5 cose a cui stare attento nei ristoranti etnici

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La cucina cosiddetta etnica è ormai una componente quasi scontata della nostra vita sociale: prendere "un sushi" o "indiano" sono espressioni comuni, Il fatto che molti di questi locali servano le pietanze in ambienti e con modi occidentalizzati ha contribuito grandemente a questo boom. Tuttavia ci sono posti dove la tradizione è seguita più strettamente, o semplicemente meccanismo che tendiamo a dare per scontato. Ecco una lista di 5 cose a cui stare attento nei ristoranti etnici.

26

Gli ingredienti delle pietanze

Molte persone non lo sanno o non ci fanno caso, ma la maggior parte delle pietanze "etniche" che vengono servite nei ristoranti tipici non seguono fedelmente la ricetta tradizionale, ma sono una versione lievemente europeizzata e rivista. Questo perché alcuni ingredienti tipici sono lontani dalle nostre abitudini e il nostro corpo non è abituato a digerirli. Per questo motivo è bene informarsi sulla lista degli ingredienti, specialmente nei locali più rinomati che seguono con più attenzione la ricetta originale.

36

Il tipo di posate o la loro assenza

Benché la maggior parte delle persone sia abituata all'uso delle bacchette, e molti locali tipici offrano anche l'opzione delle posate occidentali, altri ristoranti seguono pedissequamente le loro tradizioni. Il che può significare l'assenza di posate e la necessità di mangiare con le mani, oppure l'uso di determinati strumenti, O, ancora, la possibilità di avere alcune posate e utensili in comune con i commensali. Sperimentare è divertente e interessante, ma alcune persone possono sentirsi scomode e a disagio, e questo rovinerebbe l'atmosfera.

Continua la lettura
46

La disposizione dei commensali

La maggioranza dei locali cosiddetti etnici segue l'abitudine occidentale di offrire ai clienti tavoli privati, dove ci si siede tranquillamente con i propri commensali. In alcuni esercizi non è così: può capitare di dover dividere il tavolo o una saletta con estranei, oppure addirittura ci sono intere portate collettive. La richiesta di un angolo più appartato può dirottarvi verso una saletta, che in questi contesti è di prassi pagare con un sovrapprezzo. Anche in questo caso è fondamentale informarsi in precedenza.

56

La presenza di eventuali intrattenitori

In alcuni locali etnici, soprattutto all'estero, è consuetudine la presenza di commensali a pagamento: cioè persone che siedono al tavolo col cliente e lo istruiscono sulle pietanza tipiche, sulla loro storia e preparazione, e lo guidano nell'esplorazione del menù. Il alcuni casi è la cameriera o il cameriere a ricoprire un doppio ruolo, inserendo una preparazione cerimoniale all'interno del servizio. Pur essendo una bella esperienza culturale, può mettere in imbarazzo i più timidi o chi ha un budget limitato, perciò se notate questi professionisti chiarite subito di voler pranzare in intimità.

66

Il dress code o le norme di comportamento

Moltissimi ristoranti etnici, essendo orientati verso i turisti e cercando di attirare il maggior numero possibile di clienti, non richiedono un dress code particolare né l'osservanza di speciali regole di comportamento. Tuttavia alcuni tra i locali più eleganti e tradizionali offrono un'atmosfera tipica e un pranzo/cena che è anche una vera e propria immersione in un'altra cultura: da qui la necessità di indossare alcuni capi o di rimuoverne altri (cappello o scarpe), oppure la richiesta di compiere alcune azioni o ripetere alcune formule. Se non vi sentite aperti e volete qualcosa di più easy, scegliete locali con un target più turistico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Asia

7 ragioni per un viaggio in Indonesia

La Repubblica di Indonesia, meglio nota semplicemente come Indonesia, è uno stato insulare del sud-est asiatico con una popolazione che supera i 250 milioni di abitanti, rendendo l'Indonesia il quarto stato più popoloso al mondo. Era formato da diversi...
Africa

Mozambico: usi e costumi

Conoscere nuove culture permette senza ombra di dubbio di venire a conoscenza di tradizioni e curiosità prima sconosciute, facenti parti solo dell'immaginario collettivo e di pregiudizi basati su informazioni sbagliate. In questa guida vi parleremo del...
Africa

Eritrea: usi e costumi

L'Eritrea è uno stato africano e si trova nella zona più orientale del Corno d'Africa. Confina ad ovest con il Sudan, a sud con 'Etiopia e a sud - est con il Gibuti. La particolarità di questo stato africano, così come di tantissimi altri paesi di...
Africa

Guinea: usi e costumi

Uno dei paesi più affascinanti ed etnici che si affacciano sull' Oceano Atlantico e che appartiene al continente africano, è la Repubblica di Guinea, conosciuta anche come Guinea Conakry. Confina a nord con la Guinea-Bissau e con il Senegal, a nord...
Africa

Ouagadougou: cosa vedere

Andare a visitare Ouagadougou, la capitale del Burkina Faso, è una esperienza emozionante nonché istruttiva per le sue bellezze naturali da vedere e che offre i suoi centri culturali come il Museo Nazionale. La lingua ufficiale è il francese, ma esistono...
Europa

Cosa e dove mangiare a Copenaghen

Fare una viaggio a Copenaghen, sia per lavoro che per divertimento, è assolutamente consigliato. Trattandosi di una splendida città del nord Europa, sicuramente vi soffermerete a visitarla, apprezzarne odori e sapori, seguendo anche le loro usanze culinarie....
Europa

10 motivi per vivere a Rodi

Quest’isola inconfondibile, non lontana dalle coste turche, vanta un ingente patrimonio storico, un clima particolarmente salubre e una natura a tratti ancora selvaggia. La temperatura mediamente è compresa tra i 10 e i 16 gradi. I voli per raggiungerla...
Europa

Come visitare Tirana in un weekend

Tirana è la capitale dell'Albania. La storia di questa città è millenaria e vanta di un cospicuo numero di chiese e monumenti molto antichi. I suoi abitanti adesso sono all'incirca 811.649. Anche se non può essere chiamata propriamente una zona turistica,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.