5 cose da vedere a San Casciano dei Bagni

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La storia di San Casciano dei Bagni, antico borgo del basso senese, è sempre stata fortemente legata alle sue fonti termali. Già gli antichi romani erano soliti recarsi in queste terre per le salutari proprietà delle acque e tale tradizione proseguì anche nel corso del Medioevo e nei secoli successivi, fino ai giorni nostri.
Ma non si viene in questa cittadina solo per i benefici delle acque termali. Anche le bellezze del borgo e lo splendido paesaggio toscano conquisteranno il visitatore in cerca di pace e relax.
Scopriamo insieme 5 cose da vedere a San Casciano dei Bagni.

26

La collegiata di San Leonardo

Nel centro storico il turista non deve mancare la chiesa principale di San Casciano, la cui facciata è impreziosita da un bel portale in stile gotico, ornato da motivi vegetali. All'interno è presente una pala d'altare del senese Francesco Orioli, raffigurante l'Incoronazione della vergine e santi, risalente al 1490.

36

Il Bagno Grande

A breve distanza dalla piazza principale di san Casciano è possibile godersi un momento di relax sostando presso le antiche vasche termali del Bagno Grande, a cui è possibile accedere liberamente. Qui l'acqua mantiene una piacevole temperatura di 39°C durante tutto l'anno ed è quindi possibile immergersi anche in pieno inverno.

Continua la lettura
46

Il Portico della Ficonella

Questo portico venne costruito nel 1607 su volontà del Granduca Ferdinando I de' Medici che con questa costruzione volle omaggiare la cittadina. Anch'egli infatti aveva beneficiato con soddisfazione delle proprietà curative delle acque di San Casciano.
Oggi le undici leggiadre arcate che lo costituiscono decorano il Centro Termale Fonteverde.

56

La Chiesa di Santa Maria della Colonna

La Chiesa più antica di San Casciano, che conserva opere rinascimentali, è stata costruita nell'XI secolo. Essa venne edificata su un tempietto pagano dedicato alla dea della salute Igea, risalente al V secolo d. C. Pur avendo rivestito per secoli il ruolo di chiesa parrocchiale, essa risulta oggi in posizione periferica rispetto al paese, a testimonianza del notevole ridimensionamento urbanistico e demografico che ha caratterizzato San Casciano negli ultimi secoli.

66

Le frazioni di Fighine e Celle sul Rigo

Da vedere anche due piccole frazioni di San Casciano: Fighine e Celle sul Rigo.
Fighine è dominata da un imponente castello fortificato del XV secolo. Esso presenta diverse torri, di cui una più alta e quadrata detta anche "Torre Vecchia" e delle mura difensive che ancora oggi circondano il borgo.
Celle sul Rigo è un piccolo borgo di origine medioevale, ricco di palazzi dai caratteri rinascimentali, dove è possibili trovare quiete e gustare ottimi piatti locali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

L'abbazia di San Galgano e le sue bellezze

L'abbazia di San Galgano, così come L'eremo di Montesiepi, sorge nella valle del fiume Merse. Un luogo dai caratteristici borghi medievali di Monticiano e Chiusdino collocati nella provincia di Siena. Per raggiungere quest'area si possono percorrere...
Italia

Tutto sulla Repubblica di San Marino

La Repubblica di San Marino, ufficialmente nota come Serenissima Repubblica di San Marino, è uno stato situato tra il confine delle regioni italiane delle Marche e dell'Emilia-Romagna, più precisamente tra la provincia di Pesaro e Urbino e la provincia...
Italia

Come e perchè visitare San Marino

La Repubblica di San Marino è uno stato piccolo e poco popoloso, situato in Italia. Nonostante la sua ridotta estensione, è ricco di attrattive di vario genere: artistiche, religiose e paesaggistiche; è quindi, il luogo ideale per trascorre una vacanza...
Italia

5 mete in Italia per San Valentino

Non sapete dove trascorrere San Valentino? L'Italia, per la festa più dolce e romantica dell'anno, non offre che l'imbarazzo della scelta. Panorami incantevoli, tramonti dorati, mare e città d'arte: le mete italiane in cui trascorrere un soggiorno speciale...
Italia

Come trasferirsi a San Marino

Sempre più persone, desiderose di cambiare vita, trovare una nuova occupazione o iniziare un percorso di studi specialistico, decide di trasferirsi in una nuova regione o, come nel caso di quanti vogliono vivere a San Marino, in un altro Stato. In Stati...
Italia

Come e perché visitare la Chiesa di San Giovanni a Carbonara di Napoli

Nel centro di Napoli, a pochi passi dal Duomo e dal Madre (il Museo di Arte Contemporanea) c'è un piccolo tesoro d'arte da non perdere: la piccola, ma splendida "Chiesa di San Giovanni a Carbonara". La trecentesca chiesa fu edificata dove precedentemente...
Italia

Come visitare la Sacra di San Michele

Organizzare un viaggio richiede sempre una serie di passaggi ben definiti che ci portano dalla scelta della destinazione alla prenotazione dell'alloggio. In estate vanno per la maggiore le località marittime, ma anche i paesaggi montani non sono certo...
Italia

Come visitare la Basilica di San Nicola a Bari

La città di Bari, capoluogo della regione Puglia, è uno dei comuni più importanti del Meridione e di certo una città suggestiva. Non sono pochi i palazzi o gli edifici civili e religiosi rinomati per la bellezza architettonica, eppure è la Basilica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.