5 motivi per scegliere i viaggi avventura

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Siete stanchi delle "solite" vacanze? I villaggi turistici vi hanno stancato? Fuori dalla vostra zona di comfort, c'è tutto un mondo che aspetta voi e vuole essere esplorato. Attraverso l'avventura si potrà sviluppare una filosofia del viaggio fatta di condivisione, superamento delle difficoltà, crescita spirituale e meravigliose scoperte. Ecco a voi i 5 motivi per scegliere un viaggio avventura.

26

Sentirsi parte della natura

Comprendere il valore e la profondità del mondo che ci circondono sono esperienze che certo non riusciamo ad acquisire facilmente, perché non sono per niente scontate come crediamo, Un'esperienza come quella del viaggio avventura, ci permette di immergerci completamente in scenari di bellezze naturali sconvolgenti. Chiusi nelle nostre case di città, abituati a vedere solo determinati scenari in tv, ne siamo affascinati, ma non riusciamo a conoscere davvero la meraviglia del potersi perdere all'interno di un bosco, immettere la propria fiducia e il proprio orientamento nelle mani e nel giudizio di altre persone e, quindi, lasciarci guidare in un'esperienza unica, che non possiamo quasi mai vivere. Imparariamo, anzitutto, a rispettare tutto quello che ci circonda. In uno uno spazio naturale non a "nostra misura", il nostro comportamento sarà certamente diverso e sarà anche solo il conoscere e adattarsi a quello una vera avventura, fino a conoscere lati più profondi sia del mondo che conoscevamo, sia di noi stessi. Essere svegliati dal cinguettio degli uccelli dopo una notte sotto le stelle, o dentro una tenda è molto poetico. La caratteristica più bella che si sviluppa durante questi viaggi avventura è che ci si fonde con lo scenario che ci ospita, senza mai imporsi, ma rispettandolo. Quello che sentiremo è una specie di "richiamo", verso la nostra prima casa con la quale ritrovare una connessione che abbiamo perso nel corso degli anni. Percepire la natura, infatti, può far crescere la motivazione a prendersi cura di lei con più attenzione e, viceversa, occuparsi della natura sviluppa questo senso di connessione e può portare anche a esperienze di tipo spirituale. Recuperariamo il senso del limite e il senso del mistero: solo così siamo capaci di ridiventare piccoli davanti al prodigio del mondo; e solo nella nostra piccolezza saremo grandi abbastanza per accoglierlo devotamente e amorevolmente dentro di noi. Soprattutto, il coinvolgimento non è solo mentale e visivo, ma totalmente fisico, il che crea un viaggio che ci emoziona a più livelli. Per questi motivi, i ricordi che si porteranno a casa una volta terminata quest'esperienza, saranno di una potenza incredibile, ricordando l'ebbrezza dell'aver potuto pedalare nei pressi di una cascata o cavalcato in una radura immensa. Immagini bellissime accompagnate da una consapevolezza molto più forte e una crescita incredibile dentro noi stessi.

36

Imparare a fronteggiare le difficoltà

Uscire dalla propria zona di comfort è già qualcosa di molto importante, preferire una vacanza dove è affidata molto all'istinto parte del suo svolgimento è di per sé affascinante. Scendere di casa e immettersi nella giungla metropolitana per noi sembra una vera sfida quotidiana, ma immaginare invece di scendere per percorsi tortuosi e a tratti anche pericolosi, ci farà rivalutare decisamente la concezione di quella che per noi è il concetto di "sfida". Quando l'avventura chiama, "l'eroe" deve mettersi in cammino. Non è certamente facile doversi confrontare con problemi coi quali non ci confrontiamo di solito, quello che ci potrebbe sorprendere è che in realtà sono ancora più pratici e necessari di quelli che siamo abituati ad affrontare, e quindi molto più facili da risolvere, ma che richiedono molta astuzia e velocità di reazione. Aver saputo risolvere la situazione di un tamponamento in barca in un porto o di aver preparato delle tende sotto la pioggia, ci rende estremamente più forti per affrontare anche le solite pratiche del quotidiano, decisamente meno avventurose, dove ormai non ci sporchiamo più le mani. Il risultato finale è poter sviluppare un fantastico spirito di adattamento, che ci permetterà di essere resistenti nella vita e resilienti alle difficoltà che essa ci presenta davanti. Confrontandoci con esperienze diverse e sbagliando percorsi o manovre, si crescerà incredibilmente. S'imparano ad accettare regola di un "gioco" che non è nostro e che non abbiamo mai giocato, ma che con entusiasmo siamo portati a fare usando quello che abbiamo e cioè un isinto primordiale che è solo addormentato dalla routine cittadina. Lasciarsi andare a quello che accadrà e saper gestire l'impresvisto a nostro vantaggio, è non solo una questione pratica da svolgere nell'immediato; mentre pedialiamo, possiamo inciampare, potremmo farci prendere da una paura non essendo abituati magari a un dolore simile e all'esperienza del pedalare su bici che non ci appartengono, trovandoci in un luogo che non è per niente simile a casa nostra, ma il rialzarsi e il riprendere il cammino assieme al gruppo è una lezione di vita importante che dobbiamo cercare di portare con noi per poi poterla utilizzare in tutte le aree della nostra vita: quella sociale, quella lavorativa e quella personale. Una flessibilità che abbiamo cominciato già ad allenare appena abbiamo cominciato a pensare a rompere i nostri schemi quotidiani, diventati ormai troppo statici e soliti.

