10 dolci da non perdere in Puglia

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

In questo articolo vedremo insieme quali sono i dieci dolci che, se vi trovate in vacanza nella splendida regione italiana della Puglia, non vi potete assolutamente perdere. Nostra intenzione non è stilare una classifica, ma proporvi una serie di dessert che indubbiamente sapranno soddisfare il vostro palato e quello dei vostri amici!

211

Cartellate

Le cartellate sono dei tipici dolcetti pugliesi la cui forma ricorda le fasce che avvolsero Gesù Bambino, l'aureola, o la corona spinata postagli sul capo al momento della crocifissione. Proprio in ragione della loro forma, questi dolci tipicamente impregnati di vincotto e miele e ricoperti di cannella, zucchero a velo o mandorle vengono preparati soprattutto nel periodo natalizio, ma sono godibilissimi nel corso di tutto l'anno!

311

Purceddhruzzi

Altro dolce pugliese tipicamente natalizio sono i purceddhruzzi, così chiamati perché questi gnocchetti senza lievito aromatizzati all'arancia, mandarino, limone, cannella, chiodi di garofano o liquore di anice e conditi con miele, anesini e cannella hanno una forma che ricorda quella di un porcellino. A Taranto, tradizionalmente, i purceddhruzzi si mangiano il 17 gennaio, giorno di sant'Antonio Abate, accompagnato proprio da un maialino.

Continua la lettura
411

Scarcelle pugliesi

Le scarcelle (note anche, in alcune zone, come scarielle) sono delle ciambelle dalla forma rotonda che si preparano tipicamente a Pasqua, principalmente in Puglia, ma anche in altre aree del sud Italia. Ricoperte spesso da una squisita glassa al cioccolato bianco e solitamente decorate in superficie con ovetti di cioccolato o semplici praline, le scarselle possono essere ripiene (di norma, di marmellata di prugne e di uno strato di pasta di mandorle) o meno. In entrambi i casi, davvero squisite!

511

Biscotto di Ceglie

Originario del paese di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, il biscotto di Ceglie (in dialetto Piscquettele) è un golosissimo dolcetto a base di pasta di mandorle e confettura di ciliegie o uva. Prodotti dalle famiglie contadine in occasione di feste importanti (ad esempio per i matrimoni, dove venivano usti come vere e proprie bomboniere), i biscotti possono essere arricchiti o meno con una glassa al cacao. In ogni caso... Golosissimi!

611

Ostia ripiena

Si dice che a inventare questo dolce, tipico della tradizione culinaria di Monte Sant'Angelo in provincia di Foggia, siano state le monache clarisse del monastero della Chiesa della Santissima Trinità che, nel tentativo di raccogliere da un ripiano delle ostie caramellate aiutandosi con miele e zucchero, non riuscirono più a separare le ostie dal caramello. Le tipiche ostie ripiene, aromatizzate alla cannella, hanno al loro interno un composto di mandorle tostate e caramellate con zucchero e miele. Un peccato non assaggiarle!

711

Spumone

Tipico dolce del Salento, lo Spumone è un gelato di gusti misti (solitamente cioccolato, nocciola e stracciatella) disposti a strati con all'interno mandorle tritate, cioccolato fondente in pezzi e canditi, a cui di recente è stato aggiunto anche del caramello. Lo spumone è ricordato anche dalla celebre canzone di Domenico Modugno "Io, mammeta e tu", nel verso: "Jamm'o bar 'o Chiatamone, vuo' 'o cuppetto o vuo' 'o spumone?".

811

Mandorla riccia di Francavilla Fontana

Questo dolce, prodotto tipico del paese di Francavilla Fontana (in provincia di Brindisi) da cui prende il nome, è realizzato con mandorle dure e ha una forma ovoidale e riccia. Simile a un confetto della grandezza di circa due centimetri, ha una consistenza più tenera all'esterno e più dura all'interno.

911

Pettole

Tipiche non solo della Puglia, ma anche della Calabria, della Campania e della Basilicata, le pettole sono delle palline di pasta lievitata dalla consistenza molto morbida fatte friggere in olio bollente e poi cosparse di zucchero in superficie. Benché siano le pettole siano frequentemente proposte come piatto salato (ripiene di pezzi di baccalà lessato o di alici), durante le feste natalizie si consumano come dolce e servite ricoperte di vincotto o vincotto di fichi o miele.

1011

Pitteddhre

Simili a piccole crostatine dai bordi rialzati e senza decorazione a reticolo, le pitteddhre sono tradizionalmente presenti nei menu natalizi pugliesi. Le pittedhre possono essere realizzate anche a forma di mezzelune di pasta frolla, ripiene di mostarda o di ricotta e miele.

1111

Africani

Originari di Galatina (in provincia di Lecce), ma ormai reperibili in tutta la regione, gli Africani sono dei golosissimi biscotti a base di zucchero e tuorli d'uovo. Sfiziosi ed energetici, questi biscotti sono noti anche col nome di "Dita degli Apostoli", per via della loro forma affusolata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Come organizzare una vacanza in Puglia

La Puglia è una delle più belle regioni dell'Italia Meridionale molto conosciuta soprattutto per la bellezza delle sue spiagge. Se decidete di visitarla durante le vostre vacanze dovete organizzare bene e in anticipo i vostri spostamenti. Non improvvisate...
Consigli di Viaggio

I cibi streetfood da provare in Puglia

La Puglia è una regione meravigliosa. Essa ha un territorio immenso e sconvolgente. Tanto che, una volta visitata si conta sempre di ritornarci. Per poi, vedere altri luoghi da scoprire! Per chi ha già visto certamente avrà anche assaggiato i cibi...
Italia

Le più belle escursioni da organizzare in Puglia

La Puglia è tra le più belle regioni del Sud, ricca di fascino, storia e cultura a 360°. Ha iniziato la sua fama di meta turistica solo negli ultimi anni, ma è uno scrigno tutto da scoprire. Ce n'è per tutti i gusti, per gli amanti del mare, della...
Europa

Come visitare Peschici In Puglia

Peschici è un piccolo comune pugliese in provincia di Foggia. La città domina da un promontorio alto novanta metri la costa nord del Gargano. Ad est invece sono collocate le rocce calcaree, che si gettano nell'Adriatico a formare cale e baie, di straordinaria...
Italia

10 piatti tipici da non perdere in Puglia

Terra di spiagge bianche e mare turchese, di tesori artistici inestimabili e di storia secolare, la Puglia vanta anche una ricchissima tradizione gastronomica che è uno dei motivi per cui essa riesce a sedurre chiunque abbia la fortuna di visitarla....
Consigli di Viaggio

Come Scoprire Le Bellezze Storico-Culturali Della Puglia

La Puglia è una delle regioni più belle d'Italia, non a caso è meta preferita di migliaia di turisti sia italiani che stranieri che la affollano non solo durante i mesi estivi, bensì tutto l'anno. Il motivo va ricercato nel fatto che questa regione...
Italia

I piatti caratteristici della valle d'Itria

La Valle d'Itria è uno dei luoghi più suggestivi e caratteristici del nostro territorio e si trova più specificatamente fra le province di Brindisi, Taranto e Bari. Questa località tutta pugliese nasconde anche i più che caratteristici trulli pugliesi,...
Italia

I più bei castelli della Puglia

La puglia è una regione meravigliosa e quanto mai ricca di varietà. Tra le tante cose che non possono essere perse durante un soggiorno in questi magici luoghi, vi sono sicuramente i castelli. A seconda di dove vi troviate, potrete cercarne uno facilmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.