10 cose da vedere in Belgio

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Nella guida che svilupepremo a breve, ci concentreremo sul fattore geografico e culturale, spostandoci in Belgio e cercando di farvi percorrere questo relativamente piccolo Stato, dandovi alcuni suggerimenti relativi alle mete e alle cose da visitare. Per chi vuole intraprendere un viaggio di piacere con l'obiettivo di visitare le principali città del Belgio, vi è soltanto l'imbarazzo della scelta, tra le innumerevoli attrazioni che offre questo meraviglioso Paese. Se il vostro viaggio durerà una settimana, ci sarà il tempo per vedere almeno 10 luoghi, che chiaramente dovranno essere quelle maggiormente interessanti e decisamente da non perdere.

29

Occorrente

  • Viaggio
39

La città di Gand

La prima attrazione che vi suggeriamo è la città di Gand, che in fiammingo è nota sotto il nome di Gent. Essa è un'attrazione, localizzata nella regione delle Fiandre. Non dovrete assolutamente perdervi la Cattedrale romanico-gotica, che è la maggiore attrazione della località, dal momento che ospita anche le opere di Van Eyck e Rubens. La seconda meraviglia da vedere è la cittadina di Oostende, che ha un porto enorme e consente di godere del meraviglioso Mare del Nord, ammaliante e molto freddo. Inoltre, potrete vedere anche le dimore nobiliari che saranno da visitare ed ammirare nelle sue uniche bellezze.

49

La città di Bruxelles

Per quanto riguarda la terza attrazione, vi consigliamo di spostarvi a Bruxelles, in quanto ci sono tante attrattive particolari, tutte da ammirare. Il Belgio è considerata una città patrimonio dell'UNESCO, la sua Grand Place è ritenuta una delle più belle del mondo. Attorno alla piazza ci sono una serie di monumenti come la Casa dei Bouchers, la Casa dei Commercianti, la Casa dei Sarti, quella dei Pittori e tanto altro ancora. L'Etoile è famosissimo con il materiale a Everard't Serclaes. Tanti turisti vogliono apprezzarlo, in quanto esiste una storia del luogo, che secondo tradizione dovrebbe portare fortuna. La Casa dei Pittori è anche stata l'abitazione di Victor Hugo, quindi merita di essere visitata. La quarta meta da visitare nella capitale, è senz'altro l'Atomium, che è un monumento che doveva servire iniziamente solo per ospitare una mostra, mentre invece è rimasto pressoché immutato, un po' come avvenne per la Tour Eiffel. L'Atomium è uno dei simboli della città. Se volete respirare un po' di letteratura, di classe, di storia, dovrete andare a far visita all'"ex Cafè de la Renaissance", che anticamente era un rinomato luogo di ritrovo di diversi personaggi celebri come Hugo, Baudelaire, Verlaine, Dumas e molti altri. L'Atomium oggigiorno si chiama "Taverne du Passage".

Continua la lettura
59

La città di Bruges

L'intera città di Bruges è la quinta meta in cui potrete far visita. Tanti la conoscono come il gioiello delle Fiandre e non hanno tutti i torti, in quanto è un qualcosa di sensazionale. Essa presenta stradine che con i suoi canali, tanto simili a Venezia, ed incanta con il suo enorme fascino. Inoltre è rinomata come la Capitale della Cultura Europea e patrimonio dell'UNESCO, tutta da ammirare. Per questo vi consigliamo di visitarla interamente, se il tempo ve lo permette. Consigliamo, anche, un bel giro in battello per cogliere particolari suggestivi. Come vedete, la scelta è molto vasta.

69

La città di Namur

La sesta attrazione che vi illustriamo è la città di Namur. Essa presenta una Cittadella, che è stata costruita alla confluenza dei fiumi Sambre e Meuse. La Cittadella, da qualche anno, è stata segnalata come l'attrazione maggiore della regione Vallonia. Come settima attrazione, merita una visita la città di Anversa. Tra le attrazioni di questa località vi è la Het Steen, che rappresenta un castello medievale che si affaccia sul fiume Escaut. È l'ideale per chi ama natura, storia, ed arte. Chiaramente c'è tantissimo altro da visitare in Belgio ma se proprio dovete scegliere, potrete sfruttare questa semplice ma precisa guida.

79

La città di Liegi

Come ultime mete non potrete fare a meno di andare a visitare la città di Liegi, la più ricca del Belgio, nonché il cuore dell'economia. Non potrete assolutamente perdervi la visita al palazzo dei Principi-Vescovi, la cattedrale di Notre Dame, il Palazzo Curtius e la Montagna di Bueren. L'ultima attrazione si trova, sempre, nei pressi di Liegi. Esso è un isolotto di piccole dimensioni, che porta il nome di Otremeuse. Presenta un grande cartellone d'ingresso, con indicato "Repubblica libera dell'Otremeuse".
Eccovi un link utile su questo tema:.

89

Guarda il video

99

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

I 5 migliori posti da visitare in Belgio

Il Belgio è uno stato membro dell'Unione Europea e risulta essere diviso esattamente in tre Regioni, tutte estremamente interessanti e bellissime da visitare, infatti è considerata una città patrimonio dell'UNESCO. Se state pensando di organizzare...
Europa

Belgio: i migliori percorsi in mountain bike

Il Belgio è uno degli Stati europei (ma si potrebbe dire mondiali) con le migliori piste ciclabili. Il suo paesaggio è invidiabile e ricorda tanto le zone costiere olandesi quanto le vaste distese verdi del Nord della Francia. Una vacanza in queste...
Europa

Belgio: i quattro ascensori idraulici del Canal du Centre

I quattro ascensori idraulici del Canal Du Centre, in Belgio, sono stati indicati come unico patrimonio dell'umanità nel 1998 dall'Unesco. Capolavoro dell'ingegneria meccanica di fine Ottocento, si trovano nella città di Louvrière e Le Roeulx. I quattro...
Europa

Belgio: i piatti tipici

Il Belgio è un piccolo paese dell'Europa centrale davvero pieno di risorse: oltre alle splendide città artistiche, come Bruges, Anversa e Bruxelles, questo stato europeo negli ultimi anni ha fatto passi da gigante anche per quanto riguardo l'eno-gastronomia....
Europa

Belgio: cosa visitare

Oggi ci occupiamo di un piccolo gioiello europeo, uno di quei paesi spesso sottovalutato che viene messo da parte a favore delle grandi città, delle metropoli. Parliamo del Belgio, situato tra Francia, Germania e Paesi Bassi, fa non poca fatica ad emergere...
Europa

10 dolci tipici da gustare in Belgio

Durante uno dei vostri innumerevoli viaggi alla scoperta dell'Europa, potrebbe capitarvi di imbattervi in alcuni dolci molto buoni, così come delle pietanze squisite da gustare in tranquillità, godendosi l'atmosfera del luogo in cui vi trovate.Considerate...
Europa

Belgio: guida a Bruxelles e alle Fiandre

Il modo migliore per girare e rimanere sorpresi dal Belgio e dalle Regione delle Fiandre, è sicuramente alla guida di un auto, vista l'ottima ed efficiente rete autostradale, per quanto sia nella capitale Bruxelles che nelle zone limitrofe non manchino...
Europa

Belgio: come visitare il complesso museale di Plantin-Moretus a Anversa

Il Belgio offre tante possibilità per visitare luoghi bellissimi ed affascinanti, ricchi di natura, scienza e storia come il famoso complesso museale di Plantin-Moretus a Anversa. Si tratta di un noto museo intitolato a due stampatori che ogni anno accoglio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.