5 motivi per andare all'Expo con i bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Da quando EXPO ha aperto le porte il primo Maggio, sono state migliaia le persone curiose di scoprire cosa nascondesse questa manifestazione di cui si è tanto parlato.
Un evento unico nel suo genere dedicato all'alimentazione, luogo d'incontro di diverse culture che per sei mesi si ritrovano insieme. Avete tempo fino al 31 Ottobre 2015 per conoscere i più di 140 paesi partecipanti.
Perché non farlo con i propri bambini condividendo questa fantastica esperienza?
Se vi sentite pronti per questa avventura eccovi 5 motivi per andare insieme.

26

Lo zoo del padiglione zero

Entrando all'EXPO non si può fare a meno di visitare il famoso padiglione zero.
Realizzato dal famoso Michele De Lucchi è di sicuro quello più importante poiché racchiude tutta l'essenza della manifestazione. Al suo interno troverete uno zoo meraviglioso con con sculture a dimensioni naturali.
I bambini rimarranno affascinati!

36

Children Park

Il Children Park è un'area dedicata proprio ai bambini, rappresenta sia un luogo dove fare una sosta e rilassarsi sia un'area in cui imparare e provare nuove esperienze attraverso il gioco.
Al suo interno troverete numerose attività e percorsi che coinvolgeranno i vostri bimbi attivamente.

Continua la lettura
46

Padiglione del Brasile

Girando per EXPO vi accorgerete sicuramente che molti padiglioni hanno code interminabili. Dato che non è una situazione ottimale per chi ha figli piccoli al seguito cercate di dirigervi in quelli più family-friendly. A tal proposito uno dei più consigliati è certamente quello del Brasile famoso per la sua enorme rete su cui arrampicarsi in tutta sicurezza. Non meno importanti e colorati sono quello della Corea, del Marocco, della Malesia, dell'Austria e del Kazakhstan in cui si può assistere ad uno spettacolo teatrale in movimento muniti di occhiali 3D.

56

Slow Food e i bimbi

Anche Slow Food ha pensato ad alcune attività dedicate ai più piccoli. Ogni giorno troverete attività e laboratori in cui i vostri figli potranno imparare cose nuove giocando e soprattutto divertendosi.
Non dimenticate che se mentre visitate il padiglione vi assale la fame nessuno vi impedirà di degustare i prodotti e i piatti dei Presidi Slow Food.

66

La parata di Foody

La parata della mascotte di EXPO 2015 non poteva certo mancare per far divertire grandi e piccini. Ogni giorno per ben due volte (alle 11.30 e alle 16) potrete assistere alla sfilata di Foody e i suoi amici (Manghy il Mango, Rodolfo il Fico, Pomina la Mela solo per citarne alcuni).
Insieme a loro i vostri bambini si divertiranno imparando la biodiversità agroalimentare del pianeta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Expo Milano: come rismarmiare sul prezzo del biglietto

L'EXPO Milano 2015 è finalmente iniziata, ma in pochi hanno avuto la avuto la fortuna di poter visitare il più grande evento mai organizzato sull'alimentazione e la nutrizione.Se per molti il costo di accesso ai padiglioni dell'esposizione è decisamente...
Italia

Come organizzare una giornata ad Expo 2015

Expo 2015 è senza dubbio l'evento dell'anno. L'esposizione universale ha dato l'opportunità all'Italia di essere al centro dell'attenzione mondiale per alcuni mesi. Milioni di visitatori giungono da tutto il mondo per visitare questa gigante mostra...
Consigli di Viaggio

I piatti migliori da provare ad Expo

Come ben sapete quest'anno si sta svolgendo a Milano il salone dell'Expo, precisamente da maggio a ottobre, dedicato all'alimentazione e la nutrizione. All'interno dei vari padiglioni rappresentativi di diversi stati europei e stranieri (dal nord Europa...
Europa

Come visitare il Parco delle Nazioni a Lisbona

Di fianco alle banchine portuali di Lisbona, il Parco delle Nazioni costituisce la vetrina architettonica della Capitale portoghese edificata per "Expo 1998". Le costruzioni furono in seguito convertite in un insieme di attrazioni e unità abitative moderne....
America del Nord e Centrale

Come visitare l'Île Notre-dame a Montréal

L' île Notre-Dame è un'isola artificiale ubicata in Canada, più precisamente a Montréal sul fiume San Lorenzo. Si estende tra l'Isola di Sant'Elena, ad est, ed i canali San Lawrence Seaway, ad ovest. L'isola appartiene all'Arcipelago Hochelaga ed...
America del Nord e Centrale

Come visitare L'Île Sainte Hélène A Montréal

Se amate follemente i luoghi immersi nella natura, dove potrete trovare alberi maestosi e zone attrezzate per i bambini, dovrete assolutamente visitare l'Île Sainte Hélène a Montréal. Questa stupenda isola che si trova nel mezzo del fiume San Lorenzo,...
Italia

Itinerari nella Milano in stile Liberty

Milano è una citta che ha un`innumerevole lista di cose tutte da scoprire anche per gli stessi milanesi, i quali non hanno piena concezione di tutte le meraviglie che hanno intorno. Sicuramente siamo tutti abituati a pensare al Duomo, ai Navigli e alla...
Consigli di Viaggio

Guida agli acquari più belli d'Europa

Ponendoci difronte a specie marine che siamo abituati a vedere solo nei documentari, i grandi acquari sono tra i luoghi più interessanti da visitare durante una vacanza, capaci di lasciare a bocca aperta grandi e piccini. Nel nostro continente gli acquari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.