periodi, è bene abituarsi prima possibile a pensare nella valuta del Paese in cui ci si trova. In questo modo sarà più facile integrarsi nella comunità che ci ospita, riuscendo meglio ad apprezzarne le caratteristiche ed opportunità umane, sociali ed economiche.

911

Non partite senza carta di credito

Un errore assolutamente da evitare all'estero è partire con molto denaro contante, sia pure nei limiti stabiliti dalle norme antiriciclaggio, magari per cambiarlo in valuta locale una volta oltre confine. Infatti questa scelta può rivelarsi non solo rischiosa, ma anche antieconomica, perché vi indurrebbe a spendere molto di più del necessario. Al contrario è preferibile portare con sé in viaggio una somma limitata di valuta straniera e un'affidabile carta di credito monofunzione o multifunzione, con cui ogni spesa potrà essere affrontata in tutta sicurezza.

1011

Non partite senza informarvi sulla meta del vostro viaggio

Viaggiare all'estero non è sempre sicuro. In questo momento storico, in particolare, tanti sono i rischi in cui un incauto turista può incappare. Guerre, epidemie, crisi politiche, minacce terroristiche possono trasformare un'occasione di svago in un vero e proprio incubo. Di conseguenza una cosa da non fare quando si viaggia all'estero è quello di arrivare in un Paese del mondo impreparati, senza conoscerlo bene nelle sue specifiche contingenze storiche, sanitarie e sociali. Ciò potrebbe rivelarsi un errore grave e indurvi a condotte superficiali capaci di mettere a rischio la vostra sicurezza.

1111

Non comprare oggetti che non possono passare la frontiera

Alla fine di un emozionante viaggio esotico è diffusa abitudine portare a casa qualche souvenir della bella vacanza vissuta. Per non incorrere in sequestri e multe salate è importante controllare, prima di acquistare un animale o un oggetto, se si tratta di qualcosa che per la sua specie o per il materiale in cui è stato realizzato, non può essere venduto, né tantomeno portato in Italia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

5 cose da non fare quando si viaggia in aereo

I viaggi in aereo sono ormai diventati consuetudine per molti di noi. Oltre a permetterci di raggiungere moltissime destinazioni in tempi brevissimi, l'aereo ci consente anche di vivere qualche ora di completo relax. A meno che non ci troviamo accanto...
Consigli di Viaggio

Come evitare di stropicciare i vestiti quando si viaggia

All'interno della presente guida, andremo a parlare di vestiti, ma lo faremo in modo un po' particolare, attraverso dei consigli utili. Come avrete già compreso attraverso la semplice lettura del titolo stesso che contraddistingue la nostra guida, ora...
Consigli di Viaggio

5 cose da fare per chi viaggia spesso

Secondo svariate statistiche fatte su campioni casuali è stato rivelato che la terza cosa che le persone preferiscono fare, dopo mangiare e fare l'amore, è proprio viaggiare. D'altronde non c'è da rimanere basiti: si sa che gli aeroporti sono sempre...
Consigli di Viaggio

10 cose da sapere sull'assistenza sanitaria all'estero

Tutti i viaggiatori che si recano all'estero, o per motivi lavorativi, o per una semplice vacanza o viaggio studio, devono sapere come comportarsi nel caso in cui sopraggiungesse una malattia o un infortunio. È utile quindi sapere preventivamente 10...
Consigli di Viaggio

5 apps per chi viaggia spesso in treno

I viaggi in treno non sono sempre facili e di certo a volte possono essere molto stressanti per via di mille motivi diversi. Soprattutto chi viaggia spesso è soggetto maggiormente a queste problematiche. Visto che la tecnologia si è imposta così prepotentemente...
Consigli di Viaggio

Come organizzare un viaggio di gruppo all'estero

Viaggiare è una cosa meravigliosa. Qualcuno più importante di noi sosteneva che la vita è come un libro. E chi non viaggia, ne sfoglia solo la prima pagina. Ci sentiamo di confermare pienamente. Staccare la spina, avvicinarsi a nuove culture, usi e...
Consigli di Viaggio

Come fare in caso di cure all'estero

Se avete la necessità di recarvi all'estero per motivi di piacere o di studio è sempre bene essere preparati ai casi di emergenza. Infatti, è possibile che durante una vacanza o un breve soggiorno si abbia necessità di cure mediche. In questo caso...
Consigli di Viaggio

Come passare il tempo quando si viaggia in treno

Si sa che il treno è molto utilizzato come mezzo di trasporto, per poter risparmiare sui costi di carburante, che di questi tempi sono sempre più alti. A volte, può capitarti di dover fare dei viaggi molto lunghi in treno, spesso non sapendo come trascorrere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.