Continua la lettura
46

Conoscere mete esotiche e non ordinarie

Quando scegliete un tipo di vacanza di questo genere, certamente non potete immaginare di poter passeggaire tranquillamente per capitali europee o andare in posti conosciuti e che sono a portata di mano. Non si tratta di comodi e veloci viaggi con albergo tranquillo già prenotato con vista sul mare, ma vere e proprie scoperte dei luoghi più insoliti e nascosti. A volte potrebbero non esserci neanche un itinerario preciso dove poter andare, ma guide indicative. La particolarità pià grande di questo tipo di esperienze, sono proprio le mete, che possono essere le più impensabili. Infatti, c'è un ampio spazio per la creatività e la fantasia nella decisione. Sono moltissime le scelte che si possono compiere e di diversa natura, per esempio si potrebbe preferire un paesaggio di bellezze naturali più pericolose o tortuose, oppure mete che hanno a disposizione un porto per compiere avventure a bordo di una barca, o ancora andare in Stati dalle difficili situazioni economiche e politiche. C'è un ampio ventaglio di scelta che si discosta totalmente da quello che siamo abituati a considerare come lontano. Gli scenari che si prediligono sono esattamente quelli in cui non si comprendono bene i confini tra natura e civiltà, in cui tutto acquista un sapore accattivante e primitivo, decisamente lontani dagli stereotipi su cartolina, Oppure, poter parlare con civiltà diverse dalle nostre e stringere amicizia con loro per interrogare su come vivono situazioni di guerra ed economiche che noi possiamo solo immaginare quando navighiamo comodamente seduti sulla sedia davanti al computer. Se non soffrite di vertigini, le montagne con la loro aria purissima e la loro magia di poter riconnettere direttamente lo spirito con il cielo, sono il posto che fa per voi, andarci in mongolfiera sarebbe ancora più magico e aggiungerebbe emozione ad altre emozioni. Oppure, per testare altri tipi di altezza, provare adrenaliche avventure lanciandosi dagli alberi di una rigogliosa foresta, nelle foreste del Centro e Sud America è possibile effettuare esperienze di questo genere. Ci sono anche scenari talmente lontani dal nostro immaginario, come quelli presenti in Turchia, da sembrare surreali e visitare almeno una volta nella vita per diventare parte della storia geolodica della Terra. Come potete immaginare per quanto riguarda il nostro vasto e bellissimo mondo, c'è soltanto l'imbarazzo della scelta riguardo a quali peripezie andarsi a cercare.

56

È un'esperienza di gruppo

Chiunque di noi ha avuto almeno una volta una spinta a voler scappare via e lasciare tutto, ma magari la solitudine sarà stato uno dei (tanti) motivi che l'ha fermato. La bellezza di questi tipi di itinerari è sono esperienze di gruppi di più persone. C'è un capogruppo che è una specie di "guida" del percorso e che conduce tutti gli avventurieri attraverso i percorsi. In realtà, molto è lasciato all'autogestione di coloro che si cimentano in questo viaggio, ma avere comunque un punto fermo di appoggio che può conoscere quali percorsi sono più o meno pericolosi, può essere utile a molti. Il capogruppo è solo un po' più esperto sul percorso, essendo scelto dall'agenzia, ma effettua la vacanza esattamente come tutti gli altri, per rendere tutto più autentico. Quindi è innegabile pensare quanto sia importante poter creare una bella coesione di gruppo. Imparare a stare in gruppo è un'altra delle difficoltà che oggi giorno riscontriamo, perciò sfidarsi anche a questo livello è davvero interessante. Si cammina insieme e anche le decisioni si effettuano in comunità; infatti si decide un determianto budget di spesa che può essere di qualsiasi cifra e soltanto in gruppo, per alzata di mano, si decide in che posto andare a dormire o come gestirsi per la notte. Accettare le differenze che intercorrono tra noi e gli altri, aiutare e condividere uno spazio vitale diverso ci porta a comportamenti decisamente diversi da quelli ormai classici. Se per strada ora, a stento salutiamo il vicino di casa, in natura diventa non solo importante la collaborazione di tutti, ma anche divertente. Ascoltare innanzitutto i disagi, avere idee che possono accontentare tutti non è per niente facile, ma si può sviluppare una sintonia speciale in determinate condizioni e trovarsi ad ascoltare persone che la pensano diversamente da te, ma con le quali in ogni caso devi dormire in tenda è comunque stimolante a livello culturale e creativo. Darsi degli obiettivi aiuta a canalizare le energie dell'intero gruppo per rendere possibile la realizzazione di esso e poter portare tutti alla soluzione di problemi comuni: lo spirito di aggregazione è la base e il corpo stesso di questi tipi di percorsi. Saper gestire anche i momenti di discussione è importante perché sono la base per la crescita personale e con gli altri. Si sviluppa un diverso e più profondo grado di convivenza.

