2 giorni a Salisburgo: cosa vedere

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Immersa nel verde delle sue colline, attraversata dalle acque del Salzach e circondata dalle Alpi, le cui cime svettano sullo sfondo, l’aristocratica ed elegantissima Salisburgo, città ai confini con la Baviera tedesca, è un gioiellino dalla invidiabile posizione geografica che permette panorami mozzafiato da ogni angolo della città. Ove a ciò si aggiungano maestosi castelli e giardini lussureggianti, splendide chiese barocche e palazzi monumentali, elegantissime vie del centro cittadino e locali sontuosi, non è difficile comprendere perché questa fastosa città, dall'atmosfera fiabesca, sia considerata una delle più belle città austriache ed europee.

Salisburgo non è una città molto grande, circostanza che può permetterci di gustarla, senza troppe rinunce, anche in un weekend.
Di seguito alcune indicazioni su cosa vedere in 2 giorni. Tutti i luoghi indicati si trovano nel cuore della città e sono raggiungibili a piedi, coprendo brevi distanze. Nell'arco dei due giorni potrete pertanto visitarli tutti. Fra la visita dell’una e l’altra delle attrazioni avrete modo di incontrare sulla vostra strada anche tante altre meraviglie: splendide piazze e incantevoli giardini, impossibili da citare tutti, si apriranno ad ogni passo alla vostra vista.

28

Occorrente

  • Guida illustrata della città
38

La fortezza Hohensalzburg

Se avete mai visto una cartolina di Salisburgo l’avrete senz'altro vista in fotografia. E’ un’icona della città ed è pure la prima cosa che si presenta dinanzi agli occhi di un viaggiatore che arrivi a Salisburgo: la fortezza Hohensalzburg, un bianco maniero medievale che domina la città dall'alto dei (circa) 500 metri del Festungsberg, una delle montagne di Salisburgo.
Tra i castelli fortificati più grandi e meglio conservati d’Europa, la fortezza (vecchia dimora dei principi-arcivescovi che governarono la città) è probabilmente la prima delle tappe obbligate per qualunque turista in visita a Salisburgo. Facilmente raggiungibile dal centro della Città vecchia tanto a piedi (per chi voglia inerpicarsi lungo la ripida salita), tanto (in un solo minuto!) con la funicolare, la fortezza permette un’immersione nella vita di corte dei principi-arcivescovi che ne fecero la loro residenza.
Bellissime tanto le sale di rappresentanza, tanto i sontuosi appartamenti privati dei principi, all'interno dei quali è particolarmente degna di nota la “stanza dorata”, uno sfarzoso salone nel quale, di particolare impatto, una splendida antichissima stufa di maiolica finemente decorata. Imperdibile pure “il toro di Salisburgo”, un monumentale organo a canne, custodito all'interno di una delle torri della fortezza.
Ma quel che resterà senz'altro tra i ricordi più preziosi della visita e, in generale, dell’intero viaggio nella città austriaca, è il panorama inenarrabile che dalla fortezza potrete ammirare: le Alpi sullo sfondo e Salisburgo ai vostri piedi… difficile da dimenticare!

48

Il DomQuartier

Uno splendido progetto storico culturale, inaugurato da pochi anni, ha riunito in un unico percorso lungo il centro della città, i fasti della storia salisburghese.
In un percorso circolare che collega i vari edifici, il DomQuartier costituisce un itinerario che vi permetterà di visitare, tra gli altri, lo splendido Duomo, la Residenza dei Principi e la Chiesa dei Benedettini, in un susseguirsi ininterrotto di splendide sale, musei, pinacoteche, palazzi storici.
Si tratta di un tour che consente di compendiare in un’unica visita (peraltro ottimizzando i tempi) la storia della città, in uno magico connubio tra lo splendore del barocco dei luoghi sacri e il lusso dei palazzi del potere. Il tutto condito da ampi scorci delle meraviglie naturali della città grazie a splendide terrazze panoramiche che incontrerete sul vostro cammino.

