5 cose che dimenticano i passeggeri sull'autobus

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli autobus, comunemente chiamati "navette", sono i mezzi di trasporto pubblico più utilizzati sia nei centri urbani che nelle piccole località di provincia. Ogni giorno migliaia di persone, fra cui studenti, lavoratori pendolari, pensionati e casalinghe, si avvalgono degli autobus delle varie linee cittadine per raggiungere il luogo di studio o di lavoro o semplicemente per andare a fare la spesa al mercato o recarsi a trovare qualche amico o parente.
Dato che i viaggi sopra i mezzi pubblici, soprattutto nelle ore di punta, non sempre risultano comodi a causa dell'affollamento e dell'aria irrespirabile, capita a volte di dimenticare a bordo qualche effetto personale. Ecco di seguito una lista delle 5 cose che dimenticano i passeggeri sull'autobus con più frequenza: la speranza è che possa esservi utile a prestare più attenzione ai vostri oggetti la prossima volta che viaggerete su uno di questi mezzi.

26

Ombrelli e cappelli para- pioggia

La cosa più comune che viene dimenticata sull'autobus è l'ombrello: soprattutto nelle giornate in cui il tempo è variabile, e a momenti di pioggia battente fanno seguito ampi sprazzi di sereno, è facile che i passeggeri lascino vicino al posto dove erano seduti il loro ombrello, per ricordarsene poi quando, una volta scesi, il cielo comincerà di nuovo a farsi scuro e brontolare. Stesso discorso per i cappelli anti- pioggia: sembra quasi che alcune persone provino gusto a lasciarli sopra l'autobus per comprarne un altro all'ultima moda!

36

Occhiali da vista e occhiali da sole

Sugli autobus a fine turno vengono ritrovati anche tantissimi occhiali, sia da vista che da sole. C'è da chiedersi, a tal proposito, come facciano le persone che hanno problemi alla vista a non rendersene conto, oppure proprio questo è il motivo per cui molta gente sbaglia fermata!

Continua la lettura
46

Penne e matite

Il materiale da cancelleria - penne e matite in primis - è fra le cose che maggiormente vengono abbandonate sugli autobus: sarà perché i mezzi pubblici sono molto frequentati da studenti, o perché spesso, fra la salita e la fermata, le persone ingannano il tempo compilando un cruciverba o giocando a sudoku!

56

Libri e giornali

Sugli autobus si dimenticano anche moltissimi libri e giornali: c'è da supporre che in molti casi l'abbandono del quotidiano non sia casuale, ma voluto, dato che una volta lette tutte le pagine di sicuro non ci servirà più.

66

Buste della spesa e confezioni regalo

Sui sedili degli autobus si trovano spesso buste e pacchetti contenenti qualsiasi cosa, dai generi alimentari ai vestiti e perfino regali con tanto di biglietto e pacchetto. State pur certi che, lasciando sull'autobus il regalo che con tanto amore avete acquistato per un vostro caro, la sorpresa sia per voi che per lui sarà assicurata!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come viaggiare in autobus con i bambini

Viaggiare con i bambini, specie se ancora piccoli, può rivelarsi un'impresa molto più complicata del previsto, poiché è difficile per un bambino affrontare viaggi molto lunghi o che richiedono di stare seduti tranquilli per molte ore. Il viaggio in...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere Urbino: treno, autobus, aereo, auto

Urbino è una cittadina delle Marche, situata sull'Appennino, a 30 Km dalla costa Adriatica. Sorge in una posizione decisamente affascinante ed è ricca di monumenti che meritano di essere visti almeno una volta nella vita, come il Palazzo Ducale, il...
Consigli di Viaggio

Come organizzare una gita in autobus

Quando si organizza una gita di gruppo, solitamente ci si affida ad un mezzo di trasporto come l'autobus. Esso ci consente di viaggiare agevolmente senza lo stress di metterci alla guida, specialmente nei mesi più caldi. L'organizzazione di un viaggio...
Consigli di Viaggio

Come spostarsi con gli autobus nella città di Cagliari

Cagliari è il capoluogo della fantastica regione della Sardegna: come ben si sa vi sono milioni di turisti che si trovano in questa città, o che da qui si spostano nelle città limitrofe per approfittare dell'enorme bellezza che sono in grado di offrire....
Consigli di Viaggio

Consigli per un viaggio in autobus

Il viaggio in autobus, ultimamente viene considerato una soluzione ottima, perché ha molti vantaggi. Uno dei più validi è quello del costo minore rispetto all'aereo e altri mezzi. Gli unici svantaggi sono quelli di risultare piuttosto scomodo e monotono....
Consigli di Viaggio

Come girare Malaga in autobus

La Spagna rappresenta una meta molto amata da noi italiani. Un viaggio in questa terra ci permette di sentirci a casa e concede il privilegio di scoprire luoghi nuovi e apprendere diversi modi di vivere. L'Andalusia rientra tra i luoghi da non perdere...
Consigli di Viaggio

5 cose da sapere prima di fare un viaggio in autobus

Viaggiare in autobus può essere un modo per godersi appieno il viaggio, non essendo costretti a rimanere concentrati per la guida, senza contare la piena libertà di goderci periodi, più o meno lunghi a seconda di quale tipologia di trasferta stiamo...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere l'aeroporto G. Marconi di Bologna con treno e autobus

L'aeroporto G. Marconi di Bologna è diventato nel corso degli ultimi anni uno degli scali più gettonati, grazie alla partenza di numerosi voli low cost per destinazioni esotiche come Caraibi e Maldive. L'aeroporto si trova abbastanza vicino alla stazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.