66

Adatti alle famiglie

I viaggi avventura offrono la conveniente possibilità di poter comunque passare i propri giorni liberi assieme alla propria famiglia, ma in una maniera che è un po' "alternativa". Poter confrontare l'intero gruppo familiare con determinate situazioni e anche altre persone aiuta a creare una solidità all'interno della stessa molto bella. Poter condividere i disagi in maniera più profonda che vanno al di là del brutto voto preso a scuola, ma magari l'incapacitò di svolgere un'operazione più fisica è curiosa e allettante. Si trasmettono passioni per un determinato tipo di pianta che magari non era possibile osservare in città, si passano conoscenze che si erano solo lette su delle pagine ma con le quali ci si confronta per la prima volta direttamente, e si crea una fusione molto più profonda. I bambini imparano a conoscere il mondo e non a relegarlo in maniera indiretta su libri o tramite racconti, toccano davvero con mani cosa significa dover preparare un luogo dove dormire sotto le stelle, mangiare fuori casa ma senza le comodità di un fast food dall'altro lato della strada. La creatività nel cercare giochi nuovi è immensa perché infinite sono le possibilità di ideare qualche passatempo e imparare decisamente il rispetto nei confronti di un essere vivente, comprendere che anche gli animali più piccoli vanno considerati e non disturbati, anzi, bisogna anche aver cura di loro e attenzione. I bambini possono confrontarsi con realtà talmente diverse dalle proprie: integrarsi con bambini di civiltà diverse che però hanno una diversa religione, una differente politica, ma anche all'interno del gruppo di viaggiatori, si creano delle belle amicizie che possono durare anche al di là dell'esperienza singola. Si trova, quindi, tutta la famiglia arricchita a molti livelli. Non si deve poi sottovalutare il fatto che questi tipi di percorsi sono molto economici perché molte agenzie lasciano libertà, pur nel rispetto del gruppo e del tour e perché in realtà proprio l'incertezza sul dove dormire, cosa mangiare, cosa si troverà è uno degli ingredienti più deliziosi del tutto. Rende questo tipo di itinerario adatto a coloro che hanno famiglie numerose o che comunque non hanno elevate disponiblità economiche, portando comunque i loro figli a vivere esperienze uniche e riempire la testa di ricordi che non tutti vivono, da poter poi raccontare ai loro amici o ad altri familiari e poter rivivere attraverso foto e rivivere le stesse identiche emozioni del momento che era stato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Capo Colonna e dintorni

Tra le civiltà dell'antichità che hanno segnato in modo indelebile la storia dell'uomo, soprattutto quella occidentale, abbiamo sicuramente la civiltà greca. I greci erano grandi scultori, costruttori e per questo non ci meraviglia che le loro opere...
Consigli di Viaggio

Come viaggiare coast to coast negli USA

Effettuare un viaggio negli USA, è sicuramente uno di quei sogni che prima o poi molte persone vogliono realizzare nel corso della loro vita. Gli Stati Uniti, con i suoi molteplici scenari, è in grado di offrire al viaggiatore anche più esigente,...
Europa

Come organizzare un week-end in Costa Azzurra

La Costa Azzurra è sicuramente annoverata tra i posti più belli e chic d'Europa. Nell'immaginario collettivo è un posto ricco di grandissime e costose ville e di locali aventi prezzi decisamente fuori portata ma non è solo questo. In realtà la Costa...
Consigli di Viaggio

Le sette meraviglie del mondo: guida

In questa guida, ci occuperemo di illustrare in maniera dettagliata le sette meraviglie del mondo. Si tratta di edifici e sculture meravigliose che, secondo gli antichi Greci e Romani rappresentavano l'apice delle abilità umane. Alcune di esse, possono...
Consigli di Viaggio

Vancanze per famiglie: le mete da evitare

Nelle vancanze per famiglie ci sono sempre alcune mete ideali e altre, invece, che sarebbero proprio da evitare. Per organizzare un'estate da sogno, ecco alcuni consigli che faranno felici sia genitori che bambini. L'importante, infatti, è scegliere...
Consigli di Viaggio

Sardegna: i siti archeologici più belli

Solitamente, quando si sente parlare della Sardegna, favolosa isola del Mediterraneo, non si può far a meno di immaginare acque cristalline ed incontaminate. Ma la Sardegna non è solo fatta di paesaggi paradisiaci e locali alla moda. Infatti la Sardegna,...
Sudamerica

Cosa vedere in Cile

Viaggiare è una delle attività più belle che l'uomo possa svolgere. Preparare la valigia o un semplice zaino e partire alla volta di paesi sconosciuti, incontrarsi con nuove culture ed essere informati su ciò che accade all'estero è l'attività più...
Europa

Creta: cosa vedere

L'estate si avvicina e se state iniziando a progettare una bella vacanza, non potete non prendere in considerazione la Grecia. Molte sono le mete interessanti che questa terra ci offre, in questa guida andremo a spiegare nel particolare cosa vedere a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.