Algeria: usanze e costumi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'Algeria è uno Stato situato nella parte settentrionale del continente Africano. La sua capitale è Algeri, ed è stata scelta perché è la stessa città a fornire il nome all'intera nazione. L'Algeria è una repubblica indipendente a partire fin dagli anni Sessanta, da allora in avanti si è andata sviluppando sempre più sia nel settore del turismo che in quello dell'industria leggera. Vediamo qui di seguito i cambiamenti apportati negli anni e quali sono le usanze e i costumi dell'Algeria.

24

Lingua, cultura e religione

La cultura algerina è stata fortemente influenzata da quella islamica oltre che dalla passata dominazione francese. La religione che prevale è quella islamica mentre il resto della popolazione si divide tra cattolici ed ebrei. La lingua ufficiale è l'arabo, parlato dalla maggioranza della popolazione nella forma dialettale creatosi nei secoli: esso risulta infatti differente dall'idioma classico utilizzato nel Corano. Sono tuttavia diffusi anche il francese e il dialetto berbero. L'Algeria è una repubblica popolare e democratica di tipo presidenziale.

34

Popolazione, usi e costumi

Gran parte della popolazione è impiegata nel piccolo artigianato, soprattutto nel settore tessile e delle ceramiche, che risente dello stile francese importato dai coloni nel novecento, mentre nel campo musicale molto evidente è l'influenza araba e andalusa. Il venerdì è giorno di festa, mentre la domenica i negozi e gli uffici rimangono aperti. Un uso particolare diffuso in Algeria è quello di chiamare alla preghiera i neonati. A una settimana dalla nascita si rade invece la testa del bambino e si sacrifica un animale. È inoltre diffusa la circoncisione che viene fatta tra i sette e i dodici anni di età. I matrimoni sono eventi molto importanti, celebrati solitamente in estate a ritmo di musica e con grandi festeggiamenti. Per quanto riguarda invece i funerali, essi sono semplici e si tengono in una moschea. Il defunto viene seppellito sul fianco destro, rivolto verso la Mecca. Prima della preghiera i fedeli dell'islam devono rispettare una serie di gesti rituali, tra i quali lavarsi parti del corpo con acqua o sabbia pulita, rivolgersi verso la Mecca e genuflettersi. È inoltre osservato il mese di ramadan, rispettato da tutta la popolazione, durante il quale cambiano i ritmi di vita e di lavoro. Dalla religione sono vietati gli alcolici, la carne di maiale e il gioco d'azzardo. L'abbigliamento di questa nazione è molto rigoroso, soprattutto per le donne, che devono indossare il burka.

Continua la lettura
44

Cucina e turismo


La cucina tradizionale dell'Algeria è ricca di colori, basti pensare al tipico Cous Cous. Molto diffuse sono anche le minestre vegetali che prendono il nome di chorba. Dalle origini francesi invece deriva l'abitudine del consumo della baguette come pane e del croissant per colazione. Con lo sviluppo del turismo però si sono aperti anche numerosi ristoranti che non cucinano prodotti del luogo come per esempio anche pizzerie e fast food.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Ciad: usanze e costumi

A sud del Sahara, si estende una fascia di paesi che formano una regione tra il deserto e la Savana. Tra questi vi è il Ciad una nazione che dopo una serie di colpi di Stato, è diventata indipendente dal 1960 con una repubblica presidenziale. A tale...
Africa

Gambia: usanze e costumi

La Repubblica del Gambia è il più piccolo Stato dell'Africa occidentale. Il Paese gode di un clima tropicale e negli ultimi anni ha avuto un notevole incremento nel campo del turismo. In questo lembo di terra convivono pacificamente (sono davvero rari...
Africa

Zimbabwe: usanze e costumi

Molto spesso, con la vita stressante che la quotidianità ci impone, ci soffermiamo ad osservare solamente una piccola fetta del mondo sul quale abitiamo. Tale fetta si identifica con il posto in cui viviamo, tralasciando che oltre i confini della nostra...
Africa

Niger: usanze e costumi

Il Niger è uno Stato dell'Africa Occidentale confinante a nord con la Libia e l'Algeria, ad est con il Ciad, a sud con il Benin e la Nigeria ed a ovest con il Mali e il Burkina Faso. Il suo nome si deve al fiume Niger che attraversa il paese con la sua...
Africa

Angola: usanze e costumi

L’Africa ha un fascino talmente unico da esserci anche una malattia chiamata “mal d’Africa”. Questa patologia è caratterizzata dalla grande nostalgia che coglie tante persone dopo che hanno visitato questi luoghi magici e non vedono l’ora di...
Africa

Burkina Faso: usanze e costumi

Volgere lo sguardo alle usanze e ai costumi di una nazione africana quale quella del Burkina Faso significa veder schiudersi dinanzi ai propri occhi una società tanto lontana dai nostri standard occidentali quanto vicina ad un sentire comune di un vivere...
Africa

Burundi: usanze e costumi

Il Burundi è uno Stato piccolo presente in Africa. La sua capitale è Bujumbura. Le lingue ufficialmente parlate sono il francese e kirundi. Nella capitale è parlato lo swahili come lingua commerciale. La moneta utilizzata è il Franco del Burundi....
Africa

Camerun: usanze e costumi

Il Camerun è, dal punto di vista culturale, uno dei più importanti e variegati Paesi dell'Africa centrale. Nato ufficialmente nel 1961 dalla fusione delle colonie inglesi con quelle francesi, questo stato è un esempio di come le tradizioni delle popolazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.