Continua la lettura
58

Itinerario mozartiano

Ammesso che non sappiate che Salisburgo ha dato i natali a Mozart… appena arrivati lo scoprireste subito! L’orgoglio mozartiano qui trabocca ovunque: non c’è souvenir che non riporti il nome o riproduca l’immagine del grande compositore, così come esso è evocato nel nome e nelle decorazioni di decine di bar e locali.
Per gli appassionati della musica e dell’artista è immancabile una visita ai luoghi mozartiani: una passeggiata nel centro storico può passare per Mozartplatz, la piazza col monumento dedicato, ma, soprattutto, essa può condurre, nella Getreidegasse, all'abitazione natale di Mozart, oggi un museo che custodisce pezzi d’arredo originali e strumenti musicali dell’artista. Passando poi dalla riva sinistra alla riva destra del Salzach, attraverso il ponte pedonale (che, manco a dirlo, si chiama “Mozartsteg”), in pochi minuti si arriva alla casa in cui Mozart visse prima del suo trasferimento a Vienna, anch'esso divenuto oggi un museo che custodisce oggetti e testimonianze della vita dell’artista.
E infine, qualora ne aveste la possibilità, non dovete perdere l'accesso alla magnifica sala del “Mozarteum” nella quale si tengono concerti tutto l’anno e nella quale viene ospitato il Festival di Salisburgo, uno degli eventi musicali più importanti del mondo che si tiene ogni estate: periodo dell’anno in cui la città riluce della sfolgorante eleganza dei suoi visitatori aristocratici e vip.

68

La Getreidegasse

A prescindere dalla vostra passione per la storia di Mozart e dalla visita della sua casa natale, in Getreidegasse dovrete sicuramente passarci.
Si tratta della strada più famosa di Salisburgo, interamente zona pedonale, nota per le insegne in ferro battuto finemente decorate che contraddistinguevano le antiche botteghe artigiane e che sono ancora affisse alle facciate degli antichi palazzi.
La strada è nota pure per i suoi numerosi “passaggi” che, attraverso gallerie molto suggestive, collegano la via con altri luoghi della città.
Getreidegasse è infine nota perché luogo imperdibile per lo shopping e per il divertimento, ricca com’è di botteghe artigiane, gioiellerie, negozi delle catene internazionali o delle maison più famose oltre a innumerevoli caffè, pasticcerie rinomate e locali per tutti i gusti.
Immancabile, ovviamente, la visita ad una delle tante pasticcerie austriache per assaggiare, oltre alla famosa Sachertorte, anche i dolci tipicamente salisburghesi: piccoli bon bon di marzapane, pistacchio e crema gianduia ricoperti di cioccolato fondente, dal nome assai caratteristico di “palle di Mozart”!

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Acquistate la "Salzburg Card" per 48 ore: vi consentirà per tutti e due i giorni l'accesso a tutti i musei e la fruizione di tutti i mezzi di trasporto, ivi compresa la funicolare e i battelli sul Salzach
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Cosa mangiare a Salisburgo

Salisburgo è una delle più belle località d'Europa, con il suo centro storico davvero affascinate; infatti, si tratta di una città che è possibile visitare in qualsiasi periodo dell'anno, ed oltre a monumenti e zone di interesse storico e culturale,...
Europa

Cosa vedere a Barcellona in 4 giorni

Viaggiare è una delle attività più belle e interessanti che si possano fare. La possibilità di visitare nuovi paesi, consente di venire a contatto con culture e tradizioni differenti dalle nostre, accrescendo la propria conoscenza del mondo e delle...
Europa

Week end a Amsterdam: cosa vedere in 2 giorni

Se siete appassionati di viaggio, e la vostra prossima meta, è andare ad Amsterdam in un week end, siete capitati nella guida più adatta alle vostre esigenze. Infatti, oggi tramite questa guida, che sarà davvero semplicissima, ma allo stesso tempo...
Europa

3 giorni a Granada: cosa vedere

Spesso un week-end lungo può essere fonte di scoperta di località non lontane, raggiungibili facilmente grazie all'offerta di voli 'cheap', come nel caso di Granada, perla andalusa nel sud della Spagna comodamente raggiungibile anche dall'aeroporto...
Europa

Cosa vedere in Austria

Ecco qui, una vera e propria guida turistica, attraverso il cui aiuto, poter godere delle meraviglie che la natura ci regala e ci pone dinanzi. Stiamo parlando nello specifico di cosa poter vedere e quindi di conseguenza anche ammirare, nella bellissima...
Europa

Come visitare Oslo in 3 giorni

Pochi giorni a disposizione ma tanta voglia di viaggiare, ecco la meta ideale: Oslo. Nonostante si tratti di una città dalle grande dimensioni, è possibile comunque visitarla in tre giorni. Natura, cultura, arte e intrattenimento, sono gli ingredienti...
Europa

Austria: cosa vedere

Tra le innumerevoli mete molto gettonate per trascorre giorni indimenticabili di vacanza, l'Austria occupa una posizione di notevole prestigio. Negli ultimi decenni, infatti una percentuale sempre maggiore di turisti decide di visitare questo splendido...
Europa

Come visitare Madrid in 3 giorni

Se si decide di visitare una capitale europea in un weekend lungo, cioè di tre giorni, ci affanniamo a vedere tutto quello che il limitato tempo disponibile ci concede. Madrid è certamente una delle mete più ambite dai turisti di tutto il mondo, sia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.