Algeria: i migliori siti archeologici

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'Algeria, situata nel cuore del Nord Africa e occupata parzialmente dal deserto del Sahara, rappresenta una meta di certo interessante per chi subisce il fascino dell'arte, della storia e della archeologia. Pochi conoscono la ricca varietà dei siti archeologici in Algeria, eppure la storia ci insegna che il susseguirsi delle varie dominazioni permette oggi di godere della vista di rovine bizantine, romane, moresche, spagnole. Per chi vuole avventurarsi in un viaggio diverso, propongo i migliori siti archeologici da visitare in Algeria.

27

Djèmila

Djèmila è un villaggio dell'Algeria a est della capitale in cui si trovano i resti di un'antica città romana: Cuicul. Del primo nucleo della città si conservano le mura cittadine, le due porte di accesso e altri pochi resti. A seguito della sua espansione vennero costruiti le terme romane e un teatro. Una terza espansione, questa volta di stampo cristiano, permise invece la costruzione di quattro basiliche, un battistero e una cappella.

37

Timgad

Conosciuta come la Pompei africana, Timgad è una colonia romana fondata dall'imperatore Traiano. Nata come una piccola città per ospitare pochi abitanti, Timgad crebbe a dismisura. Tra le rovine sono rintracciabili il decumano e il cardo e, nella parte terminale del decumano, l'arco di Traiano, restaurato nel 1900. Tra gli edifici si individuano una basilica, un teatro, un tempio dedicato a Giove, una chiesa a pianta quadrata e una piccola città bizantina.

Continua la lettura
47

Theveste

Fondata dai romani come fortezza legionaria divenne colonia con l'imperatore Traiano. Il nome attuale della città è Tèbessa e conserva ancora, oltre alle mura di cinta della città, numerose testimonianze della sua lunga storia: un tempio dedicato alla dea Minerva, un arco e una basilica paleocristiana.

57

Tiddis

Tiddis è una città dell'Algeria di origine romana costruita su un precedente centro punico, articolata su terrazze scavate nella roccia e collegate poi tra di loro tramite delle scale. Gli scavi archeologici condotti nel 1940 sulla vasta necropoli hanno restituito ceramiche che testimoniano l'influenza di Cirta prima della dominanazione romana. Da visiatare a Tiddis, le mura di cinta della città con la porta d'accesso monumentale, le terme, un tempio dedicato a Saturno, il tempio di Mitra, divinità induista e persiana. Fuori dalle cinta della città invece un importante mausoleo, costruito dal figlio di un ricco proprietario terriero berbero.

67

Tipasa

Tipasa è situata sulla costa del mar mediterraneo. Fu fondata dai fenici su tre colline ma delle case non resta più niente. Restano invece le rovine di tre basiliche, il teatro, le terme. Da non confondersi con la città Tipasa fondata invece dai romani che conserva le mura di cinta della città.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

I 10 siti archeologici più belli d'Italia

Il nostro Paese, da sempre, ha la fama di essere uno dei centri culturali più importanti del mondo, annoverando vari siti riconosciuti dall'UNESCO come Patrimonio dell'umanità.Fin dai tempi più antichi, il territorio italiano è stato testimone degli...
Italia

I siti archeologici in Calabria

Compresa tra il Mar Tirreno e il Mar Ionio, la Calabria era detta in antichità Bruttium dal nome della popolazione che la abitava (Calabria designava in realtà l'attuale Salento) e assieme alla Basilicata costituiva la III regio Augustea "Lucania et...
Italia

I siti gotici più belli d'Italia

L'arte gotica si sviluppa a ridosso del XII secolo fino ad arrivare al XIV secolo, quando poi sarà sovrastata dall'arte rinascimentale. Nasce nella Francia del Nord per poi diffondersi, con esiti diversi e originali, in tutta Europa. Siamo in piena epoca...
Italia

Molise: come muoversi e cosa visitare

Il Molise si colloca tra l'Abruzzo, il Lazio, la Puglia e la Campania. Bagnato dal Mar Adriatico, conta appena 35 km di costa. Poco conosciuto dal turismo mondiale, possiede paesaggi di straordinaria bellezza e siti archeologici di grande interesse. Nasce...
Italia

I migliori villaggi turistici in Sicilia

Meta ideale per le vacanze, la Sicilia è la più grande isola del territorio italiano. Ben cinque siti sono stati dichiarati patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO per la loro importanza storica, archeologica, naturalistica e artistica come ad esempio...
Italia

I 5 migliori monumenti da visitare in Sicilia

La Sicilia è senz'altro una delle regioni italiane più suggestive in assoluto. Si tratta di un'isola apprezzata a livello mondiale grazie alla capacità di raccogliere un'innumerevole quantità di anime. Il suo fascino resta intatto col passare degli...
Italia

Le migliori strutture balneari in Calabria

La Calabria è una delle regione italiane prevalentemente montuosa. La densità delle montagne, infatti, copre la maggior parte del territori. Mentre, la restante parte viene costituita da pianure costiere. La costa più importante è quella ionica....
Italia

Le migliori mete invernali in Italia

Avete voglia di viaggiare e staccare la spina durante l'inverno? L' italia offre numerose mete invernali in cui concedersi qualche giorno di svago e relax. Dal Nord al Sud non c'è che l'imbarazzo della scelta, e proprio per aiutarvi ad individuare la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.