Algeri: cosa vedere

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Algeri è la capitale dell'Algeria. Essa si affaccia sul Mar Mediterraneo e, grazie sua alla posizione geografica, situata lungo la costa a nord del Maghreb, tra la Tunisia e il Marocco, è un centro di scambi commerciali, fin dai tempi del colonialismo. A quei tempi infatti venivano esportati prodotti come vino, agrumi ma anche minerali. Successivamente, però, le industrie iniziarono a sfruttare i terreni della città per il petrolio di cui ne è ricca e per questo, indebolendo la terra, il Paese convertì la sua economia da agricola a industriale. Il territorio, fino ad allora incontaminato, ha visto sorgere velocemente un tessuto industriale, che lo ha reso così moderno ma al tempo stesso ancora molto arretrato. E’ mozzafiato lo spettacolo che si può vedere arrivando dal mare: la città si mostra formata da una serie di case e di palazzi in calce bianca ad anfiteatro. Il tessuto urbano si estende su un gran numero di colline della catena montuosa di Atlante che scendono verso il mare. Pertanto Algeri ha un aspetto movimentato, con una struttura urbana che si sviluppa tra scalinate e ripidi vicoletti. In questo post ci soffermeremo a parlare di cosa vedere di saliente ad Algeri.

25

Monumenti spirituali

Per ciò che riguarda monumenti spirituali, ricordiamo importanti moschee del XVII secolo, come Ketchaoua, costruita nel 1794 da Dey Baba Hassan e affiancata da due minareti. Poi vi è la Moschea el Djedid, fatta costruire nel 1660 sotto comando del regno turco. Essa ha un' enorme cupola ovoidale e quattro piccole cupole. La moschea El Kébir, invece che è la più antica, fu fatta edificare da YoussefIbn Tachfin e poi successivamente ricostruita nel 1794.

35

I musei

Algeri ospita anche importanti musei, tra i quali: il Museo nazionale delle Belle Arti di Algeri, il più grande museo dell’Africa e del Medio Oriente, con una superficie ricca di una collezione di più di 8000 opere tra miniature, pitture, sculture, ceramiche, mobili, arti decorative e fotografie. Interessante da visitare è anche il Museo nazionale delle antichità e delle arti islamiche, un tempo chiamato Museo Stéphane Gsell, che comprende sia una sezione piena di oggetti sulla storia della città, e un'altra che è prettamente dedicata all'arte musulmana con pezzi di artigianato e archeologia del Maghreb, dell'Andalusia musulmana e del Medio Oriente. Possiamo ancora visitare il Museo Nazionale delle Arti e delle Tradizioni popolari, ospitato in un antico palazzo privato del XVI secolo nella Casbah bassa.

Continua la lettura
45

Edifici di interesse vario

Bisogna però citare altri edifici di forte interesse quali ad esempio: il Santuario del Martire, che venne costruito nel 1982 sotto un progetto fatto dalla Scuola di Belle Arti di Algeri. Il suo intern è suggestivo in quanto vi è un vero e proprio luogo di raccoglimento per la memoria dei martiri della guerra d'indipendenza, chiamata la ''fiamma eterna''.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Vi consiglio di visitarla con molto rispetto per la loro cultura adeguandosi alla loro vita, alle loro abitudini, mangiando i loro cibi, senza criticare le loro usanze. Anche loro hanno molto rispetto per noi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Pretoria: cosa vedere

Pretoria, capitale del Sud Africa. Insieme a Città del Capo e Bloemfontein è anche una delle città più importanti di questo stato sud africano. È la capitale amministrativa del Sud Africa, ma anche una meta ambita da numerosi turisti. Questo perché...
Africa

Moroni: cosa vedere

Sono tanti i preparativi per un viaggio. Fra questi, spesso si ha il dubbio di cosa vale davvero la pena vedere nella meta prescelta. Questa breve guida ci indicherà i luoghi più interessanti di Moroni. Si tratta della capitale dell’Unione delle Comore....
Africa

Kinshasa: cosa vedere

Kinshasa è la capitale della Repubblica Democratica del Congo, il Paese con il più ampio bacino fluviale del mondo, ricco di foreste equatoriali e savane. I duecento popoli che vivono nella nazione centroafricana fanno di questa città di circa otto...
Africa

Ouagadougou: cosa vedere

Andare a visitare Ouagadougou, la capitale del Burkina Faso, è una esperienza emozionante nonché istruttiva per le sue bellezze naturali da vedere e che offre i suoi centri culturali come il Museo Nazionale. La lingua ufficiale è il francese, ma esistono...
Africa

Il Marocco in auto: cosa vedere

Il Marocco è una destinazione eccellente per fare un viaggio in auto, poiché ricchissima di luoghi da vedere, anche se i mezzi di comunicazione spesso non sono abbastanza organizzati per poter permettere di seguire l'itinerario che ci si prefissa. Per...
Africa

Cosa vedere e fare durante un viaggio in Africa

L'Africa, è un continente a forma di cuore, che nella sua forma cela tutta la sua essenza. Infatti chiunque visiti questo straordinario continente, vi lascia un pezzo del proprio cuore. L'Africa è: tramonti infuocati, natura selvaggia, cieli immensi...
Africa

Gabon: cosa vedere

Il Gabon è uno stato ricco di spunti interessanti per passare una vacanza avventurosa e diversa dalle solite. Vediamo insieme quindi, cosa vedere nel Gabon, attraverso questa guida affronteremo un viaggio virtuale alla sua scoperta, esplorando i luoghi...
Africa

Senegal: cosa vedere

Se avete voglia di scoprire un paese davvero sorprendente per usi, costumi e scenari mozzafiato, potete recarvi in Senegal. Si tratta infatti, di un luogo davvero unico ed affascinante, difficile da trovare in altri paesi del mondo, sia per quello che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.