5 luoghi sacri da visitare a Gerusalemme

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si parla di Gerusalemme, non si può certo fare a meno di considerarla la Città Santa per eccellenza. Nel corso dei secoli la città è stata teatro di scontri cruenti tra gli appartenenti alle religioni più importanti di tutto il pianeta: Musulmana, Ebraica e Cristiana. Oggi, all'interno della città, queste religioni trovano un precario equilibrio, e la testimonianza di questo sono i numerosi luoghi di culto che vi sorgono. Vediamo insieme quali sono i 5 luoghi sacri da visitare a Gerusalemme.

26

Moschea della Roccia

I musulmani attribuiscono a questo luogo, l'ascesa al cielo del loro Profeta Maometto. Gli ebrei invece pensano che sulla roccia sistemata al centro della Moschea, il loro Profeta Abramo abbia compiuto l'estremo sacrificio quello di donare il proprio figlio a Dio. Per queste ed altre credenze, la Moschea della Roccia viene considerata da entrambe le religioni il luogo sacro per eccellenza.

36

Monte di Giuda

Con le sue dune di sabbia color dell'oro, il silenzio rotto solo dal soffio del vento, le piccole oasi sparse sul territorio, fanno del monte di Giuda il luogo ideale per ricercare la pace interiore e il contatto diretto con l'Universo. Oggi come allora, questa piccola perla, è in grado di infondere nell'animo di chi la visita la voglia di racchiudersi in preghiera indipendentemente da quale sia la religione professata.

Continua la lettura
46

Il muro del Pianto

Fra le pietre che compongono il muro del Pianto è possibile trovare fogli arrotolati contenenti le preghiere che ogni anno milioni di fedeli depositano. In questo luogo sorgeva un tempio, vecchio ormai di secoli, caro agli Ebrei dove si pensava fosse custodita la famosa Arca dell'Alleanza. Nel 70 a. C. Però i romani distrussero questo importante luogo di culto, radendolo al suolo. Oggi il muro è meta di milioni di visitatori appartenenti alle varie religioni.

56

Via Dolorosa

Come si può facilmente capire dal nome, la via Dolorosa altro non è che il percorso fatto da Gesù al momento della sua condanna da parte di Ponzio Pilato. Lungo la via, la cui lunghezza corrisponde a circa un chilometro, è possibile vedere i vari punti, dove Gesù stesso ha effettuato piccole soste per riprendersi dal peso della croce trasportata in spalla, ogni punto corrisponde in maniera del tutto fedele alla narrazione storica. La Via Dolorosa termina ai piedi del Monte Golgota dove poi avvenne la crocefissione di Cristo.

66

Basilica del San Sepolcro

Nel giardino di Giuseppe di Arimatea, sorge la Chiesa del San Sepolcro. Questo è il luogo dove, secondo i Cristiani, Gesù venne sepolto dopo la sua crocefissione. Sistemata all'interno delle mura città vecchia, nell'area sulla quale sorge la basilica vi trovano posto anche la Via Dolorosa, la collinetta del Golgota ed infine il Santo Sepolcro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

10 cose da vedere a Gerusalemme

Se decidiamo di fare un viaggio di piacere in un luogo ricco di storia, monumenti e musei vale sicuramente la pena optare per la città di Gerusalemme. L'itinerario si può benissimo organizzare da soli senza rivolgersi alle agenzie di viaggio, consultando...
Europa

Come visitare le attrattive turistiche israeliane

Come visitare le attrattive turistiche israeliane? E soprattutto quali mete scegliere? Prima di partire per un breve excursus alla ricerca delle mete più gettonate sarà opportuno rendere nota la posizione del paese e il clima in modo tale da poter valutare...
Europa

Come girare nei dintorni di Gerusalemme

Chiaramente, la città di Gerusalemme, per la sua storia è una città importantissima ma soprattutto molto particolare, sia per tutti i turisti che la vanno a visitare, sia per tutti i religiosi che ci tengono a vederla almeno una volta nella propria...
Consigli di Viaggio

10 luoghi sacri più spettacolari al mondo

Al mondo sacralità e spettacolarità spesso si fondono per indurre nel credente suggestioni e impressioni divine, capaci di suscitare in lui stupore e meraviglia elevandolo al cielo. La necessità da sempre sentita di dialogare con il divino e l'eterno...
Consigli di Viaggio

Israele: i migliori siti archeologici

Lo Stato d'Israele è una delle zone più ricche di tradizioni e cultura al mondo, oltre ad essere la patria di moltissimi luoghi sacri alle varie religioni locali. Il Cristianesimo, l'Islam e il Giudaismo hanno infatti lasciato una serie di reperti e...
Asia

I migliori itinerari della Giordania

La Giordania è una regione del vicino oriente situata tra l'Iraq, Siria e Arabia Saudita. Difficile scegliere dei luoghi in particolare da visitare in Giordania senza escluderne altri. Questa terra racchiude in sé l'esplorazione storica, artistica,...
Europa

Come visitare il Santuario Maria Assunta a Varallo Sesia

Se ambirai a visitare questo bellissimo santuario, dovrai prepararti anche spiritualmente ad affrontare un percorso per giungere in cima. Esso è infatti situato sul Sacro Monte Varallo, che tra i Monti Sacri è il più antico e riveste un grande interesse...
Asia

10 luoghi da visitare in Asia

Asia, uno dei continenti più grandi del mondo, con una vastità dl luoghi e di culture incantevoli. Si passa dalla famosissima muraglia Cinese alle splendide spiagge delle Maldive, all' avanzato stato del Giappone all' arretratezza dell' India. Un continente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.