7 posti insoliti e poco conosciuti da visitare a New York

Tramite: O2O 30/06/2018
Difficoltà: media
19

Introduzione

New York, detta anche "la grande mela" per via della forma a mela che l'abitato urbano possiede se visto dall'alto, è una delle metropoli che più ha la capacità di attirare turisti e persone in cerca di fortuna che vi arrivano da tutto il mondo. La città è ricca di monumenti e luoghi celebrativi della storia americana, anche piuttosto recente, che non sempre sono piacevoli da visitare (basti pensare al Ground zero memorial sorto nella zona dove un tempo sorgevano le Twin Towers), ma che non possono non essere visitati durante un soggiorno newyorkese. Se però voleste "personalizzare" il vostro viaggio, ed uscire dai binari su cui si muovono i soliti schemi, ecco una carrellata di 7 posti insoliti e poco conosciuti da visitare a New York. Potrete realizzare un tour della metropoli americana che non sia il classico giro (anche molto inflazionato e strabordante di turisti) proposto dai tour operator.

29

Il mappamondo del Daily News Building: un'opera straordinaria risalente al 1930

Sulla 42esima strada, a poca distanza dalla Grand Terminal Station, si erge il celebre edificio che ospita la redazione del Daily News. L'edificio è un fine esempio di Art Decò, a cui fa eco il più famoso Chrysler Building, e ospita al suo interno un grandioso mappamondo realizzato negli anni '30 del secolo scorso e completamente dipinto a mano. La particolarità di questo mappamondo, posizionato nella hall della costruzione e visibile anche dall'esterno, è quella di muoversi seguendo i tempi reali del movimento della terra su se stessa e seguendo anche la perfetta inclinazione dell'asse terrestre. Il pmappamondo riporta anche tutte le distanze di tutte le città da New York, individuato quasi come fosse il centro del mondo. Il Daily News Building è l'edificio utilizzato come location per le riprese del film "Superman": qui Clark Kent lavora come giornalista insieme a colleghi ignari della sua doppia vita da supereroe.

39

La New York's glass waterfall tunnel: la cascata "di vetro" con tunnel

A pochissima distanza dalla celeberrima Times Square, nei pressi del McGraw-Hill Building, si trova una piccola cascata artificiale- la New York's glass waterfall tunnel- che ha molto di suggestivo. La cascata viene giù da un muro in vetro che è attraversato da un tunnel realizzato a mo' di galleria e che si può percorrere su di un camminamento pedonale che simula un piccolo ponticello. Si può tranquillamente sostare in corrispondenza della linea di caduta dell'acqua, senza bagnarsi, e farsi simpaticamente fotografare da qualche amico. La cascata si trova esattamente tra la 48esima e la 49esima strada.

Continua la lettura
49

Il Muro di Berlino a New York: i suoi resti in cinque luoghi diversi

Il 9 novembre del 1989 è la data storica che diede l'avvio allo smantellamento del Muro di Berlino, eretto alla fine della Seconda Guerra Mondiale per separare la Germania dell'Est dalla Germania dell'Ovest e stabilire il confine tra le zone d'ingerenza statunitense e quelle controllate dall'ex Unione Sovietica. Non tutti sanno che a New York è possibile fare un viaggio nel tempo e vedere alcune parti (5, per l'esattezza) del Muro di Berlino che dopo la distruzione sono state portate negli States. I frammenti del muro sono stati decorati con dei murales e si possono ammirare a Midtown, al Palazzo delle Nazioni Unite, presso "The Intrepid Museum" e il "Ripley's Believe It or not", ed infine al Battery Park.

59

Roosevelt island: la magia di un'isola nel cuore di New York

Quando si parla di isole, in riferimento a New York, si è portati a farsi venire in mente soltanto la famosa isola di Manhattan, probabilmente anche la più conosciuta anche grazie alle notizie che ogni giorno riportano i media. Esiste, però, nel cuore della grande mela un'altra isoletta che viene descritta come un piccolo paradiso da chi l'ha visitata: si tratta di Roosevelt island. Il piccolo isolotto conta circa 12mila abitanti ed è caratterizzato da luoghi suggestivi, adatti ad ogni tipo di viaggiatore. Nel Lighthouse Park Faro Island si potrà ammirare la possenza dell'East River, fare tour fotografici alla scoperta dei riflessi dei grattacieli sull'acqua o anche passeggiate romantiche. Roosevelt island si può raggiungere per mezzo della scenografica funivia di Roosevelt island, utilizzata come set anche per alcune riprese del film dedicato all'Uomo ragno (2002). Dalla funivia si può godere di un panorama mozzafiato aperto sullo skyline di New York.

69

Il "Re delle Torte": le delizie della "Carlo's Bakery" di Buddy Valastro

Tutti i golosi che visiteranno New York non possono assolutamente perdersi la visita alla "Carlo's Bakery". Si tratta del regno incontrastato del "Re delle Torte", alias Buddy Valastro junior, che si è fatto conoscere grazie al suo celebre programma televisivo ("Il boss delle torte") in onda su Real Time. Grazie al programma televisivo, il locale è sempre pienissimo di turisti, il che rende l'impresa di visitarlo molto ardua. Imperdibili, comunque, le torte che hanno le forme davvero più estrose possibili. L'esercizio commerciale si trova in un punto che regala uno splendido panorama, soprattutto al tramonto, con vista su Manhattan e sul fiume Hudson.

79

"Quando la moglie è in vacanza": la griglia della metro di New York resa famosa da Marylin

Manhattan. Sulla Lexington street, alla confluenza tra la 51esima e la 52esima strada, esiste ancora una griglia della metropolitana resa celebre grazie ad uno dei film di Marylin Monroe. Il film in questione è "Quando la moglie è in vacanza" e Marylin, graziosissima in un indimenticabile abito bianco lungo fino alle caviglie, ha incantato il suo pubblico con la famosa scena del vapore fresco che esce dalla griglia e le solleva la gonna in modo sensuale. Sono passati ben 64 anni dall'anno in cui venne girato il film, ma l'incanto regalato dall'icona Monroe non è mai passato ed ecco che la visita alla griglia della metropolitana può diventare un espediente per mettersi sulle sue tracce "cinematografiche".

89

St Augustine's Episcopal Church: qui la "Slave Gallery" racconta la schiavitù

Dire New York significa anche, implicitamente, fare riferimento a tutta la storia coloniale del continente americano e alla tratta di schiavi che ha contrapposto nordisti e sudisti. Questa storia si traduce anche a livello architettonico. Una costruzione religiosa sicuramente imperdibile e sui generis, da questo punto di vista, che è possibile visitare a New York è la St Augustin's Episcopal Church. Lontano dall'essere la solita chiesa ricca di caratteristiche da presentare sulle guide turistiche, la Chiesa racconta un momento forte della storia di New York. Realizzata nel 1829 nel Lower East Side, al suo interno è ancora possibile visitare una "Slave Gallery". Si tratta di una delle poche balconate ancora esistenti sulle quali, lontano dagli sguardi dei bianchi, prendevano posto gli uomini di colore che volessero assistere alle funzioni religiose. La Slave Gallery è visitabile su prenotazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

10 luoghi insoliti da visitare a Londra

Londra è una delle più belle città al mondo piena di arte, storia e cultura. È anche una città dinamica e moderna, che offre tanto ai propri cittadini e ai turisti che oggi giorno ne invadono le strade. Ognuno di noi conosce il Big Ben, Trafalgar...
Europa

10 luoghi poco conosciuti da visitare in Europa

Luoghi bellissimi, struggenti e magici, senza tempo e senza spazio, seppur poco noti ai più. Luoghi suggestivi e persino difficili da immaginare, curiosi e dotati di una bellezza innata, in grado di emozionare e stupire. Di seguito scopriremo 10 luoghi...
Europa

Come visitare alcuni luoghi meno conosciuti di Eubea

Sono davvero tantissimi i luoghi interessanti che si possono visitare nell'isola di Eubea, oltre a Eretria, Caristos e Kimi. È possibile raggiungere l'isola in autobus, partendo da Calcide. Se vogliamo fare un breve excursus storico, possiamo dire che...
Europa

I 5 migliori posti da visitare in Ucraina

In questa lista vi elencherò i 5 migliori posti da visitare in Ucraina. Si tratta di un paese davvero fuori dal comune, pieno attività e attrazioni mozzafiato. Questo stato dell'Europa centrale conta diversi abitanti tutti molto accoglienti e simpatici....
Europa

I 5 migliori posti da visitare a Cipro

Cipro è una bellissima isola situata nel mar mediterraneo. Questa è una delle più grandi isole del mediterraneo ed è una perfetta meta per i turisti che vogliono godersi il mare e le spiagge più belle. Proprio per questo le attrazioni principali...
Europa

I 5 migliori posti da visitare in Scozia

La Scozia è senza ombra di dubbio un posto stupendo, che presenta diverse tipologie di paesaggi al suo interno, partendo dalle colline dei Bordes a posti selvaggi come quelli degli arcipelaghi del nord, da non dimenticare i fiordi presenti a Highlands....
Europa

5 musei insoliti a Londra

Londra è una città dalle mille sfaccettature, che offre al visitatore innumerevoli possibilità di svago e di intrattenimento. Diversi musei londinesi sono conosciuti in tutto il mondo, ma quali possono essere invece i musei da visitare per una terza...
Europa

I 5 migliori posti da visitare in Olanda

L'Olanda è una nazione ricca di posti da visitare e per ognuno di essi ne veramente la pena perderci un bel po' di tempo. Elencarli tutti andrebbe a creare una lista davvero lunga quindi per evitare ciò, nella guida che segue abbiamo deciso di descriverne...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.